Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LUCA IL CONTRABBANDIERE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 34
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Si è sentito dire che il film sia stato finanziato da veri camorristi. Non è così impossibile, visto che il protagonista - il contrabbandiere del titolo impersonato da Fabio Testi - fa la parte del “buono” e che i vecchi boss vengono dipinti come “gente che dà lavoro a duecentomila persone”, pronti a sbarrare romanticamente la strada ai mafiosi esteri perché, dicono testualmente, “co’ ‘sto sole, ‘a droga che cc’entra?”. Comunque sia, Fulci ha impreziosito una trita vicenda di vendette e rampantismo gangsteristico con uno stile secco e spettacolare, dando carta bianca all'estetista/truccatore Franco Di Girolamo per una serie di omicidi e violenze assortite all'insegna dello splatter più rozzo è impressionante, assolutamente desueto per il genere e il più delle volte gratuito, utile semmai a ribadire il “trade-mark” fulciano. E così vediamo facce sfigurate dall'acido o dalla fiamma ossidrica, pistolettate in bocca e al collo, fucilate in testa, accenni di sodomizzazione (a un’Ivana Monti urlante) e via delirando; il tutto per mascherare un copione scarno e dialoghi poveri, che il buon Fabio Testi, per quanto in parte, non può da solo risollevare. Fulci invece, pur esagerando con fastidiose zoomate o carrelli improvvisi, nobilita il film e riesce a fargli ottenere lo status di “cult” (oltre ad apparire nell’ultima sparatoria per qualche secondo) grazie a una regia insolita per il genere, ricca di trovate, sicura... Certo la messa in scena è quello che è, le musiche di Frizzi non si sposano troppo bene alle immagini e la storia è davvero risaputa; le esplosioni di violenza sono però spiazzanti e spezzano la monotonia con grandi coreografie di morte ed effetti a volte memorabili.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 26/4/07 17:46 - 3875 commenti

Finanziato con i proventi derivati da attività di contrabbando, il film soffre di una lentezza cui nemmeno le violentissime (e tante) scene splatter possono porre soluzione di continuità. La storia è sospesa tra ridicolo, comico ed horror: sembra leggera e non pone alcuno stimolo serio pur trattando di questioni di certo rilievo sociale per il meridione. L'omicidio (mancato) in cui periscono due prostitute (tra le quali la trans Ajita Wilson) sembra apparentato con i cartoni di Willy Coyote... Disastroso.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 17/4/07 12:55 - 5737 commenti

Il noir incontra l'horror e da questo viene massacrato attraverso una storia debolissima che è solo un pretesto per una fiera della violenza più truce, insistita e tracotante oltre ogni limite di accettabilità: teste e gole saltate, stupri da tergo, torture, stomaci sfondati, visi sfigurati...; poi Fulci esce da tale carneficina con un omaggio alla Napoli ridente del piccolo contrabbando di sigarette, come già da qualche anno faceva (meglio) Alfonso Brescia. Sporadiche scene madri ed efficaci caratterizzazioni (Marconi, Murolo, Alberti) salvano la baracca.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Alberti, vecchio camorrista appassionato di film western; il profumo rivelatore; l'azione in extremis di Murolo; la retata contro i contrabbandieri.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 4/7/09 21:01 - 6799 commenti

Preso come puro divertimento di genere può anche funzionare nonostante una storia poco originale e, almeno nella prima parte, abbastanza lenta. Gli scoppi di violenza ultra-gore possono anche "scioccare" ma non sono certo un elemento di merito. Ma a mancare è soprattutto l'afflato crepuscolare che un film noir dovrebbe avere e cui il regista punta vanamente. In ogni caso ci si può divertire, specie se si ama lo splatter. È necessario dire che i dialoghi sulla presuntà "nobiltà" della camorra di un tempo sono in ogni caso di rara dabbenaggine.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ciavazzaro 6/5/11 21:01 - 4687 commenti

Violentissimo esperimento Fulciano, con alcune delle scene più violente del nostro cinema di genere: un tripudio di teste che saltano, esplosioni e morti violentissime. Fabio Testi non è proprio un degno protagonista, molto meglio il malvagio Bozzuffi e l'elegante Guido Alberti vecchio boss, così così il resto del cast. Non convince completamente, ma rimane decisamente un interessante esperimento con alcuni momenti molto buoni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cult il mitico Lucio con pistola!
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 28/4/07 14:15 - 3048 commenti

