Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• NASO DI CANE (3 PUNTATE)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/6/09 DAL BENEMERITO DAIDAE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daidae 23/6/09 11:04 - 2576 commenti

Squitieri tenta di riproporre un misto tra Camorra, L'ambizioso e I guappi 10 anni dopo: ottimi attori ma totalmente fuori posto (vedi Pleasence nella parte di un segretario mentre Pellegrin fa quasi pena nel ruolo di un vecchio boss in pensione, bene il resto del cast (anche se il tempo inizia a farsi sentire). La storia è quella classica del napoletano senza chance che finirà arruolato dalla camorra. Tutto sommato è sufficiente ma se siete abituati ai vecchi successi di questo valido regista resterete molto, molto delusi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pupetta!
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Nicola81 22/10/13 18:46 - 1646 commenti

Regista un po' grezzo, ma dotato di senso dello spettacolo, Squitieri rimaneggia a suo piacimento l'omonimo romanzo di Attilio Veraldi (che pure collaborò alla sceneggiatura) ampliandone gli orizzonti, modificando i legami tra alcuni personaggi e inserendone qualcuno nuovo (la Cardinale, off course). Il risultato è una storia altalenante, spesso confusa, ma che procede in crescendo. Il cast fa il suo dovere (Voyagis il migliore), ma chi non conosce il libro rischia di capirci poco, mentre chi lo ha letto giudicherà lo sceneggiato un ibrido.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'esecuzione di Cederna; Le dita stritolate a Pleasance; Il blitz della polizia alla raffineria; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Gestarsh99 22/5/12 22:44 - 1150 commenti

Buoni i propositi di sceneggiare coi toni televisivi più accesi una guerra di camorra tra i vicoli di Napoli che contrappone triangolarmente non solo clan rivali e polizia ma anche malavita "d'onore" (il coscienzioso Pellegrin) e fredda criminalità emergente (il matematico esecutore Ciro Mele). Le facce impiegate sono quelle giuste ed hanno i lineamenti mediterranei di De Filippo, del siculeggiante Voyagis e di caratteristi di lungo corso squitieriano come Billa e Palladino; in molti frangenti però la storia non regge psicologicamente il peso dell'articolato ginepraio di accordi, inganni e tradimenti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il carisma "olivastro" di Yorgo Voyagis; Le dita dolorosamente (e rumorosamente) stritolate al piccolo travet Pleasence; Pellegrin che alleva piccioni...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)