Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MAMMA MIA, CHE IMPRESSIONE!

All'interno del forum, per questo film:
Mamma mia, che impressione!
Dati:Anno: 1951Genere: comico (bianco e nero)
Regia:Roberto Savarese
Cast:Alberto Sordi, Giovanna Pala, Carlo Giustini, Frank Colson, Luigi Pavese, Carlo Delle Piane
Note:Aka "Mamma mia che impressione!".
Visite:1615
Filmati:
Approfondimenti:1) I "NASONI", LE FONTANELLE DI ROMA, SU PELLICOLA
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Per il lancio comico di Alberto Sordi (già molto noto per le sue macchiette in radio) si sono scomodati addirittura Vittorio De Sica (non accreditato in sceneggiatura e, si dice, forse persino co-regista fantasma) e Cesare Zavattini. Il film riprende uno dei personaggi che Sordi aveva portato al successo in radio, il bambinone petulante e logorroico, scout della parrocchia. Innamorato ingenuamente della bella Margherita/Giovanna Pala (il tormentone “Signora Margheritaaaa” domina in lungo e in largo per l'arco dell'intera durata), Alberto la segue ovunque, infischiandosene bellamente delle attenzioni che contemporaneamente le rivolge l'atletico Carlo Giustini. Si aggregherà a loro nella gita balneare a Ostia fino a sfidare il rivale in amore sul suo stesso terreno: la maratonina annuale (che occupa buona parte del secondo tempo e rappresenta uno dei momenti più divertenti). Si scorge una certa ripetitività nelle azioni e nei comportamenti del giovane Sordi, ma l'invadenza, il polemismo gratuito, l'esuberanza e la tracotante sicurezza del personaggio sono innegabilmente riuscite e soprattutto originali, per il nostro cinema. E contengono già i semi di quell’umorismo unico e insolito che diverrà il fondamento di uno dei più grandi attori italiani del Novecento. Il ritmo sostenuto del film non lo dà la regia dell'anonimo Roberto Savarese ma la verve incontenibile del protagonista, deciso a farsi notare ad ogni costo (cosa che tuttavia gli riuscirà soltanto in seguito) e capace da solo di sostenere il peso di una sceneggiatura (grandi nomi a parte) piuttosto modesta. Carlo Delle Piane, che lo stesso anno gira anche lo splendido GUARDIE E LADRI, è uno dei ragazzi del coro: era decisamente il suo anno!
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 2/2/10 10:01 - 10957 commenti

Culmine della carriera macchiettistica di Alberto Sordi (i grandi ruoli comici e drammatici sono successivi), Mamma mia che impressione è una comedia leggera nella quale la trama ha poca importanza a tutto vantaggio dell'interpretazione del protagonista che ben si colloca nella Roma post-bellica. Discreto.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Cotola 16/7/08 0:10 - 7042 commenti

Piccola commedia molto leggera che punta tutto sulle doti attoriali di un Alberto Sordi già abbastanza in forma ma non ancora grande come in prove future. La regia è un po' fiacca, il soggetto è di Sordi e sceneggiato con due grandi come Zavattini e De Sica. Non brutto ma nemmeno nulla di memorabile. Se non avete di meglio.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Stubby 2/6/07 12:04 - 1147 commenti

Una delle macchiette che preferisco del polivalente Alberto Sordi. Questo filmino è basato tutto su una comicità semplice, piuttosto ripetitiva, ma il personaggio di Sordi non stanca mai. Anzi, rinforza il buon umore. Innamorato della signorina Margherita, lo scout Alberto la assilla tutti i giorni provocando le ire di Arturo, lo spasimante della donna. Fantastiche tutte le sequenze della gita, ma anche quelle col prete e alla maratonina. Da vedere assolutamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: signorina Margheritaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Nando 14/1/14 10:29 - 3323 commenti

Sordi alle prese con il compagnuccio della parrocchietta in una narrazione macchiettistica e comica che vista con i parametri odierni genera una lieve tenerezza; tuttavia l'interpretazione di Sordi è godibile e strappa sorrisi. L'intercalare ripetitivo del protagonista è memorabile.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Rigoletto 12/1/14 14:50 - 1404 commenti

Tutto incentrato sulla verve di Sordi, a metà strada tra lo scemo del villaggio e il rompiballe, risulta essere un film semplice, forse un tantino logorroico, con buoni spunti ma niente di trascendentale. Per fortuna la durata non induce lo spettatore ad annoiarsi, perché un uragano impazzito come questo Sordi (a suo modo sublime) sarebbe pesante da reggere a lungo. **
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Gabrius79 6/11/13 0:14 - 1117 commenti

Veloce e allegra commediola con un giovanissimo Alberto Sordi che rifà il verso a uno dei suoi personaggi classici: il compagnuccio della parrocchietta. Gag divertenti con un protagonista petulante che strappano diversi sorrisi, ma il clou lo si raggiunge con il godibilissimo sketch della maratonina.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Max92 3/6/11 17:51 - 104 commenti

Un Sordi oltremodo macchiettistico si erge a forza trainante di questa mediocre pellicola, sempre incline all'artefatto ed al grottesco esasperato. Se la prima parte, con i tanto fantasiosi quanto fallimentari tentativi di Albertone di corteggiare la signorina Margherita, è veramente divertente, la seconda, con il verboso episodio della "maratonina", è inguardabile. E poi la Pala e Giustini, anche da doppiati, sono proprio un disastro! È brutto dirlo, ma film come questi risentono il peso degli anni. E molto pesantemente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sordi: "Pago io!" Giustini: "No, io!" Sordi: "No, pago io!" Giustini: "E vabbé, paga tu!" Sordi: "Se è un'imposizione allora non pago più!".
I gusti di Max92 (Animazione - Horror - Thriller)