Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GLI ORDINI SONO ORDINI

All'interno del forum, per questo film:
Gli ordini sono ordini
Dati:Anno: 1971Genere: commedia (colore)
Regia:Franco Giraldi
Cast:Monica Vitti, Gigi Proietti, Orazio Orlando, Luigi Diberti, Corrado Pani, Elsa Vazzoler, Carlo Bagno, Claudine Auger, Laila Novak (n.c.)
Visite:948
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/5/09 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 4/6/09 0:29 - 4282 commenti

Brutto film d'ambiente patavino con una bravissima Monica Vitti. Purtroppo il suo personaggio fa cose che non riescono a farcelo giudicare simpatico (troppo imbranata, riga le automobili parcheggiate...), per cui la storia (tratta da un raccontino di Moravia) tiene fino a che il garbo narrativo va di pari passo con un po' di movimento: poi, con l'arrivo della banalità e col tremendo finale con Pani, cala in maniera inesorabile. Colpa anche di una trama troppo esile per un film troppo lungo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il sacrosanto sabotaggio ai danni delle orrende opere d'arte moderna dello scultore impersonato da Proietti...
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 22/2/10 17:42 - 3875 commenti

Moglie depressa ("trattata come un oggetto, cucina e letto"; più cucina che letto, dice lei) soffre di un matrimonio sbilanciato: un marito in carriera trascura i suoi doveri coniugali. Seguendo le istruzioni di una voce maschile s'accoppia col primo che capita e si mette con un estroverso artista (Proietti). Film piuttosto monotono, che brilla unicamente per la presenza della bravissima Monica Vitti, non plus ultra quale icona delle femministe sfigate. Qualche barlume di lucida poesia (le argomentazioni artistiche del nichilista Proietti) e tanta noia cagionata da un plot monocorde.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Renato 26/12/09 13:33 - 1495 commenti

Potabile commedia ironica che procede però un po' troppo a scossoni. L'inizio non è male, con la Vitti casalinga che dà di matto e viene ovviamente cacciata di casa dal marito borghese Orazio Orlando. Nella seconda parte il film si sfilaccia con l'apparizione di Proietti prima e di Pani poi. Buone le musiche di Fred Bongusto.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Manfrin   10/4/11 19:14 - 290 commenti

La sempre brava Vitti mantiene a stento in piedi un film che non sembra abbia molto da dire. La protagonista infatti è troppo sfortunata, troppo sottomessa agli uomini, troppo pazzerella per essere vera e la voce misteriosa che le impone come agire non appare plausibile. Irreale inseguimento in auto nel finale dove si passa dalla laguna alla collina in dieci secondi!
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)