Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA MASCHERA DI SCIMMIA

All'interno del forum, per questo film:
La maschera di scimmia
Titolo originale:The monkey's mask
Dati:Anno: 2000Genere: drammatico (colore)
Regia:Samantha Lang
Cast:Kelly McGillis, Susie Porter, Marton Csokas, Deborah Mailman, Abbie Cornish, Brendan Cowell
Visite:496
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/10/09 DAL BENEMERITO STEFANIA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 28/8/10 23:35 - 7042 commenti

Modesto thrillerino che cerca di affidarsi a pruriti morbosi ma che non riesce nel suo intento a causa soprattutto di una sceneggiatura poco interessante e dai ritmi blandi. Nessun sussulto particolare, poca audacia e suspence a livelli minimi. Solo in mancanza di meglio.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Buiomega71 30/4/14 0:30 - 2036 commenti

La Lang sembra non abbia peli sullo stomaco (sesso lesbo a profusione, torpiloquio ai massimi livelli, un pene in erezione, passioni strangolatorie alla Impero dei sensi) condensando la narrazione (comunque affascinante) di morbosità e perversione. Purtroppo la traccia thriller resta sullo sfondo, dando troppo spazio a un'autorialità quasi snob, che alla lunga infastidisce, tra il "maledettismo" della poesia e alcuni dialoghi pretenziosi. Si impone, però, un certo coraggio della Lang nell'essere poco convenzionale. Suggestiva la fotografia e ottima la Porter.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le foto con il corpo e il volto di Mickey devastati; Il gioco erotico lesbo "strangolatorio" tra la Porter e la McGillis; Le poesie sconce di Mickey.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Nicola81 19/11/13 23:18 - 1695 commenti

Vorrebbe essere graffiante, audace e anticonvenzionale, ma a conti fatti è soprattutto deludente, perché l'indagine ha uno sviluppo scarsamente avvincente e la suspense rimane un'ipotesi: difetti non di poco conto, per un film troppo ambizioso che avrebbe la pretesa di essere etichettato come thriller. Ambientazione, atmosfere e musiche non disprezzabili e due protagoniste che indubbiamente funzionano, ma se alla fine a restare maggiormente impresse sono le scene lesbiche, è evidente che qualcosa non è andato per il verso giusto.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Stefania 13/10/09 2:22 - 1600 commenti

Dramma-thriller australiano pretenziosamente scabroso, in realtà liscio e lucido come un noiosissimo specchio. La descrizione dell'ambiente accademico (intellettuali, artistoidi, privi di freni morali...) è molto di maniera, del resto la vittima emerge come talmente antipatica che poco ci importa chi l'abbia uccisa. Nemmeno del fatto che la poliziotta sia gay ci importa, e chi è l'assassino lo capiamo appena entra in scena. Perciò... Bella la parentesi nell'ammaliante Brisbane, "città che sonnecchia".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Giacomovie 8/10/11 17:55 - 1319 commenti

Narrato come un romanzo, ha una suddivisione in capitoli (la luna piena, amare un intellettuale, le poesie di Mickey, versi e Gesù, ecc.) che spezzetta un film già abbastanza apatico. E i commenti fuori campo che la detective protagonista fa dei suoi pensieri ed azioni non aiutano ad eliminare la monotonia. Tutto ruota intorno alla morte di una giovane poetessa, ma si finisce per dipingere il mondo della poesia come qualcosa di squallido. Resterebbe la McGillis, che cerca di compensare la prova opaca mostrando il suo corpo nei giochi lesbici.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Zardoz35 24/5/11 0:20 - 231 commenti

Anticonvenzionale thriller australiano che si muove nell'inconsueto mondo della poesia. Un po' troppe le scene lesbo tra la mascolina Porter e la sempre attraente McGillis; anche le volgarità verbali non mancano di certo, mentre la trama si contorce e gira su stessa per arrivare ad un finale abbastanza prevedibile. Notevoli le musiche.
I gusti di Zardoz35 (Fantascienza - Horror - Thriller)