Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TI HO SPOSATO PER ALLEGRIA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/12/09 DAL BENEMERITO ATTICUS85

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 18/6/12 9:35 - 3011 commenti

Salce riprende una commedia della Ginzburg scritta per Adriana Asti e insieme ad Age e Continenza la rimodella sulla Vitti che si scatena in una delle sue classiche performances stralunate, con tripudio delle celebri, splendide gambe. Ma il vero punto di forza è la messa in scena che, con l'apporto decisivo di Di Palma, Poletto (scenografie) e Piccioni, trasforma il film in una delle più consapevoli operazioni pop-art del cinema italiano.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Deepred89 20/6/16 18:55 - 3091 commenti

Tripudio pop con una Vitti al top della sua contagiosa simpatia, quasi da camera (rare le scene lontane dall'appartamento) ma caloroso e inventivo nelle inquadrature e brillante nei dialoghi. Trama semplicissima ma piacere sommo, da gustare col sorriso sulle labbra sorseggiando con godimento il fascino (discreto o indiscreto poco importa) della borghesia sessantottina. Trama a ben vedere ridotta all'osso, ma film assolutamente adorabile.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Gugly 18/3/14 19:27 - 968 commenti

Il color pop sessantiano c'è, Albertazzi è giovane e sornione, ma la Vitti seppur bellissima e dalle lunghe gambe è spaventosamente logorroica, ideale prototipo dei personaggi che incarnerà con ancor maggior fortuna in alcuni film di Sordi (soprattutto Amore mio aiutami, una sorta di vicenda speculare a questa pellicola) e così ammazza il messaggio "libertario"; il ritmo è solo a tratti ravvivato dalla consueta "bambolaggine" della sempre brava Buccella. Per patiti dei favolosi anni 60, gli altri si dotino di caffè.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Lamberto Genova"; I favolosi vestitini della Vitti.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Faggi 7/6/17 22:53 - 1382 commenti

Esiste un aspetto orchestrale del cinema dove il regista è il direttore di singoli talenti e geni che danno forma a un insieme. Questo, qui, si vede bene; su una scrittura (partitura) solida (Ginzburg) Salce dirige posseduto da sincera ispirazione pop-art (compresa nella sua forza innovativa e innestata sul gusto italiano); la Vitti è il genio solista che incanta e sorprende; scenografie perfette, ottima musica e l'essenziale Albertazzi completano l'opera e il quid determinante (lo scarto dalla regola) si manifesta. Splendore sessantiano.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Atticus85 28/8/11 11:24 - 107 commenti

Tratto da una pièce teatrale di Natalia Ginzburg, il film è una travolgente analisi di coppia in piena era reazionaria (il '68 era alle porte). Stile volutamente frammentario e naif che esalta ancor di più la performance di una Vitti letteralmente straordinaria: il ruolo della giovane moglie incastrata tra velleità piccolo borghesi e nuove tendenze liberal-sentimentali è tratteggiato da questa grande attrice con punte ora malinconiche ora stralunate ora esilaranti. Ottimi anche Albertazzi e l'adorabile Buccella. Un Salce da ritrovare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il disastroso pranzo con la suocera!
I gusti di Atticus85 (Commedia - Drammatico - Giallo)