Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DIALOGO DI UN VENDITORE DI ALMANACCHI E DI UN PASSEGGIERE

All'interno del forum, per questo film:
Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggiere
Dati:Anno: 1954Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia:Ermanno Olmi
Cast:Paolo Pampurini, Enzo Tarascio
Note:Cortometraggio. Il titolo esatto, ripreso dagli open credits del film, Ŕ scritto diversamente da come appare su Imdb ed altri siti di cinema. Aka "Dialogo tra un venditore di almanacchi e un passeggiere".
Visite:726
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/12/09 DAL BENEMERITO RENATO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Gius
  • Davvero notevole! a detta di:
    Pigro, Renato
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    B. Legnani


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 1/3/16 2:10 - 4452 commenti

Fedele al noto dialogo leopardiano, colpisce tecnicamente per l'originale (e correttissima) angolatura di campi e controcampi durante il dialogo (i passeggiere Ŕ un giovane Enzo Tarascio!). Il soggetto Ŕ ovviamente di prim'ordine e Olmi non perde l'occasione per fornire una buona prova. Un po' lunga la parte iniziale, che obbliga a sentire la prima parola dopo oltre cinque minuti...
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 17/7/10 8:32 - 7315 commenti

C'Ŕ giÓ tutto l'Olmi a venire in questo piccolo corto che riprende pari pari il celebre dialogo leopardiano, ma quasi cambiandogli di segno, virando il beffardo pessimismo originario in fede nel futuro. Ma la mano del regista si vede soprattutto nella descrizione di una Milano uggiosa di fine anno, ancora ruspante e giÓ con la punta del piede dentro all'imminente boom economico: straordinaria sensibilitÓ analitica, dove l'umanesimo spirituale del regista regala pennellate di sublime calore. Da vedere.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Renato 9/12/09 19:47 - 1495 commenti

Tratto da un dialogo di Leopardi contenuto nelle Operette Morali, Ŕ un breve cortometraggio (10 minuti circa) girato a Milano da un giovanissimo Ermanno Olmi. Nulla da dire sul testo, e tutta la prima scena coi due suonatori ambulanti che entrano in cittÓ Ŕ davvero suggestiva. Il finale, con le campane che suonano, Ŕ in pieno stile Frank Capra. Bello.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Gius 16/5/17 9:55 - 40 commenti

Tra i migliori corti di Ermanno Olmi, che lavorava allora con la Edison. Il film comincia in un atmosfera da fiaba: sembra di essere nell'Ottocento, se non fosse per qualche rara macchina. Poi il filmato si sposta velocemente al centro di Milano nei primi anni Cinquanta dove si assiste a un garbato dialogo tra un venditore di almanacchi e un compratore. ispirato da Leopardi, Ŕ uno dei primi lavori di Ermanno Olmi, che definisco il Re del corto in Italia. I capolavori di Olmi sono di altissima resa fotografica.
I gusti di Gius (Giallo - Horror - Poliziesco)