Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ISOLA SCONOSCIUTA

All'interno del forum, per questo film:
L'isola sconosciuta
Titolo originale:Unknown Island
Dati:Anno: 1948Genere: fantastico (colore)
Regia:Jack Bernhard
Cast:Virginia Grey, Phillip Reed, Richard Denning, Barton MacLane, Dick Wessel, Dan White, Phil Nazir
Visite:351
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/11/09 DAL BENEMERITO UNDYING POI DAVINOTTATO IL GIORNO 17/3/16
Dinosauri del 1948 a colori (ma non per tutti, girano ancora molte copie in bianco e nero). Parrebbe interessante, anche se non si tratta certo del primo film in tema. In una bettola malfrequentata una coppia mal assortita assume un capitano di lungo corso per farsi portare su un'isola dove Osborne (Reed), l'uomo della coppia, ha scattato una foto aerea a uno strano mostro preistorico (inquietante che già dalla foto sembri di gomma...). Il capitano accetta e al gruppo, oltre a un equipaggio di tipacci, si aggiunge un tizio mezzo alcolizzato (Denning) che sulla stessa isola dice di esserci stato di persona e di aver incontrato mostri alti come case! Tutti in barca quindi, con il chiaro obiettivo di esplorare l'isola sconosciuta e, nel caso di Osborne, di scattare qualche bella foto da rivendere a peso d'oro. Ci si mette un po' troppo ad arrivare (quasi mezz'ora in un film di 75 minuti!), ma senza troppi intoppi e con il solo problema di doversi ancorare distanti causa scogli. L'avventura comincia e scovare i sauri non è certo difficile: li si vede in lontananza già dalla barca! Pullulano, sull'isola, anche se poi noi vediamo sempre gli stessi: dei placidi brontosauri, una serie di T-rex in preda a narcolessia, una specie di varano con gravi difficoltà motorie (quando si blocca non riparte più), un orango pelosissimo che si vorrebbe forse erede in miniatura di King Kong. Sembrerebbero non poter far male a una mosca, mentre invece circondano subito uno del gruppo avventuratosi in solitaria e stan fermi lì. Quello urla, gli amici del gruppo sparano ai tirannosauri senza risultato e alla fine il capitano conclude che la cosa migliore è sparare direttamente all'uomo, almeno la finirà di strillare. Soluzione drastica ma efficace, senza dubbio. E così, tra attacchi patetici, fotomontaggi e qualcuno che ci prova con l'unica donna del gruppo (Lane) senza che il suo partner se ne preoccupi troppo (è preso a sviluppare foto nella sua tenda), si consuma il tempo al campo senza che si vada oltre i soliti avvistamenti ai quali si reagisce sparando come matti. Pure il capitano intanto, evidentemente eccitato dagli abitini non proprio da giungla della donna, ci prova spudoratamente e se la bacia con la forza ricevendo in cambio schiaffi in faccia e insulti. No, lei preferisce l'alcolizzato, che nel frattempo ha messo la testa a posto e si diverte a stuzzicarla. Osborne continua a sviluppare felice. Fantapaleologia d'altri tempi, oggi al massimo può regalare un paio di sorrisi alla vista del branco di T-rex zombeggianti; ma le lunghe fasi parlate sono faticosamente digeribili e i personaggi di nessuno spessore: fan sempre le stesse cose e i poco raccomandabili ceffi dell'equipaggio che avevano progettato di fare una strage dei loro padroni riescono solo ad affondare con la scialuppa centrando in pieno il primo scoglio nel tentativo di raggiungere da soli la barca. Ah, naturalmente nel finale non può mancare lo scontro tra mostri, vero must del genere: qui tocca al T-rex e allo scimmione, che si misurano in un tripudio di primi piani patetici e azzardati fotomontaggi. Il doppiaggio è quasi privo di rumori di fondo; in più quando i tirannosauri apron la bocca al massimo "abbaiano" a bassa voce. Mah...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 27/11/09 4:50 - 3875 commenti