Noir decisamente mediocre. La regia di Fulci è insolitamente piatta e nonostante alcune ottime scene splatter (mai visto tanto sangue in un film di questo tipo) ci si annoia parecchio. La storia è lenta e banale e il discreto cast non riesce a risollevare il film. Assolutamente evitabile.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 8/3/10 17:18 - 3985 commenti

Un Fulci inedito, che si diverte a prendere la truculenza esasperata dei suoi horror e ad installarla su un canovaccio noir/gangsteristico ambientato in una Napoli "alla Mario Merola". La trama è abbastanza scontata, con i soliti scontri all'ultimo sangue tra i marsigliesi e gli altri contrabbandieri; il punto di forza del film sono proprio le insistite violenze e torture, tipicamente fulciane. Testi fa il suo mestiere e tutto sommato se la cava, così come il resto del cast (con alcune facce note del genere). Musiche un po' ripetitive.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 29/1/09 7:42 - 2479 commenti

Bellissimo action-noir di Fulci. Il film ricorda molto quelli di Brescia con Merola ma essendoci Fulci e non Brescia lo splatter è garantito (ed è pure di qualità). Luca Aiello, un "onesto" contrabbandiere, si scontrerà con dei cinici e veramente feroci spacciatori di droga guidati dal marsigliese (un ottimo Bozzuffi). Ci sono come detto diverse scene splatter, ma anche sparatorie (fatte benissimo, contando che Fulci non si avventurò mai nel noir) e una sorta di morale "del guappo".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli spari all'ippodromo, in chiesa e a casa di Perlante.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Stubby 6/1/10 23:31 - 1147 commenti

Fulci gira questa pellicola con molto mestiere e ne fuoriesce davvero un buon film anche se con qualche difetto di sceneggiatura. Trattasi di un noir veramente iper violento con scene piuttosto trucide che lo fanno a tratti accostare quasi a un horror. L'unico neo per quel che mi riguarda è l'interpretazione di Testi, attore che amo molto ma che purtroppo qui non mi convince affatto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo stupro con... al telefono.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Ghostship 3/5/08 13:30 - 394 commenti

Polizesco degno di nota che supera di gran lunga classici di registi assidui frequentatori del genere (vedi Lenzi). Cruento, girato, recitato e montato ottimamente gode di un buon ritmo e di alcune scene eccessive ed altamente spettacolari. Compatto.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Lercio 20/5/07 1:41 - 232 commenti

Grande film di Fulci, divertente nella sua evoluzione e cattivo negli eventi e nella tragicità dell'evoluzione come è tipico del compianto regista romano. La scena in cui vi è il cameo di Fulci, l'agguato verso la fine del film, è girata benissimo ed è molto evocativa. Simpatico l'ammiccare alla camorra forse per ringraziare dell'aiuto nelle scene dei motoscafi. Il tocco splatter dà quel brio in più. Da vedere e rivedere.
I gusti di Lercio (Drammatico - Horror - Poliziesco)

Giùan 3/9/12 23:30 - 2499 commenti

Pur tra evidenti incongruenze, film da annoverare a tutti gli effetti nella produzione maggiore del nostro, quella del Fulci felice nell'ispirazione e furioso nel girare. A nuocergli più che gli innesti da sceneggiata, i presupposti da inchiesta sul contrabbando, presto bypassati da un "macabro" desiderio di raccontare, che dà la stura a una raccolta di pezzi di bravura registici in cui la violenza si fa irreale e lo schermo fatica a contener le efferatezze. Il colpo di coda dello scontro vecchia-nuova malavita poì è ironicamente unpolitically correct.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le veementi arrabbiature di Ivana Monti; Alfonsino costretto ad andar a letto da Marconi/Perlante; La fiamma ossidrica; Alberti/Don Morrone davanti la tv.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Buiomega71 13/3/12 11:29 - 1858 commenti

Se De Palma ha nel carnet Scarface, sua maestà Fulci ha Luca. Viscerale e nerissima andata all'inferno tra contrabbandieri, corpi devastati e carbonizzati, facce deturpate dalla fiamma ossidrica, sodomizzazioni selvagge, devastanti colpi in arrivo e spizzichi del Fulci più truce e orrorifico, che più di una volta ricorda i suoi abissi macabri e zombeschi. Tolto questo, però, come poloziesco arranca un pochettino, tra scafi e barche e una Napoli zeppa di luoghi comuni. Ma è la furia selvaggia della violenza che conta e Lucio non fa sconti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il corpo carbonizzato della entreneuse Ajita Wilson; I colpi in arrivo marcatamente fulciani; La violenza da tergo alla Monti.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Fauno 18/3/11 12:48 - 1734 commenti

