Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL CASINISTA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 15
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 6/9/09 6:17 - 3875 commenti

Sceneggiatore di film comici viene spinto a tentare vie nuove e per far ciò mette in pratica alcune bislacche teorie sull'ironia in ambito sportivo, ma le cose si mettono male e i guai veri si presentano uno dietro l'altro. Il film non si risolleva dalla mediocrità a causa di una sceneggiatura che non riesce (o non vuole) valorizzare alcuni temi toccati solo di striscio (alcune inefficenze nel pubblico impiego, la mala sanità, le carceri e la giustizia). Peccato, perché gli attori sono bravi (Pippo Franco su tutti) ma in taluni casi ingaggiati a sproposito (Montagnani) o sprecati (Cannavale).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bacio di Baccaro (a Pippo Franco!) durante l'evasione; Cannavale in galera: "Ci pensano sempre i carcerati, 4 parole inizia per F...".
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 24/6/15 15:39 - 5737 commenti

Con Pippo Franco, Montagnani, Bombolo e Cannavale qualche risata scappa sempre, ma le gag slapstick e gli equivoci proposti sono in maggioranza deprimenti e "obsoleti" proprio come quelli che il copione del film vorrebbe evitare ispirandosi "ai Moretti, ai Nichetti e ai Verdone". Marchio di fabbrica di Pingitore restano le frecciate sui alcuni mali inguaribili dell'Italia (sanità e carceri).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incontro di boxe; l'evasione; l'avvocato che compare nel gabinetto.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 19/2/09 19:51 - 1495 commenti

Un film quasi senza trama, e cosa ancor più grave quasi senza risate; un collage di scenette malamente cucite insieme. Le poche volte che si ridacchia lo si deve alla presenza scenica del grandissimo Bombolo, che comunque non si vede nemmeno molto. Per il resto, un inutile trionfo di facce più o meno note, tra attori, caratteristi e comparse specialmente nella parte finale del film ambientata tra i vari set di Cinecittà, con Dino Emanuelli impegnato a girare un fantomatico "Il vizietto di Dracula". Fiacco.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

G.Godardi 3/12/07 12:53 - 950 commenti

Il qualunquismo pingitoriano all'ennesima potenza. Pur prendendo atto (o meglio facendo finta) che ormai un certo tipo di comicità è stata superata (a causa dei "nuovi comici") il film si propone di trovare un'alternativa per far scaturire la risata. Ma da grande gattopardista, alla fine, di fatto, il buon Pierfranci cambia tutto per non cambiare niente: conclusione, si ride meglio se si ride come una volta (leggi slapstick). O almeno è questo che ci vuol far credere, perché, concludendo, qui si sbadiglia molto, come al solito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa, manifesto programmatico del film.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Daidae 11/2/09 19:26 - 2598 commenti

Non è eccezionale, ma qualche risata la strappa. Pippo Franco nei panni del solito imbranato che ovunque va o ne prende o finisce nei casini, Montagnani nei panni di un attore comico "moderno" che ripete la stessa battuta ("non fai ridere... obsoleto!") e il simpatico Cannavale nei panni di un ladrone. Non tra i migliori di Pingitore ma non è nemmeno da buttar via.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bacio di Baccaro; Pippo Franco con la parrucca vestito da danzatrice.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

124c 10/11/11 12:01 - 2693 commenti

Tipica commedia degli anni '80, con uno dei volti più noti dell'epoca, come protagonista principale, cioè Pippo Franco. Ancora una volta un perdente per l'attore romano, che qui interpreta uno sceneggiatore di film comici in crisi, in cerca di nuove idee. Ovviamente gliene capitano di tutti i colori, spinto da un Renzo Montagnani in versione "guest-star". Pier Francesco Pingitore lancia il sasso, ma non "vede" dove va a cadere e Pippo Franco si ritrova con un film senza una vera e propria sceneggiatura, che prova a salvare con la sua verve.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Bombolo accalappiacani, Enzo Cannavale criminale con la fissazione dei cruciverba, Sal Borgese terrorista arabo.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Fabbiu 11/3/07 10:28 - 1892 commenti

Sceneggiatura troppo elementare e squallida. Pippo Franco sembra molto demotivato e meno espressivo del solito. La comicità, oltre che piuttosto stupida ed elementare, è per la maggior parte delle volte di tipo fisico. Sembra esserci di fondo una voglia di sperimentazione; forse si vuole colpire l'attenzione del pubblico argomentando sulla ricerca della comicità, ma nemmeno Montagnani e Cannavale riescono a direzionare bene i loro sforzi. Si salva qualche scena con Bombolo (che ha un ruolo più attivo del consueto).
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Graf 25/11/18 1:35 - 627 commenti

Un film di Pingitore che conferma pregi (la satira sociale sui mali collettivi dell’ Italia va spesso a segno) e difetti (la radicata grossolanità e faciloneria della messa in scena) del suo cinema. Protagonista assoluto della pellicola è un convincente Pippo Franco, che percorre imperterrito tutta la vicenda tra continui incidenti e contrattempi subendo ceffoni e manrovesci da chiunque e da ogni dove. Sceneggiatura minimale, personaggi che spesso entrano ed escono dalla storia a caso, ma le performance di Cannavale e Bombolo sono una spanna sopra.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)

