Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MORAK - IL POTERE DELL'OCCULTO

All'interno del forum, per questo film:
Morak - Il potere dell'occulto
Titolo originale:Meatclever Massacre
Dati:Anno: 1978Genere: horror (colore)
Regia:Evan Lee
Cast:Christopher Lee, Latty Justin, J. Arthur Craig, James Habif, Robert Clark, Doug Senior, Bob Mead, Alisa Beaton, Pat Nagel
Visite:732
Il film ricorda:Patrick (a Herrkinski)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/4/09 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 11/4/09 20:30 - 6728 commenti

La famiglia di un professore occultista viene sterminata da alcuni balordi. Ci penserà uno spirito maligno a fare giustizia. Mediocre horrorino che non presenta alcun elemento di grande originalità e che si ricorda solo per alcune sequenze molto grandguignolesche. Per il resto nulla da segnalare. Breve e pleonastico cammeo iniziale di Christopher Lee.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ciavazzaro 20/2/13 21:24 - 4666 commenti

Parte bene con la vendetta scatenata da un professore tramite una forza del male e il film nella prima parte presenta una buona atmosfera, a tratti inquietante (molto ben fatto l'omicidio notturno nel garage), ma nel finale purtroppo il si scade nel ridicolo, con un make-up del mostro a dir poco osceno (meglio sarebbe stato non mostrarlo). Incredibile la partecipazione di Lee. Un film che poteva essere interessante rovinato da un pessimo finale.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Herrkinski 14/1/13 4:11 - 3877 commenti

Misterioso B-movie, diretto e interpretato da sconosciuti, che si colloca nel filone del coevo (ma ben più noto) Patrick e di altri film analoghi usciti nello stesso periodo. In questo caso l'operazione è riuscita malissimo, principalmente a causa dell'incompetenza del regista, di una sceneggiatura pessima (resa ancor più confusionaria dal montaggio "lisergico") e di una fotografia amatoriale. Si salva qualche slancio splatter, qualche scena onirica e l'atmosfera low-budget da grindhouse anni '70, ma il ritmo rimane catatonico. Non ci siamo...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit "a caso" con Christopher Lee; La testa spaccata col cofano della macchina.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Lovejoy 14/8/10 18:18 - 1825 commenti

Vergognoso pseudo-horror in cui non ci si capacita della presenza di Christopher Lee, anche se si limita al solo prologo. Per il resto, si tratta della solita storia della vendetta proveniente dall'oltretomba, girata malissimo e interpretata ancora peggio. In due parole: da evitare accuratamente. È solo uno spreco di tempo. E definirlo anche solo un'inaccettabile vaccata è dirne anche troppo poco. È peggio.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Rufus68 3/3/18 16:27 - 2014 commenti

Poverello, sciatto e con nessuna idea a parte quella, originalissima, della vendetta (da eseguirsi grazie a un'entità ultraterrena invece che con la Magnum). Piccole incongruenze (non si doveva invocarlo in gaelico?), attori un po' così e un'apparizione mostruosa da alzata di spalle contribuiscono, in egual parte, ad affossare il giudizio. C'è una minima e incredibile possibilità che abbia influenzato Patrick, cioè un film.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 16/12/10 21:34 - 1818 commenti

Poveristico, grondante semi amatorialità ma pervaso da un'atmosfera zozza e malata e da una fotografia sporca da grindhouse. Anticipatore, a suo modo, di Patrick e Aenigma, ha sprazzi di home invasion allucinogeni, amplificati da sperimentali trip visivi che ne aumentano la dimensione weird. Sgangherato, approssimativo ma lurido quanto basta per assurgere allo stato di piccolo cult movie. Guilty pleasure tipicamente trash, ma di quello sano che lascia un retrogusto appetitoso e quasi surreale. Chiusa finale delirante e bizzarra.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il capo della ghenga che, chiuso in una cella imbottita, si guarda il palmo della mano e grida: "Il mio occhio, il mio occhio!".
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)