Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• DUE UOMINI E MEZZO (12 STAGIONI)

All'interno del forum, per questo film:
• Due uomini e mezzo (12 stagioni)
Titolo originale:Two and a half men
Dati:Anno: 2003Genere: fiction (colore)
Regia:Vari
Cast:Charlie Sheen, Jon Cryer, Angus T. Jones, Marin Hinkle, Holland Taylor, Melanie Linskey, Conchata Farrel
Note:Aka "2 uomini e 1/2", "Due uomini e 1/2", "2 uomini e ½" o "Due uomini e ½". Trasmessa in origine su Rai Due (2006) nel tardo pomeriggio, fu interrotta per gli scarsi risultati di audience. Poi trasmessa su Fox dal 2007.
Visite:1729
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/5/09 DAL BENEMERITO MAGNETTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Magnetti
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Qed
  • Davvero notevole! a detta di:
    Puppigallo
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Mco
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Ciavazzaro


ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 23/6/09 11:43 - 4356 commenti

Notevole serie in cui i tre protagonisti (due fratelli, di cui uno con figlio) se la cavano decisamente bene (il genitore separato, complessato, in grado di crearsi mille problemi, è spesso divertente). Poi c'è il fratello, interpretato da un Charlie Sheen in parte, che è il suo opposto: braccagonnelle, superficiale fino all'estremo, ma spesso in grado di istruire suo nipote meglio del padre. Anche il bambino è simpatico, come la nonna arrivista. Vale per le prime quattro stagioni, poi purtroppo il crollo è verticale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sheen confessa al fratello che gli andava a fare la pipì nel letto mentre dormiva: "In realtà, tu hai smesso di farla a letto a 6 anni e non a 8".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Ciavazzaro 21/5/09 16:16 - 4729 commenti

Noiosa serie comica. Charlie Sheen attore (che non apprezzo particolarmente) è scialbo, il resto del cast fa ancora di peggio. Non si ride mai, le storie sono davvero troppo inconsistenti. Da evitare come la peste, a meno che abbiate finito i sonniferi e vogliate dormire.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Magnetti 18/5/09 10:52 - 1103 commenti

Eccellente telefilm. Un padre (John Cryer) mite e buono, porta con se il figlio (Angus T. Jones, più maturo lui di papà e zio) a vivere con il fratello (Charlie Sheen, Golden Globe) sciupafemmine, casinista, menefreghista, lo zio che tutti vorrebbero avere. Un cocktail perfetto e dissacrante che sulla TV pubblica non ebbe successo perchè troppo lontano dal gusto dell'italiano medio (che preferisce il gioco dei pacchi). Clamoroso successo negli Stati Uniti in cui la CBS ha annunciato che sarà prodotto fino alla nona stagione (2012).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il rapporto fra i due fratelli e la tremenda madre. La sigla iniziale. La puntata con Megan Fox...
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Mco 20/3/11 17:27 - 2096 commenti

Faccio parte di quella esigua parte di italiani che hanno salutato con dispiacere la decisione Rai di interromperne la trasmissione, ripiegando poi su altri lidi mediatici per continuare a goderne. Sheen e Cryer sono un duo ottimamente assortito e regalano momenti di grande comicità, affrontando spesso anche tematiche scomode. Quotidianità, esempi da seguire o da evitare ma un comun denominatore in ogni episodio: il divertimento!
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Qed 6/1/10 0:53 - 54 commenti

Il dialogo ospitato dai primi 2 minuti della serie non solo ne rende un egregio compendio, ma possiede un guizzo comico tutto particolare, alla stregua di un'enormità di siparietti sorretti dallo humour potentemente caustico di Sheen (vero protagonista), che comunque potrebbe ben poco senza Cryer e il "mezz'uomo". Ogni personaggio è straordinariamente caratterizzato e la sceneggiatura di rado toppa: dunque si ride, e parecchio, con l'aiuto talvolta di volgarità in sordina che rendono il tutto pruriginoso ai benpensanti. Un altro punto di forza.
I gusti di Qed (Azione - Drammatico - Giallo)