Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ZENABEL

All'interno del forum, per questo film:
Zenabel
Dati:Anno: 1969Genere: commedia (colore)
Regia:Ruggero Deodato
Cast:Lucretia Love, John Ireland, Lionel Stander, Mauro Parenti, Fiorenzo Fiorentini, Elisa Mainardi, Luigi Leoni, Ignazio Leone, Nassir Cortbawi, Christine Davray, Fiammetta Baralla, Agostino De Simone, Carlo Pisacane, Andrea Scotti, Dominique Badou
Note:Aka "Zenabel davanti a lei tremavano tutti gli uomini". Musiche di Ennio Morricone e Bruno Nicolai.
Visite:735
Il film ricorda:Isabella duchessa dei diavoli (a Undying, R.f.e.)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/5/09 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Motorship
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Undying, 124c, Panza
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Homesick


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 7/5/09 20:02 - 3875 commenti

Con un occhio a Robin Hood ed uno a Zorro, sulla direttrice dei fumetti erotici per adulti all'epoca in piena escalation (Isabella lo ricorderanno in molti) Deodato, ben lontano dai furori antropofagi e altre amenità orripilanti, dirige una sublime Lucretia Love, nei panni di una discinta (ma nient'affatto volgare) spadaccina italiana, impegnata contro l'occupazione spagnola nell'anno di grazia 1627. Pur essendo opera minore e fortemente invecchiata, può vantare un cast di tutto rispetto ed una regia che, come di consueto, mantiene vigorosamente alto il ritmo della narrazione.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 20/7/11 18:28 - 5737 commenti

Visti i presupposti – erotismo boccaccesco, miserevoli tentativi di comicità e bambineschi slogan femministi per adeguarsi alle istanze sessantottine -, in mano ad un mestierante qualsiasi il film sarebbe stato uno sfacelo completo; invece evita la voragine frenando in extremis grazie alle scene di massa, chiari indizi dell’abilità registica che Deodato potrà meglio dimostrare nei lavori successivi. Sprecate le guest-stars Lionel Stander e John Ireland, costrette ad umilianti ruoli.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

124c 26/5/10 12:20 - 2671 commenti

Avete presente "Isabella, la duchessa dei diavoli", prima sexy fumetto e poi film di Bruno Corbucci? La matrice di "Zenabel" è quella, anche se nasce direttamente per il cinema. Non è un film bello, ma nemmeno brutto, sostenuto da un umorismo che il film di Corbucci non aveva. Lucretia Love è veramente bella; simpatico, come al solito, Lionel Stander, attore americano che, per me, è nato vecchio (e un po' satiro). Quanto a John Ireland, il suo cattivo ha ben poche scene, anche se divertenti. Film sessantottino e "acido". Due.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La canzoncina femminista di Zenabel, su musiche di Bruno Nicolai e Ennio Morricone.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Panza   6/3/17 17:28 - 1402 commenti

Di particolare e memorabile c'è solo la venatura femminista insita nella caratterizzazione della protagonista, eroina ribelle interpretata da un'affascinante Lucretia Love, mentre tutto il resto - nonostante una certa vivacità nella fotografia e nel succedersi delle scene d'azione e di quelle erotiche - non lascia il segno. Nonostante una regia che dimostra di saperci fare (bella la scena iniziale bucolico-idilliaca sui titoli di testa), sopratutto nel secondo tempo diventa ripetitivo perdendo di ritmo.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Motorship 18/6/13 22:37 - 567 commenti

Film un po' strano per dir la verità, ma comunque niente male e anche divertente. Deodato dirige discretramente e il ritmo è piuttosto elevato, il che rende il film godibile. Le parti erotiche poi non sono volgari. La protagonista Lucretia Love è davvero molto bella e se la cava bene, così come anche il resto del cast funziona, in particolare Lionel Stander e John Ireland (quest'ultimo nel ruolo del cattivo). Belle le scenografie e le musiche di Morricone e Nicolai. **!
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)