Maxx g 2/9/13 18:07 - 440 commenti

A me è piaciuto, pur con tutte le dovute riserve del caso. Montagnani è veramente sprecato (ma sappiamo perché fece quelle commedie) mentre Pippo Franco duetta alla perfezione con Bombolo ("Fa ride?" "fa ride li mortacci tua"). Da notare anche l'apparizione di Cannavale e di Salvatore Baccaro. Esilarante Pippo Franco, terribile a vedersi vestito da ballerina con tanto di trucco.
I gusti di Maxx g (Comico - Horror - Western)

John trent 2/1/10 16:55 - 326 commenti

L'idea di base che il protagonista della vicenda sia un autore comico che deve tentare strade innovative per far ridere e che tutta la vicenda sia, invece, un susseguirsi di scenette contenenti tutti gli stereotipi "obsoleti" che inducono alla risata (cadute su bucce di banana, craniate nel muro, porte e torte in faccia, botte in testa etc.) è geniale. E che sia una cosa voluta lo si evince fin dai titoli di testa che mostrano alcune immagini di comiche anni '30. I 10 minuti all'interno di Cinecittà tra set e comparse sono da antologia. Ottimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La radio della polizia spegne l'allarmismo sul materiale radioattivo trafugato: "E ora le notizie sportive: la Nazionale di calcio è stata arrestata.".
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Geppo 12/6/11 0:59 - 277 commenti

È sicuramente uno dei film peggiori di Pippo Franco. Una commedia un po' fiacca in cui il ritmo non è esattamente velocissimo, nonostante qualche piccolo spunto di commedia. Renzo Montagnani nel ruolo di umorista, di comico, è poco convincente, anzi direi deludente. Soltanto Bombolo ed Enzo Cannavale salvano la baracca, anche se qui non recitano in coppia. Ci sono anche Sal Borgese e Sergio Leonardi. Con un cast così ricco di ottimi attori comici si poteva fare molto di meglio. Buona la colonna sonora.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Bombolo nei panni dell'accalappiacani. Enzo Cannavale a Pippo Franco: "Stronzo a te e a chi ti veste la mattina!".
I gusti di Geppo (Commedia - Erotico - Poliziesco)

Plauto 1/12/07 23:16 - 119 commenti

Alla ricerca di nuovi modi per far ridere, un attore finisce in una serie di guai a valanga, praticamente la sagra della jella. Tutto si regge sulle spalle di Pippo Franco, che tutto sommato se la cava egregiamente. Il massimo del divertimento è quando si trova a dover portare un camion con del materiale radioattivo che alcuni arabi avevano trafugato. È esilarante vederlo ansimante e nervoso... Gli altri attori sono usati abbastanza bene, da Bombolo a Cannavale, da Salvatore Baccaro (che pretende un bacio in bocca!) a Renzo Montagnani.
I gusti di Plauto (Animali assassini - Animazione - Comico)

Multimic80 23/7/13 0:28 - 48 commenti

La prima parte regge con un certo ritmo grazie alle riuscite gag allo stadio, in ospedale, nel carcere e tutta la sequenza della rapina nella villa di Marcullo. L' uscita di scena di Cannavale fa calare di tono il film, con la scena forse troppo surreale della caccia alla bomba atomica, ma con la sorpresa finale della rivincita del protagonista (a dimostrare che non tutto ciò che fa ridere è obsoleto).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La comica dei titoli di testa; La finestra della sala operatoria; La fuga dal carcere; Marcullo ubriaco fradicio scambia i banditi per attori.
I gusti di Multimic80 (Azione - Comico - Western)

Casinista 8/12/08 11:35 - 39 commenti

Film quasi commovente per l'inverosimiglianza di certe situazioni, che vanno ben oltre la soglia del grottesco. Pippo Franco come al solito si trova catapultato in una serie di vicende bizzarre, frutto di un concatenamento di equivoci maldestri (tema fondamentale di molti suoi film), a tal punto da scomodare il sincrotone di Frascati. In definitiva un film d'altri tempi, da vedere con un pizzico di nostalgia e consigliato a chi per un paio d'ore vuole sentirsi spensierato senza prendersi troppo sul serio. Simpatiche le gag con Enzo Cannavale.
I gusti di Casinista (Horror - Poliziesco - Thriller)

Canada67 21/6/15 13:54 - 1 commenti

Da cinque pallini la parte del film che va dall'arresto di Caciotta all'ingresso a Cinecittà: questo spazio di tempo racchiude scene che per me sono assolutamente irresistibili: alcune hanno una valenza direi metafisica. Pippo Franco alla sua miglior prestazione assieme a quella nello Sfrattato, Cannavale da cineteca. Non manca nemmeno l'azione, pur restando il classico filmetto all'italiana molto verboso e dialettale (in questo caso napoletano e romanesco, seppur molto edulcorati) e, finalmente, niente storie d'amore.
I gusti di Canada67 (Comico - Commedia - Documentario)