Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NON C'è PACE TRA GLI ULIVI

All'interno del forum, per questo film:
Non c'è pace tra gli ulivi
Dati:Anno: 1950Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Giuseppe De Santis
Cast:Raf Vallone, Lucia Bosé, Folco Lulli, Maria Grazia Francia, Dante Maggio, Michele Riccardini, Vincenzo Talarico, Attilio Torelli
Visite:754
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/7/09 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Saintgifts
  • Davvero notevole! a detta di:
    Lucius
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Galbo
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Homesick, Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/7/13 23:23 - 10903 commenti

Melodramma bucolico ambientato nel fusinate e diretto da Giuseppe De Santis. Il regista realizza delle immagini fortemente stilizzate e di rara eleganza, aiutato da una preziosa fotografia in bianco e nero. In particolare è riuscito l'accostamento tra le asperità del paesaggio e la psicologia dei personaggi. Buona la prova del cast, con una magnetica Lucia Bosé al suo primo film.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 7/7/09 18:25 - 5737 commenti

Come in Riso amaro, De Santis cerca la conciliazione tra neorealismo – nella fattispecie la transumanza dei pastori nella brulla Ciociaria postbellica – e melodramma, che qui assume la valenza di una sorta di western, con tanto di donna e bestiame conteso, desiderio di vendetta, assedio e duello finale. Rispetto alla Mangano, la Bosè è piuttosto spenta; Vallone è l’uomo giusto e perseguitato, Lulli un usuraio prepotente degno del fratello Piero dei western italiani. Narrativamente incerto, ma solidissimo in tecnica di ripresa e fotografia.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 5/6/18 14:45 - 8008 commenti

Un reduce di guerra cerca di riprendersi le pecore che gli sono state rubate da un allevatore ricco e prepotente, ma finisce in galera e perde anche la donna che ama, promessa sposa all'altro... Film contraddittorio: l'impianto è neorealista per l'attenzione al contesto sociale ma la storia melodrammatica è interpretata dagli attori in modo antinaturalistico, fra toni teatrali e pose statuarie, evidenti in particolare in Bosé, bellissima ma molto acerba. Meritevole di visione per gli scorci paesani ed i paesaggi della Ciociaria, esaltati dalla pregevole fotografia contrastata di Portalupi.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Saintgifts 21/9/10 23:18 - 4099 commenti

Espressioni fortemente teatrali, specie nelle interpreti femminili, che fanno subito entrare nel clima di quegli anni e di di quei luoghi. Buon esordio per Lucia Bosè, diciannovenne, fantastica quando balla e quando ferma i pastori con le braccia alzate ripresa dal basso. Bellissima fotografia in b/n di Piero Portalupi a tratti drammatica, con contrasti e composizioni uomo-paesaggio notevoli. La regia è impeccabile come pure la sceneggiatura. Le pecore sono protagoniste, sono la ricchezza e impongono, allo stesso tempo, uno stile di vita.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lucius  6/5/10 11:43 - 2741 commenti

Un affresco della Ciociaria di una volta in stile neorealista, in questa pellicola fascinosa caratterizzata da un bianco e nero avvolgente e da una regìa altamente professionale. La semplicità della storia interpretata da una Lucia Bosè che illumina la pellicola con la sua bellezza riporta la memoria al passato di una terra profondamente cambiata. De Santis maestro assoluto ci regala una perla di film.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)