Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SOTTO IL SEGNO DELLO SCORPIONE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/5/09 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Daniela
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Pigro, Enzus79
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Cotola, Vitgar
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Homesick


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 27/2/11 14:57 - 7359 commenti

Allegoria politica calata in una pasoliniana arcaicità, in cui un gruppo di scampati alla distruzione della propria isola cerca di convincere gli abitanti di un'altra isola a rifondare una società in terraferma. Insomma, meglio un pragmatico compromesso con lo status quo o l'utopia di un mondo migliore da conquistare con la forza? Tema 68esco e non solo, che i Taviani affrontano intessendo una bella tramatura di sequenze frammentate (terremotate, verrebbe da dire) in un'atmosfera gravida di presagi. Intense aspre sonorità di Gelmetti.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 31/5/09 17:12 - 5737 commenti

Pretenzioso apologo politico in chiave metaforica sulla fondazione di una nuova società: si focalizza sul dissidio – uno dei grandi temi della storia del pensiero politico - tra riformisti pazienti e prudenti da un lato, e oltranzisti rivoluzionari dall’altro, colpevoli peraltro di fastidiose violenze su donne ed animali. I due registi ricorrono allo sperimentalismo con esiti disastrosi: montaggio frammentario, estenuante aridità narrativa, scenografie immote e apporto recitativo nullo, nonostante la presenza di Volontè come nome di richiamo.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 21/5/09 13:43 - 7075 commenti

Favola metaforico-politica che nonostante qualche bel momento paga però un'eccessiva staticità e un tasso di intellettualismo troppo alto e figlio del tempo in cui fu girato, così come pure lo è uno stile inutilmente sperimentale e poco funzionale alla trama. Cast abbastanza ricco e musiche, a tratti roboanti, di Gelmetti. Velleitario.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 15/5/09 21:14 - 8222 commenti

In un'epoca imprecisata (potrebbe essere l'età del bronzo o un futuro lontano in cui la civiltà umana è tornata allo stato primitivo), un gruppo di uomini in fuga da un'eruzione vulcanica che ha distrutto la loro isola sbarca su un'isola vicina e cerca di convincere i nativi ad intraprendere una spedizione verso nuove terre più sicure. Sarà scontro fra "conservatori" e "sovversivi". Allegoria che pecca forse di eccessivo intellettualismo, ma possiede una innegabile forza visiva, esaltata dalla particolare colonna sonora.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La "danza" dei sovversivi, la morte per affogamento delle donne .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Enzus79 21/11/10 12:27 - 1583 commenti

I fratelli Taviani, che non amo particolarmente, sono riusciti a coinvolgermi in questa metafora politica. Ricorda molto Pasolini, ma questo è meno pretenzioso. Volontè ha fatto di meglio. Belle le musiche elettroniche e i cori finali. Interessante.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Vitgar 1/4/17 18:21 - 586 commenti

Decisamente un film complesso, ricco di simbolismi spesso eccessivamente criptati. Atmosfera epica in un contesto geografico imprecisato. La trama si fonda sulla difficile relazione tra opinioni differenti. Spesso la narrazione, forse per l'uso eccessivo delle dissolvenze e del cambio immagine, diventa scarsamente attendibile. Volontè senza ruolo. Gelmetti, autore ingiustamente poco conosciuto, contribuisce a dare atmosfera.
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)