Caro Lucio, sei un maestro! Non solo sforni scene spettacolari a tutto spiano, ma entri nel vivo di due componenti fondamentali di una città così contraddittoria e spesso declassata, ovvero il contrabbando quale unico sostegno per i diseredati, nonchè la difesa del territorio. Una volta esser capi voleva dire anche amare davvero la propria gente, rimettersi in gioco perfino a 80 anni nel caso di una pericolosa aggressione dall'esterno. La scelta di Alberti in questo ruolo è azzeccatissima...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Con questo sole, cosa c'entra la droga?".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Dusso 2/2/07 8:07 - 1532 commenti

Un Fulci niente male: grandi scene truculente, ambientato in una Napoli invernale dove non si vede mai un filo di sole; peccato per alcuni buchi di sceneggiatura e alcuni errori evidenti (c'è ad esempio una scena in cui dalla notte si passa più o meno alla luce del giorno).
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Luchi78 26/9/11 16:19 - 1521 commenti

Diamo merito al lato più splatter del film e mediamolo con una trama a dir poco imbarazzante che nobilita i contrabbandieri di sigarette e condanna i trafficanti di droga (soprattutto se vengono dall'estero). Esce fuori un giudizio medio, per un film che gli amanti del genere più truculento non possono assolutamente perdere. Fabio Testi sembra più "imbalsamato" che reattivo, molto bene invece le scene con sparatorie ed esplosioni varie. Divertente.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Nicola81 23/6/14 21:49 - 1520 commenti

Girato in una malinconica Napoli autunnale, l’unico poliziesco di Fulci può lasciare perplessi sul piano ideologico (il crimine è inteso come inevitabile conseguenza della mancanza di lavoro e viene persino reso omaggio alla vecchia camorra), ma la storia cattura ed è raccontata con un ritmo serrato attraverso alcune sequenze di alta scuola e una buona dose di violenza (vero e proprio marchio di fabbrica del regista), di cui sono vittime soprattutto le donne. Convincente prova del cast, bella fotografia e qualche piacevole nudo gratuito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sequenza notturna alla solfatara; La retata della Guardia di Finanza nei bassifondi; Il finale (a parte la battuta conclusiva di Alberti...).
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Greymouser 21/7/10 0:08 - 1441 commenti

Film ideologicamente odioso, per il populismo d'accatto e la demagogia che vorrebbe presentare una malavita "nobile" contrapposta ad una avida e cinica. Dispiace che Fulci si sia lasciato coinvolgere in una operazione del genere. Gli inserti truculenti e splatter non valgono a giustificare la sarabanda imbarazzante di luoghi comuni su Napoli, sciorinati con superficiale pressapochismo. Da cancellare.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Disorder 3/12/12 22:54 - 1378 commenti

Fulci sarà stato anche un gran regista visionario, ma il concetto di ritmo gli era proprio sconosciuto. La prima metà è di una lentezza quasi snervante; poi il film prende un po’ di quota, anche grazie a quelle “scene madri” che lo hanno reso famoso (la tortura con fiamma ossidrica, gli omicidi splatter ecc...). Comunque un film davvero noioso, con attori mediocri e una morale di fondo quantomeno discutibile (la “buona” vecchia camorra in lotta contro le nuove bande senza morale). Insufficiente...
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Tomastich 12/8/14 13:43 - 1187 commenti

È molto semplice: quando l'autore, il maestro, il registe esiste, applica la sua estetica e il suo stile sempre e comunque. Girato da Fulci quasi in concomitanza con i suoi capolavori horror (di cui condivide lo staff: Salvati, Tomassi, Frizzi), è un poliziesco ambientato a Napoli che più che di momenti di azione (alla Castellari) vive di esplosioni di violenza improvvisa (la violenza a Ivana Monti è da annali), ben guidata dalla mano artaudiana del registra romano.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Furetto60 21/11/15 14:12 - 1129 commenti

Mafia movie alla Fulci con una strizzatina d'occhio al poliziottesco. Si parte a manetta con una corsa tra motoscafi e così si prosegue con un crescendo di violenza (così gratificante nell'essere tanto gratuita quanto spettacolare!) e nudi altrettanto audaci. Testi per la verità appare un tantino imbalsamato, ma la sua apparente imbranataggine calza per il ruolo (un contabbandiere piuttosto ingenuo). Per tanti versi siamo (fortunatamente) distanti dalle tante sceneggiate alla Merola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La faccia bruciata; Testi trafigge al cuore un cattivo.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Gestarsh99 13/8/10 0:56 - 1061 commenti

