Cerca per genere
Attori/registi più presenti

POLLICE DA SCASSO

All'interno del forum, per questo film:
Pollice da scasso
Titolo originale:The brink's job
Dati:Anno: 1978Genere: gangster/noir (colore)
Regia:William Friedkin
Cast:Peter Falk, Peter Boyle, Warren Oates, Gena Rowlands, Allen Garfield
Visite:712
Il film ricorda: I soliti ignoti (a Buiomega71)
Filmati:
Approfondimenti:1) MASCHERE E TRAVESTIMENTI NEL CINEMA DI RAPINA
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
A metà tra il giallo e la commedia, THE BRINK’S JOB (il titolo fa riferimento alla banca di Boston che verrà rapinata) racconta di un gruppo di ladri solo apparentemente da strapazzo che decidono di compiere quello che a molti sembra un colpo troppo facile. Il gruppo è capitanato dall’italoamericano Tony Pino (Peter Falk), da poco uscito di prigione e con una predilezione per lo scassinamento di serrature e forzieri (a lui fa riferimento il titolo italiano), ma comprende anche un irlandese specializzato in riciclaggio (Peter Boyle), un veterano di guerra un po' pazzo (Warren Oates) e altri elementi più o meno importanti. La particolarità maggiore del film sta forse nel non limitare l'azione (siamo nell'America del 1950) alla rapina e ai preparativi per metterla in atto, ma anche ai momenti precedenti e soprattutto successivi ad essa. Così, per quanto possibile, riusciamo a cogliere un disegno leggermente più approfondito dei protagonisti, entrando saltuariamente anche nella loro vita privata. Se infatti Friedkin racconta con meticolosità l'aspetto tecnico dell'impresa, non manca di divertirsi approfittando della predisposizione di attori come Peter Falk alla commedia. Vi troviamo quindi dialoghi arguti e notazioni umoristiche che, pur non cercando la facile risata, risultano oltremodo gradevoli e sdrammatizzanti. Poi certamente si potrà concludere che non è la commedia il genere più adatto a valorizzare il talento di Friedkin (anche se FESTA PER IL COMPLEANNO DEL CARO AMICO HAROLD fu lavoro brillantissimo), ma la sua capacità registica permette comunque di non far scadere mai nel banale anche le sue prove meno riuscite. Il ritmo è piuttosto blando, il soggetto un po' inconcludente, ma almeno la regia si sente.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Caesars 1/2/18 13:37 - 2425 commenti

William Friedkin si cimenta con un genere a lui poco congeniale portando sullo schermo l'impresa di uno scalcinato gruppo di malviventi che negli anni '50 del secolo scorso compirono una delle più grandi rapine della storia. Il risultato non è granché riuscito, a causa di un ritmo altalenante e di una sceneggiatura che non offre grandi spunti per diversificarsi da prodotti simili. Buona l'interpretazione di tutti gli interpreti principali, capitanati da Peter Falk e ben realizzata la ricostruzione dell'epoca.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Buiomega71 27/1/15 19:10 - 1924 commenti

La sbruffoneria e il tema alla Soliti ignoti si addice ben poco alla ruvida regia del regista dell'Esorcista. Si trovano flebili momenti friedkiani nei vicoli, nel tratteggio realistico dei quartieri di Boston, nella caccia della polizia ai "simpatici" ladruncoli da strapazzo. Ma la commedia non è nelle corde friedkiane (farà di peggio solo con L'affare del secolo) e nemmeno il cast (Boyle su tutti) riesce a risollevare questa "marchetta" dalla noia e dalla banalità. Colpo di grazia il fastidioso buonismo di fondo ch e fa a botte con il classico pessimismo friedkiano. Dimenticabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I ladri travestiti da poliziotti; La "cascata" di dollari; La Boston di inizi anni '50 ben resa e ricostruita.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Rigoletto 10/12/16 16:39 - 1360 commenti

La simpatia di questa commedia viene, più che dalle situazioni, dal nostro doppiaggio. Il film ha un suo ritmo e il protagonista (Falk), scapestrato scavezzacollo attorniato dai soliti fessi, ha il suo ben daffare per organizzare e realizzare il colpo della vita. Alla fine non tutti i tasselli vanno al loro posto ma il film è dignitoso e la curata ricostruzione storica aggiunge alla minestra un sapore più raffinato. Promosso, ma con Friedkin alla regia mi aspettavo qualcosa di più.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Skinner 13/7/10 13:45 - 595 commenti

Ottima ricostruzione di una celebre e leggendaria rapina, con qualche concessione fantasiosa tutta a vantaggio della simpatia verso i protagonisti. Friedklin infatti dipinge la banda (nella realtà rivelatasi in alcuni elementi ben più ambigua e piuttosto spietata) come novelli "soliti ignoti", innocui rubagalline a cui la fortuna ha riservato un colpo insperato. Il racconto viene così avvolto in forma di commedia, cui Falk regala un apporto notevole e carismatico, per poi volgere strada facendo in un drammatico (ma comunque ironico) rendez-vouz finale.
I gusti di Skinner (Commedia - Drammatico - Western)

Kanon 29/5/10 19:29 - 579 commenti

Ricostruzione di quella che venne definita all'epoca "la rapina del secolo". Nonostante l'ottimo cast e il regista, il risultato finale è piuttosto sciapo. L'inizio è leggero, con risvolti da commedia che se non altro contribuiscono a tener viva la situazione; proseguendo cerca di assumere toni un po' più seri ma non ha ritmo, diventa molto parlato e la sensazione è quella di un puro esercizio cronachistico che si trascina lemme lemme verso la fine.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)

Rocchiola 28/2/19 10:22 - 483 commenti

Tra due opere impegnative e controverse come Il salario della paura e Crusing, Friedkin si prende una pausa con questa commedia criminale tratta da una storia vera. Ma l’umorismo non è mai stato nelle corde del regista che firma così un’opera minore, non del tutto disprezzabile ma poco incisiva. Al massimo si può provare simpatia per questi maldestri cugini dei Soliti ignoti monicelliani o apprezzare la bella ricostruzione di una Boston proletaria e invernale. Peccato perché il cast tecnico era di prim’ordine e poteva essere sfruttato meglio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Vinnie sommerso da una valanga di bubblegum colorati; La fuga sullo scivolo con atterraggio nelle frattaglie sanguinolente; “E qui c’è la bambolona".
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Manfrin   17/3/18 19:45 - 296 commenti

Tratto da una storia vera. Friedkin qui accenna a mitizzare (meno di quanto fecero al tempo gli americani) gli autori di un furto colossale, per l'epoca (1950). Il bravo Peter Falk interpreta perfettamente il capobanda "guaglione", istrionico e di cervello fino oltre che di mano fatata per le serrature. Ottimi anche il resto del cast (bravo Oates) e le scenografie. Godibile.
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Mark 9/3/11 2:35 - 247 commenti

Una commedia ben riuscita per raccontare la rapina del secolo. Malgrado il ritmo non sia costante, il cast è perfettamente omogeneo, con un Peter Falk strepitoso e al di sopra di tutti. Il film mette in risalto, anche se velatamente, i paradossi del dopoguerra americano, del clima del proibizionismo e maccartismo che di lì a poco renderà l'america un incubo tra bande. Questo rende ancora più simpatica l'audacia di questi quattro rubagalline, una sorta di addio prima dell'ondata della nuova criminalità.
I gusti di Mark (Giallo - Poliziesco - Thriller)