Cerca per genere
Attori/registi più presenti

RICKY - UNA STORIA D'AMORE E LIBERTÓ

All'interno del forum, per questo film:
Ricky - Una storia d'amore e libertÓ
Titolo originale:Ricky
Dati:Anno: 2009Genere: commedia (colore)
Regia:Franšois Ozon
Cast:Alexandra Lamy, Sergi Lˇpez, MÚlusine Mayance, Arthur Peyret, AndrÚ Wilms
Visite:283
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/12/09 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 9/12/09 7:17 - 10668 commenti

Katie una giovane operaia che vive con la figlia, incontra sul lavoro Paco e se ne innamora. I due hanno un figlio Ricky sulla schiena del quale compaiono un giorno strane protuberanze. Incursione nella commedia fantastica per il regista Ozon che mostra una famiglia sconvolta da un evento assolutamente imprevedibile. La bravura degli autori Ŕ quella di mostrare l'evento quasi come normale mostrando solo le difficoltÓ di adattamento del caso. Il limite del film sta forse nella conclusione forzatamente speranzosa. Buona la prova degli attori.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 3/11/10 7:24 - 7098 commenti

Una fiaba moderna? Un apologo? Sulla diversitÓ? Sulla libertÓ? Sulla rivelazione di un barlume di "angelica" umanitÓ dietro il grigio delle nostre esistenze tra case tutte uguali e posti di lavoro alienanti? Ozon incardina lo straordinario mistero del neonato con le ali (e i suoi molti significati possibili) in un contesto narrativo di estremo realismo, senza recedere neanche un po' dalla concretezza materiale della vicenda (il fantastico sta dentro il quotidiano?), rendendo cosý questo film un prezioso gioiellino. Apparentemente minimalista.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 20/12/09 23:30 - 7419 commenti

Di tutto si pu˛ accusare Ozon ma certo non di essere ripetitivo, tanto che ogni suo film Ŕ una sorpresa, a volte un p˛ stucchevole, altre felice, come in questo operina gentile e poetica. Dopo una prima parte realistica, di ambientazione operaia, al film spuntano le ali e si trasforma in un apologo sull'assurdo (il cliente che vuol sapere dove comprare il bimbo telecomandato, la misurazione del tacchino), in un inno alla bellezza della diversitÓ, infine in un messaggio di speranza nella forza della famiglia, per quanto anomala e disastrata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bimbo - aquilone .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 6/2/13 12:59 - 2072 commenti

Forse la vera protagonista Ŕ la piccola Lisa che osserva (sogna?) il mondo dei grandi con silenziosa circospezione. Forse l'unica libertÓ possibile Ŕ quella che siamo disposti a concedere agli altri. Forse Ricky Ŕ il film medesimo: imporgli un significato equivale a ingabbiarlo e reprimerne la forza eversiva. Ozon continua a ibridare stilemi informando un cinema inedito e derivativo: amalgamando Loach, Cronenberg e Capra rischia grosso quanto a sospensione dell'incredulitÓ ma, ancorato ad un sobrio paradossale realismo, fa emergere tutta la meraviglia e lo scandalo della diversitÓ. Da vedere.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Saintgifts 5/11/14 12:01 - 4099 commenti

La peculiaritÓ del film non sta in quelle due alette sulla schiena del bellissimo Ricky, ma su quel sottile spago legato alla caviglia del bambino alato tenuto cosý distrattamente dalla mano della madre, senza nemmeno l'accortezza di legarselo al polso, come si fa con i palloncini dati in mano ai bambini, perchÚ non volino via. Evidentemente Ricky doveva volarsene via, libero e ridente per un suo destino che non era quello terreno. Ozon ci lascia liberi di trarre tutte le conclusioni che vo(g)liamo; lui ne avrÓ sicuramente avuta una sua: quale?
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lucius  23/11/13 15:57 - 2640 commenti

Ozon a corto idee realizza una pellicola quasi priva di senso. Con una tale sceneggiatura l'unica speranza di ottenere un risultato brillante era realizzare un film grottesco o al limite di impronta mitologica. Il suo lavoro si salva esclusivamente per la regia, che affronta con mano delicata e un certo tatto, l'argomento al centro del film (la nascita di un moderno Icaro) e per la prova dei due protagonisti, per il resto Ŕ tempo perso cercare di analizzarne i contenuti: non ci sono.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)