Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PERDUTO AMOR

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/12/09 DAL BENEMERITO SKINNER

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Alex75
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Skinner


ORDINA COMMENTI PER:

Alex75 22/2/16 9:38 - 608 commenti

Debutto del poliedrico Franco Battiato dietro la macchina da presa, con molti riferimenti al proprio percorso artistico ed esistenziale. La prima parte, ambientata in Sicilia, è molto suggestiva; quella milanese, più frammentaria, ricostruisce con (auto)ironia certi ambienti discografici e intellettuali della Milano degli anni ’60, tra musica beat ed esoterismo e incuriosisce per le molte “partecipazioni amichevoli”. Intelligenti la scelta e l’inserimento dei brani della colonna sonora.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il passaggio della nave; Christina Moser: “A me, Maurizio [Arcieri] è sempre piaciuto”.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Skinner 10/12/09 12:20 - 595 commenti

Quando lo vidi al cinema lo giudicai un'occasione sprecata, ma guardai più al bicchiere mezzo pieno. Alla luce del tempo (e dei film successivi di Battiato), alla seconda visione devo dire che il giudizio è un po' più severo. In questa pseudo-autobiografia non mancano spunti interessanti (specie nella prima parte), una bella fotografia e in generale una buona confezione, ma manca del tutto un'unità di storia e uno sviluppo coerente di essa. Sono episodi messi lì alla rinfusa e il quadro d'insieme è a dir poco claudicante. Fuori luogo gli intermezzi spiritosi.
I gusti di Skinner (Commedia - Drammatico - Western)