Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TRE GIORNI DI GLORIA

All'interno del forum, per questo film:
Tre giorni di gloria
Titolo originale:Uncertain Glory
Dati:Anno: 1944Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Raoul Walsh
Cast:Paul Lukas, Errol Flynn, Faye Emerson, Jean Sullivan, Paul Panzer, Lucile Watson, Douglass Dumbrille, Dennis Hoey, Sheldon Leonard, Odette Myrtil, Francis Pierlot
Visite:115
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/9/09 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 14/5/13 16:28 - 7929 commenti

Nella Francia occupata, un assassino condannato alla ghigliottina convince un commissario a concedergli tre giorni di libertà, in cambio della promessa di autodenunciarsi come autore di un attentato, salvando così la vita di 100 ostaggi che stanno per essere fucilati dai nazisti... A parte qualche incongruenza legata alla compressione degli eventi e all'inserimento forzato di una storia d'amore, un bel film, drammatico ma non privo di tocchi umoristici, della collaudata coppia Walsh-Flynn, con quest'ultimo convincente anche in un ruolo per lui non abituale. Finale struggente e "necessario".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La doppia falsa confessione.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Saintgifts 19/9/09 23:35 - 4099 commenti

Il film è ambientato in Francia durante la Seconda Guerra Mondiale. Nonostante diversi difetti, molti dei quali dovuti alla necessità di dare un quadro preciso della storia e rimanere comunque nei 102 minuti di durata (fra l'altro gli innamoramenti avvengono in giornata, se non a prima vista) la trama è piuttosto buona e originale e la sceneggiatura offre anche momenti di umorismo oltre che battute di un certo spessore. I protagonisti sono bravi, Jean Sullivan è un po' troppo sognante ma ci sta. La regia dell'eclettico Walsh è classica e sicura.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)