Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CHARLESTON

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Marcello Fondato, dopo aver diretto la coppia Spencer/Hill nel memorabile (quanto a fama e incassi, se non altro) ...ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO!, si dedica al solo Spencer scrivendo e firmando la regia di questo insolito film di truffe. Insolito per i corpulento Bud, ovviamente, perché per il resto il modello sono LA STANGATA e i tanti prodotti girati sul tema anche in Italia. Scelta Londra come ambientazione, ottenuta la presenza dell'ottimo Herbert Lom in un ruolo molto simile a quello che lo rese celebre nei tanti seguiti de LA PANTERA ROSA (il commissario di polizia), Fondato circonda Spencer di una banda di truffatori di piccolo cabotaggio e di una coppia di antagonisti (le vittime principali, in poche parole) ben assortita: l'avvocato Morris e il suo cliente (impersonato da uno straripante James Coco), armatore che deve sbarazzarsi di una nave casinò per lui troppo onerosa. Come in ogni film di truffe la storia è piuttosto complessa, da seguirsi in ogni sfumatura per capire il diabolico piano di Charleston, uno specialista del ramo che Spencer interpreta con misura e sfoderando un’intelligenza, nel suo personaggio, del tutto estranea ai villici rozzi e bonari fin lì interpretati. Al ritmo frenetico dell'indimenticabile colonna sonora dei fratelli De Angelis (il tema principale resta impresso per forza), che si rifà alle musiche degli Anni Venti, CHARLESTON si fa a seguire con gusto, limitando drasticamente le scazzottate (tranne nel finale, con uno Spencer che però, incredibilmente, partecipa solo in minima parte). Solitamente sottovalutato, CHARLESTON è diretto con brio e un discreto senso dell'umorismo. Indovinato il tormentone di Coco, incapace di un rapporto normale col telefono.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 11/7/09 15:49 - 10930 commenti

Uno dei pochi film girati da Bud Spencer negli anni '70 senza il suo storico partner Terence Hill è questa commedia di Fondato che parte da un tentativo di truffa realizzato dal proprietario di una motonave. Il clima generale è quello del celebre La stangata e pur non raggiungendo ovviamente i vertici di quella deliziosa commedia bisogna ammettere che Charleston è un film godibile grazie ad una sceneggiatura ben articolata e alla simpatia degli interpreti.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Markus 21/10/11 8:32 - 2905 commenti

Strano esperimento in pieno boom di Bud & Terence-movie: il solo Spencer - comunque già visto in "solitaire" nella fortunata serie dei "Piedone" - si cimenta in questa messinscena di stereotipata (quanto efficace!) ambientazione londinese, con tanto di bombetta e storico ombrello nero. Una sorta di cinema delle truffe con toni surreali e comici che funziona, diverte e ha buon ritmo; merito senz'altro di una robusta sceneggiatura e dall'ottimo cast di caratteristi (anche autoctoni).
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Zender   3/1/11 9:00 - 262 commenti

Un Bud Spencer inedito nei panni del grande truffatore Charleston, che si muove a Londra con la sua cricca per fregare un armatore (James Coco) e il suo avvocato con la complicità involontaria di un commissario (Lom). Una trama piuttosto intricata e godibile, uno Spencer sornione e simpatico quantunque la sceneggiatura non lo aiuti eccessivamente. Coco troppo sopra le righe, ma i suoi siparietti “telefonici” con l’avvocato sono parte integrante del film, movimentato dall’indimenticabile tormentone musicale (riproposto in tutte le salse).
I gusti di Zender (Comico - Fantascienza - Horror)

124c 27/9/12 17:18 - 2687 commenti

Ai tempi, questo film non fu capito: gli spettatori, da Bud Spencer, si aspettavano ben altro personaggio. Eppure, questa versione italo-inglese de La stangata è divertente. Bud Spencer è proprio un truffatore... di peso, che qui usa più il cervello che i pugni. Buoni i comprimari, fra cui il commissario Herbert Lom e il boss mafioso James Coco. Francamente non vedo cosa contestare, in questo film-truffa. Sì, il protagonista ha un doppiatore diverso dal solito (Sergio Fiorentini), ma la trama è spassosa e persino la musica.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Rambo90 9/8/11 0:21 - 5830 commenti

Buona commedia di truffe che offre al grande Bud la possibilità di sfoggiare la sua bravura in un personaggio diverso dal solito. Bravissimo anche Herbert Lom, mentre è un po' troppo sopra le righe Coco (che comunque strappa un paio di risate nei duetti con l'avvocato Morris e nel finale). Bel contorno di caratteristi, buona colonna sonora e divertente l'unica scazzottata presente. Ogni tanto rallenta un po' troppo il ritmo, ma si segue fino alla fine.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Manon: M-A-N-O-N".
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 17/2/11 0:21 - 3309 commenti

Uno Spencer orfano di Hill si cimenta in questa pellicola che ruota attorno ad una complessa truffa orchestrata da un bonario malfattore. Atmosfere ironicamente gangsteristiche tuttavia non molto incisive, anche se il corpulento Bud è abbastanza suo agio nella parte. Colonna sonora tormentone nella narrazione.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Il Dandi 10/7/16 16:59 - 1588 commenti

Come il dileiano Gli amici di Nick Hezard e il celentanesco Bluff - Storia di truffe e di imbroglioni, anche il film di Fondato è dichiaratamente ispirato a La stangata; ma Charleston riesce anche, come il famoso allestimento omonimo della Citroën 2CV, a reinterpretare un look anni '30 in chiave fumettistica e sbarazzina, (auto)prendendo a modello pure lo spenceriano Anche gli angeli mangiano fagioli. Perfino le scazzottate vengono rese più vicine alle comiche dell'epoca. Non un capolavoro, ma un film dignitoso ingiustamente sottovalutato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ma non li conta?" "Suvvia, fra gentiluomini...".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Rigoletto 23/4/12 15:53 - 1401 commenti

Rivedendo questo film diretto da Marcello Fondato mi sono accorto di quanto bene sia stato fatto malgrado mezzi economici non straripanti. Invece ne è venuta fuori una bella commedia dall'umorismo anglosassone, con un Bud Spencer lontano dal suo stereotipo eppure efficacissimo, con solidi caratteristi (Marignano, La Cayenne) e attori secondari in ottima forma (bravo Lom ma assolutamente esilarante Coco nelle sue performance telefoniche e nei duetti con Marignano). Simpatica la scazzottata di rito che fa il verso alle botte dei film muti. **1/2

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le espressioni di La Cayenne dopo aver preso un pugno.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Brik94 2/8/15 7:53 - 68 commenti

Divertente commedia con un Bud diverso dal solito, più geniale e ironico. Buoni anche i comprimari, con Herbert Lom a fargli da spalla e un James Coco molto sopra le righe. Azzeccata come sempre la colonna sonora dei DeAngelis e riuscitissima la scazzottata (unica) finale con Bud che mena le mani come al solito restando fedele al suo "elegante" personaggio di Charleston.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le continue gag tra Coco e l'avvocato.
I gusti di Brik94 (Azione - Commedia - Giallo)