Un reduce di guerra trova sostentamento economico (convincendo la fidanzata) per promuovere un'insolito viaggio: una spedizione nel bel mezzo del Pacifico che finisce su di un'isola non segnata sulle mappe. Lì il gruppo viene assalito da creature preistoriche. Semplicemente ridicolo per concezione e per pedestre messa in scena, aggravata da effetti speciali che, pur in considerazione dell'anno di realizzazione, appaiono a dir poco ridicoli. Non sono certo quattro attori agghindati con tuta da dinosauro a rendere significativo un film dai connotati, a dir poco, agghiaccianti.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 4/6/12 11:37 - 4332 commenti

Questo film ci fornisce involontariamente un'altra chiave di lettura sull'estinzione dei dinosauri. Se erano così impediti, ingessati e semi imbalsamati sono sicuramente morti di fame, o di inedia, essendo per loro quasi impossibile compiere anche un breve percorso in meno di una giornata. In più, forse per non far sentire troppo a disagio gli improponibili bestioni, persino gli umani qui sono di rara goffaggine, sia negli atteggiamenti, che durante le scazzottate. A completare poi l'assurdo quadro ci pensa un primate che sembra King Kong con la rogna. Risibile vaccata non giustificata dall'età.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'avanzata (per modo di dire) dei tirannosauri, che non riuscirebbero a raggiungere neanche una tartaruga semiparalizzata; TRex vs primate...
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 26/2/17 20:48 - 7011 commenti

La prima parte è noiosa ma fa sperare in una seconda con almeno qualche attrattiva. Che le cose peggioreranno sempre di più, lo si capisce dal primo avvistamento dei mostri preistorici: ed è solo l'antipasto. Lo sbarco sull'isola è disastroso e sono davvero tanti, troppi, i momenti trash che non possono essere giustificati solo dall'età anagrafica della pellicola. A volte non si crede a ciò che si vede, ma tant'è. Forse inadatto, causa noia, persino per farsi quattro risate.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 1/4/17 0:23 - 8088 commenti

Ennesima versione di mondo perduto, ossia pezzetto di terra popolato da dinosauri ed altre creature preistoriche sopravvissute all'estinzione perché si trovano a Monculi, preceduta da un lungo prologo di chiacchere abbastanza noioso ma di routine. I guai cominciano con lo sbarco sull'isola, a causa di effetti speciali indecenti (le creature sono brutte, mal fatte e pure catatoniche) inseriti in una sceneggiatura insensata che fa muovere e parlare i personaggi a casaccio. Se si vuol vedere qualcosa di rustico, meglio allora Minilla, il figlioletto grullo di Godzilla, che almeno fa tenerezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "C'è una cosa sola da fare!" E spara all'uomo; Il combattimento fra il tirannosauro di gomma e lo scimmione malpettinato.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Von Leppe 3/3/16 23:45 - 936 commenti

All'inizio sembra promettere bene per un film fantastico del 1948 realizzato a colori, ma appena si giunge nell'isola cominciano i guai... Protagonisti un gruppo di uomini che non fanno altro che prendersi a pugni con ogni banale scusa, in mezzo a loro c'è la solita ragazza che serve solo ad aumentare i motivi delle liti maschili. Gli effetti speciali sono veramente scadenti (i dinosauri pessimi).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il combattimento tra lo scimmione e il tirannosauro.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Mandrakex 7/2/17 14:41 - 87 commenti

Un avventuriero è creduto pazzo quando dice di aver scoperto un'isola ferma all'età preistorica, ma i detrattori dovranno ricredersi. Fiacco film del filone "mondo perduto", che presenta situazioni quasi imbarazzanti: una spedizione organizzata credendo a un ubriacone (?), dialoghi infantili, la bella contesa dal buono e dal cattivo (che fantasia!) e altre chicche. Stendiamo un velo pietoso sugli effetti "speciali", consistenti in dinosauri cloroformizzati e zoppicanti. Rarissimo l'uso del colore per una produzione del genere. Evitabilissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutti gli attacchi dei dinosauri, utili per farsi due risate; L'indimenticabile avanzata dei t-rex nella radura; L'uomo gorilla contro il dinosauro.
I gusti di Mandrakex (Fantastico - Musicale - Western)