Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MAI DIRE NINJA

All'interno del forum, per questo film:
Mai dire ninja
Titolo originale:Beverly Hills Ninja
Dati:Anno: 1997Genere: comico (colore)
Regia:Dennis Dugan
Cast:Chris Farley, Nicollette Sheridan, Robin Shou, Nathaniel Parker, Soon-Tek Oh, Keith Cooke, Chris Rock, François Chau, Dale Ishimoto, Daming Chen, Burt Bulos
Visite:198
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/11/09 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 12/1/10
L'idea di un ninja bianco e ciccionissimo è di quelle che colpiscono, e infatti il buon Chris Farley in tenuta da guerriero giapponese muove subito al sorriso. Quando lo vediamo allenarsi, sui titoli di testa, assieme ai compagni “seri” agli ordini del Gran Maestro, si ha l'impressione di poter assistere a una buona parodia del genere. Col trascorrere dei minuti, tuttavia, ci si convince purtroppo del contrario: la sceneggiatura, che saccheggia gag viste e straviste adattandole alla bisogna, prevede che il nostro eroe parta dal suo tempio ninja in aereo per Beverly Hills per aiutare una giovane (Nicolette Sheridan) che lo ha “assunto” col fine di scoprire cosa stia combinando di losco il suo partner. Haru si ritroverà catapultato in un mondo che non conosce pedinato dal suo “angelo custode”, un ninja vero spedito dal Gran Maestro per proteggere il povero pasticcione da ogni insidia. Utilizzando in chiave comica ogni stereotipo ninja, il regista Dennis Dugan (che attraverso musica e montaggio alza più possibile i ritmi) confeziona un “family movie” scatenato ma poco divertente, valorizzato solo dal simpatico protagonista (una sorta di Jack Black ancora più in carne), che si danna l'anima per salvare il salvabile al contrario del nero Chris Rock, decisamente fuori posto. Azione in quantità, anche per mascherare la drammatica carenza di gag vere (che in film così dovrebbero essere il sale). Prevedibile nello svolgimento e nella costruzione, si dimentica in fretta.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Puppigallo 22/11/09 9:32 - 4339 commenti

E' indubbio che sia una cretinata, ma qua e là si sorride e l'impegno del rubicondo protagonista è encomiabile (la perfetta antitesi del ninja: scoordinato e, come direbbe l'elfo di Elf "Tontolone testa di cotone"). Certo, le scemenze abbondano, ma qualche colpo va a segno: "Il pericolo è il mio companatico", i salmoni usati come nunchaku, "Le stanze sono care qui?" E l'albergatore: "Rispetto a cosa, a una capanna con le risaie?". Travestito da cuoco cinese fa l'inchino e mette il faccione sulla piastra rovente. Morale, un'occhiata, priva di eccessive pretese, gliela si può anche dare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il protagonista guida a zig zag. Un tizio riesce finalmente a superarlo e gli urla: "Grazie, stronzo!". E lui: "Prego e buona giornata!".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)