Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SAN MICHELE AVEVA UN GALLO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/7/09 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Pigro
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Cotola, Il Dandi
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    B. Legnani


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 22/8/14 0:56 - 4467 commenti

Film d’autore di tedio non facilmente vincibile. Il primo dei tre quadri, ambientato a Città della Pieve, ha un andamento interessante, che dà un effetto straniante e “perplimente” sulle ingenuità degli insorti. Il secondo è un pezzo di bravura di Brogi, specialmente quando cede al pianto, ma muove allo sbadiglio e – paradossalmente – non riesce a trasmettere la pesantezza dei dieci anni di segregazione. Il terzo – con richiami alla pittura di Pietro Longhi - è narrativamente il meno credibile e più carente fino allo scontatissimo finale. Il bimbo dell’incipit è Renato Cestiè, la carcerata è Virginia Ciuffini, sorella di Sabina.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 31/7/10 9:13 - 7332 commenti

Prima l'irruzione in un paese per dare grano ai contadini, poi la solitudine in prigione, infine l'incontro con i nuovi sovversivi attenti alla classe operaia. Intelligentissimo e coraggiosissimo film storico-politico-esistenziale che mette in luce prima il velleitarismo ingenuo e pionieristico dei post-carbonari, poi la macerazione interiore del protagonista (un ottimo Brogi) e infine lo scontro con un'epoca moderna e ignota. Bellissime e spietate le riprese che puntano a una poesia visiva che sorregge complesse (e attuali?) riflessioni.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 29/7/09 23:46 - 7038 commenti

Bel film dei fratelli Taviani tratto da un racconto di Tolstoj (“Il divino e l’umano) che i due registi però cambiano in maniera abbastanza sostanziale. Forse eccessivamente verboso e dai ritmi un po’ troppo dilatati può contare però su un’ottima prestazione attoriale di Giulio Brogi che giganteggia soprattutto nella parte centrale del film (che è la migliore della pellicola e nella quale riesce ad avvincere notevolmente gli spettatori).
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Il Dandi 5/3/18 12:58 - 1594 commenti

I Taviani alle prese con un dramma politico in costume basato sullo stravolgimento di un racconto di Tolstoj: con questi presupposti il film si preannuncia sulla carta come una mattonata anticinematografica; invece la superba interpretazione di Giulio Brogi riesce a dare credibilità e pathos a una sceneggiatura indubbiamente verbosa (il protagonista si cimenta in monologhi per un buon 70% della pellicola) e anche la regìa appare funzionale al contesto. Da conoscere, perché oggi il cinema anni '70 che ha bisogno di essere riabilitato è questo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "E non hai pietà tu di me?".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)