Fulci non era portato né per il noir, né per la sceneggiata alla Alfonso Brescia. Purtroppo questo suo mezzo pastrocchio è proprio un incrocio tra i due generi... Testi è doppiato male e non in parte, il ritmo è poco costante, le cadute di tono sono frequenti e gli effetti splatter del tutto fuori luogo. La storia non cattura e non commuove e il film lo si ricorda solo per l'estremismo di alcune sequenze (in una il nostro regista presenzialista si fa anche crivellare a colpi di mitra!)
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Motorship 28/10/13 17:48 - 567 commenti

Interessante noir del grande Lucio Fulci con alcuni effetti splatter che lo fanno sconfinare (senza però stonare) nell'horror più puro. Direi che stiamo parlando di un "quasi ibrido" peraltro ben riuscito: suspance, violenza e macabro sono molto ben amalgamati, questo sebbene la sceneggiatura sia un po' vacillante. Bene il cast, in particolare Boffuzzi e Alberti, rende meno Fabio Testi che invero nonostante sia il protagonista; meglio la Monti. Cameo cult per lo stesso Fulci in una scena. Si può vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sfigurazione con la fiamma ossidrica...
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Alex75 23/10/15 9:33 - 547 commenti

L’incursione del “terrorista dei generi” nel poliziesco nostrano non poteva che essere eversiva: in una Napoli senza sole, Fulci esaspera la violenza insita nel genere aggiungendovi un’inedita estetica splatter, che rimanda ai suoi horror. Soprattutto, in assenza della polizia, promuove i guappi locali (con il signorile Alberti come “eminenza grigia”) a tutori dell’"ordine", contro la mala d'importazione guidata dal fetido Bozzuffi. Discutibile, zeppo di clichés, ma coraggioso e divertente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Don Morrone e la sua passione per i western; Il bagno nella solfatara; La fiamma ossidrica; Lo stupro telefonico; La retata; Fulci col mitra.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Bubobubo 17/11/18 12:42 - 438 commenti

È più l'aneddotica che ne circonda la realizzazione a rendere interessante una pellicola di genere non tra le migliori del periodo, un classico soggetto noir che porta all'estremo la violenza grafica (oggettivamente impressionante) e acuisce la polarizzazione dei topoi narrativi (con finale che esaspera il nichilismo di Milano odia). In quegli stessi anni Fulci girerà pellicole di ben altro spessore. I fan del regista dovrebbero obbligatoriamente conoscerla e vale come curiosità per il cinefilo, ma i vertici sono lontani.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Maik271 14/1/14 8:32 - 436 commenti

Sarebbe un poliziesco come tanti altri ambientato a Napoli se non ci fosse alla regia un Lucio Fulci in forma che regala quel tocco gore che lo ha reso famoso. La storia tutto sommato non è originalissima e tratta di guerre tra i contrabbandieri napoletani e il marsigliese di turno che ne vuole conquistare il territorio. Buono il cast tra cui spicca il bravo Testi, suggestivi i vicoli di Napoli, cameo del regista armato di mitra.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo sparo in bocca e la mitragliata in viso veri momenti gore.
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

John trent 6/6/10 21:53 - 326 commenti

Girato dopo "Zombi 2" e prima di "Paura nella città dei morti viventi", il film risente della nuova vena splatter nella quale Fulci ormai sguazza meravigliosamente: non esiste alcun noir o poliziesco italiano che abbia un così alto tasso di truculenza e ferocia. Perfettamente in parte Bozzuffi e Marconi, un po' meno Fabio Testi alquanto monocorde. Particine anche per Ajita Wilson e Cinzia (mein liebe!) Lodetti. Gustosissimo il cameo dello steso Fulci che impugna una mitragliatrice nella mattanza finale. Godibile. Peccato per il titolo pessimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ofelia Meyer sfigurata da Marcel Bozzuffi con una fiamma ossidrica...
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Manowar79 15/12/08 17:30 - 309 commenti

Si può essere d'accordo o meno sulla nobiltà della Camorra, che fu idealista e fondata su un imprescindibile codice d'onore... ma, con questo film, Fulci dimostra in maniera definitiva di avere quel potere narrativo nero e senza compromessi che - forse - mancava a tanti suoi colleghi ben più blasonati. Tanto da potersi persino permettere una marcata contaminazione splatter (altrimenti fuori tema). Testi è doppiato da Pino Colizzi, una delle migliori voci del nostro cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: la scena dello stupro della moglie vi risulterà difficile da dimenticare...
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Beffardo57 8/8/13 18:25 - 206 commenti

