Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BELLE D'AMORE

All'interno del forum, per questo film:
Belle d'amore
Dati:Anno: 1971Genere: erotico (colore)
Regia:Fabio De Agostini
Cast:Paola Tedesco, Bruno Garcin, Luisa Giulietti, Giorgio Penna (Giorgio White), Daniël Sola, Ernesto Colli (n.c.), Lea Lander n.c.), Raul Lovecchio (n.c.), Renzo Marignano (n.c.), Luciano Rossi (n.c.), Luca Sportelli (n.c.), Alessandro Tedeschi (n.c.)
Visite:690
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/10/09 DAL BENEMERITO RONAX

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Homesick
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Faggi, Ronax


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 5/2/16 15:40 - 5737 commenti

Tipico pseudo-documentario del periodo, in cui il tema principale - cause, meccaniche e conseguenze della prostituzione - è esposto con ampie concessioni al grottesco e commentato da scarne note sociologiche, concludendosi con un epilogo che, immerso nel clima libertario d'epoca, inneggia all'amore universale. In mezzo a tanto squallore muliebre e alle immancabili pedestri inflessioni regionali, Paola Tedesco porta un po' di eleganza erotica con nudi e pose sensuali.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La mondana con il bidè in macchina; la reazione di Colli; lo zoofilo; le croupiers in topless.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Faggi 6/1/19 16:55 - 1346 commenti

Lascia il tempo che trova: questa fatidica e liquidatoria frase fatta trova, qui, piena soddisfazione e splende di senso compiuto. Siamo davanti a un lavoro che in quanto a credibilità equivale a una moneta da tre euro (il taglio documentaristico, da inchiesta sostenuta da prove, fa, senza mezzi termini, ridere dall'inizio alla fine). La velleità degli artefici produce pura serie Z; non basta la buona volontà sensuale di Paola Tedesco a emettere una sentenza indulgente: e monopallino sia, senza dubbio e senza scampo.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Ronax 16/10/09 1:20 - 783 commenti

La pseudo-inchiesta sulla prostituzione, condotta da una tanto procace quanto poco credibile studentessa, è un classico del soft-core primi anni settanta. Come questo risibile e fasullo film di Fabio De Agostini: irritante nei toni predicatori e didascalici, penoso nelle implicazioni “politiche” (immancabili, in quegli anni, anche nella produzione “erotica” di serie Z), grottesco nei pretenziosi simbolismi, recitato da cani. Ma al peggio non c'è mai limite e infatti De Agostini doveva ancora toccare il fondo con Le lunghe notti della Gestapo.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)