Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TERRA LONTANA

All'interno del forum, per questo film:
Terra lontana
Titolo originale:The far country
Dati:Anno: 1955Genere: western (colore)
Regia:Anthony Mann
Cast:James Stewart, Ruth Roman, Corinne Calvet, Walter Brennan, John McIntire, Jay C. Flippen, Harry Morgan, Steve Brodie, Connie Gilchrist, Robert J. Wilke, Chubby Johnson, Royal Dano, Jack Elam, Kathleen Freeman
Visite:470
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/8/09 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 25/9/14 16:01 - 10960 commenti

Non uno dei migliori film tra quelli realizzati da Anthony Mann e James Stewart. L'attore americano è carismatico come sempre e il film si segnala per l'uso paesaggistico di grande impatto della fotografia. I paesaggi innevati dello Yukon sono meravigliosi e splendidamente resi. Il limite del film è la povertà della storia, simile a molte altre di film dei genere, che appassiona poco e presenta un finale scontato. Si tratta comunque sempre di un film di Mann e come tale merita la visone.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 31/10/18 9:57 - 4343 commenti

Western di discreta fattura, che può contare su uno Stewart ben calato nella parte (suo malgrado, dovrà pensare anche agli altri) e su una spalla (il vecchio), che spesso gli fa anche da coscienza ("Stai sbagliando"). Non tutto però è all'altezza, come le due figure femminili principali, un po' eccessive nella caratterizzazione. Mentre i prevaricatori di turno non sono particolarmente inquietanti (il capo ha troppo la faccia da contabile per essere spietato). Comunque, il ritmo è accettabile; e nonostante il finale sia facilmente intuibile, è comunque girato con indubbio mestiere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La gente è stufa di mangiare solo carne di orso; "Andiamo a prendere il caffè dalle tre racchie?"; Il vecchio compare non riesce a non spifferare.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 7/5/11 18:20 - 5737 commenti

Non è un capolavoro e nemmeno il miglior western di Mann, ma un’utile esperienza per passare in rassegna alcuni aspetti – la triangolazione fra legge, violenza e moralità, l’amicizia virile, il riscatto interiore, i ruoli determinanti della donna e del gruppo, il nitore del paesaggio – che hanno contraddistinto un intero genere cinematografico. Afflosciatosi nella parte centrale, si riprende in coda con la resa dei conti definitiva, preannunciata dall’arrivo del cavallo di James Stewart in una goticheggiante sequenza notturna.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le continue scaramucce tra Stewart e McIntyre; il campanello sul cavallo di Stewart, che annuncia la sua presenza (ma anche la sua assenza…).
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Tarabas 1/1/10 19:19 - 1621 commenti

Un avventuriero senza ideali si scontra con un losco sceriffo in un villaggio al confine con il Canada, ma rifiuta di aiutare la comunità dei minatori per non intralciare i suoi piani di arricchimento. Cambia idea solo dopo l'assassinio del suo vecchio compare. Epico western che svaria sul tema del confronto tra individuo e comunità, che Mann risolve a favore di quest'ultima nella scena finale, dove il pistolero fallisce laddove i minatori uniti raggiungono l'obiettivo, spinti dal bisogno di giustizia. Regia asciutta e precisa, grande Stewart.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 14/1/17 11:56 - 8153 commenti

Western di stampo classico ed ampio respiro, ambientato nei grandi spazi del Nord, che ha il solo difetto di assomigliare troppo ad altri diretti da Mann ed interpreti da Stewart. Anche qui l'attore, al solito eccellente, interpreta il ruolo di un uomo indurito dalla vita che vorrebbe farsi i fatti suoi ma è costretto infine a scendere in campo. Impagabile come al solito Brennan, valido l'antagonista McIntire che all'inizio appare come un personaggio quasi simpatico alla Roy Bean per poi rivelarsi un avido affarista senza scrupoli, modeste Roman e Calvet.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il campanellino attaccato alla sella del cowboy interpretato da Stewart.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 5/4/12 15:31 - 5892 commenti

Capolavoro western, malinconico e antieroico nella figura del protagonista, diretto da Mann con un bel senso del ritmo e uno splendido occhio per i paesaggi. Immenso James Stewart, ma perfetto anche il resto del cast, zeppo di volti noti del genere, dall'onnipresente Brennan alle due contendenti Calvet e Roman fino alla spietata figura di Gannon, interpretato dall'ottimo McIntire. Bella la colonna sonora, finale riuscitissimo. Da non perdere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "È una campanella molto piccola", "Beh... sarà piccola anche la casa".
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 14/8/09 7:49 - 4099 commenti

Jeff (Stewart) è un uomo che ha imparato a farsi gli affari suoi e, a ragione, non si fida del prossimo, visto che questo e proprio nelle figure di "uomini di legge" tenta sempre di fregarlo. Ben (Brennan) è il suo saggio ma chiaccherone amico e insieme devono fare soldi per comperare una fattoria. Un buon western girato ai confini del Canada ricco di colpi di scena e ben interpretato. La regia è buona e Jeff è mostrato come eroe suo malgrado fino all'inevitabile finale dove le morti sono necessarie per ristabilire giustizia e dare speranza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jeff: "Perché un uomo dovrebbe farsi uccidere se lo può evitare?".
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)