A furia di rivalutare i b-movies si arriva al capolinea: e questo è proprio un prodotto indifendibile. Un demenziale spottone pubblicitario sui contrabbandieri buoni e bravi guaglioni, "onesti" e leali, contrapposti ai sadici spacciatori di eroina che uccidono, torturano e sodomizzano. Attori al minimo sindacale, trama pretestuosa, efferatezze varie e assortite tanto per gradire (sono il segno distintivo di Fulci), sequenze marine con caroselli di motoscafi da cinegiornale d'altri tempi. Assolutamente ripugnante.
I gusti di Beffardo57 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Uomomite 26/7/09 7:59 - 175 commenti

Uno dei vertici (a dire il vero ce ne sono parecchi) del cinema di Lucio Fulci. Luca il contrabbandiere è puro esercizio di crudeltà artaudiana, occhio vorace e spalancato, piede a tavoletta sull'acceleratore di un motoscafo truccato. Fulci senza paura, senza vergogna, senza pietà. Una corsa che non teme il deragliamento. Willy Coyote non muore mai, può finire anche sotto un treno ma non muore. Superbo.
I gusti di Uomomite (Fantascienza - Horror - Poliziesco)

Markvale 22/8/11 11:29 - 143 commenti

Se l'intento del buon Fulci voleva essere quello di dissacrare un genere al tramonto inoculandogli una dose massiccia di splatter e un pizzico di umorismo, gli esiti non corrispondono certo alle aspettative. Le reiterate ed esagerate brutalità (sevizie, mutilazioni, teste che scoppiano, ecc...) suscitano soprattutto involontaria ilarità. L'incredibile chiosa del vecchio boss camorrista "antidroga" suggella degnamente una pellicola da dimenticare. Fulci decisamente meglio nel genere orrorifico; Testi attore improbabile...
I gusti di Markvale (Gangster - Giallo - Poliziesco)

Stuntman22 13/12/11 13:09 - 103 commenti

Un semplice pretesto per scialare morti, mutilazioni, cervelli spappolati come se piovesse, sequenze scioccanti. Fulci sarà nel suo elemento naturale, ma lo spettatore rischia di capire il gioco dopo una mezz'ora. Quasi surreali certi costumi, come il cappotto di pelliccia di Luca o il trench di tweed sfoggiato da Michele (Enrico Maisto) all'ippodromo. Attori convincenti, specie Ivana Monti, ma tra le parti di terza fila spicca Romano Puppo, odiosissimo come al solito.
I gusti di Stuntman22 (Avventura - Azione - Poliziesco)

Venticello 9/3/07 10:22 - 63 commenti

Divertissement Fulciano che chiude la stagione dei polizieschi nostrani su una nota alta. Prodotto per buona parte da veri contrabbandieri che, a quanto disse lo stesso Fulci, ebbero anche parola in alcuni dialoghi. Il risultato è una specie di summa dei generi, dal western al poliziesco, al mafia movie, con parecchi (e altrimenti che Fulci sarebbe) inserti gore. Sceneggiatura non proprio originalissima ma con un bel ritmo e alcune trovate geniali, su tutte la violenza carnale al telefono.
I gusti di Venticello (Azione - Poliziesco - Thriller)

Bullseye2 7/9/16 13:53 - 53 commenti

Un contrabbando-movie alla Brescia/Merola senza pianti e canzoni ma con atmosfere orrorifiche ed effetti ultragore? Ebbene sì, Fulci era capace anche di questo! Un poliziesco che per impennate di violenza grafica non aveva eguali all'epoca se non in alcuni film targati Hong Kong o Tokyo e che anche oggi lascia pienamente stupefatti. Il film, va detto, presenta alcuni cali di tensione, ma numerosissime sequenze fuori dall'ordinario e dal genere lo rendono comunque un'opera di culto. Capolavoro no, ma un film ampiamente riuscito e da ricordare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le esplosioni di splatter; Pazzafini affogato nella solfatara.
I gusti di Bullseye2 (Erotico - Poliziesco - Western)

Tromeo 26/4/08 16:40 - 52 commenti

Violentissimo horror travestito da noir, diretto da un Fulci in stato di grazia. Splatter in quantità, sequenze al limite dell'insostenibile (la sodomizzazione della moglie di Testi), cinismo e disperazione. Grandissimo il finale con i vecchi camorristi che accorrono in aiuto del protagonista. Uno dei migliori film diretti da Fulci. Da rivalutare e riscoprire (ovviamente nella versione integrale).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Tromeo (Horror - Poliziesco - Thriller)