Cerca per genere
Attori/registi più presenti

VENERE IN VISONE

All'interno del forum, per questo film:
Venere in visone
Titolo originale:Butterfield 8
Dati:Anno: 1960Genere: drammatico (colore)
Regia:Daniel Mann
Cast:Elizabeth Taylor, Laurence Harvey, Eddie Fisher, Dina Merrill, Mildred Dunnock, Betty Field, Jeffrey Lynn
Note:Soggetto tratto da un romanzo di John O'Hara - Oscar a Elizabeth Taylor come migliore attrice protagonista
Visite:303
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/4/09 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 23/1/10 14:58 - 10903 commenti

Celebrato drammone sentimentale che fruttò un Oscar (forse non meritato) alla Taylor, è la storia di una squillo che si invaghisce di un uomo sposato e si appropria del visone della moglie di lui.Fintamente audace, è un'opera piuttosto moraleggiante in cui la regia di Daniel Mann si pone al servizio di attori la cui interpretazione non è sufficientemente trascinante.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 13/4/13 10:37 - 5737 commenti

Intenso dramma sulla forza - salvifica o distruttrice - dell’amore: l’amore per se stessa di una prostituta in cerca di riscatto morale, l’amore fragile e illusorio per il partner di turno, quello fraterno di un uomo per l’amica d’infanzia, quello apprensivo di due madri per le figlie, quello tenace di due donne per i vacillanti compagni. I densi dialoghi feriscono con la loro dolorosa umanità, mentre la Taylor, sfogato il proprio sex appeal nei primi minuti in déshabillé, si strugge nei tumulti interiori di un personaggio infelice e perduto. L’incidente d’auto è brutale come in un poliziesco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le sadiche scaramucce Taylor-Harvey al bar; la confessione e lo sfogo della Taylor con Fisher; il premonitorio addio alla madre; l’incidente.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 8/4/09 18:33 - 8008 commenti

Gloria, una bella donna dai costumi facili, ha un'avventura con un uomo sposato e, sentendosi offesa dal comportamento di questi, si impossessa della pelliccia della moglie. Ne seguiranno vari tira e molla sentimentali, fino al finale semi-tragico. Mediocre melodramma di grande successo, apparentemente spregiudicato ma in realtà bigotto e perbenista, non salvato neppure dall'interpretazione di Harvey e Taylor, il primo legnoso, la seconda irritante.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Saintgifts 25/3/14 19:14 - 4099 commenti

Gloria vive in modo spregiudicato (siamo nel 1960), fa l'indossatrice, sa ammaliare gli uomini, che usa e getta con facilità. Ritratto forte di donna considerata immorale contrapposto a quello della moglie saggia e conciliante, dell'uomo di cui Gloria si innamorerà. C'è di mezzo anche un visone, all'epoca considerato uno status symbol. C'è n'è abbastanza per un drammone con i controfiocchi che, ancora una volta, poggia sulle tornite spalle della Taylor. Non convince la parte maschile, Harvey non molto adatto per la parte; meglio il Fisher amico.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Belfagor 31/7/12 12:25 - 2591 commenti

La libertina Gloria, sentendosi offesa dall'uomo sposato con cui ha una relazione, ruba una pelliccia di visone della moglie e dà inizio ad una guerra sentimentale. Melodramma celebrato ma abbastanza meschino, la cui confezione apparentemente audace nasconde una facile moraletta borghese. Da apprezzare comunque la prova di Liz Taylor, tormentata, astiosa e a tratti isterica, ma mai mielosa: il suo personaggio sa manipolare e ferire gli uomini, nonostante la sua dimensione tragica. Harvey, invece, è troppo impomatato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scenata al ristorante (da lui a lei, almeno questa è una novità).
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Stefania 22/1/10 17:14 - 1600 commenti

Storia di una capinera in confezione hollywoodiana. Moralistico, stereotipato ma non untuoso: Gloria, modella e squillo d'alto bordo ha il pregio di sapersi raccontare in maniera spietata e consapevole. Nessuna gelida manina da riscaldare, lei si riscalda già col visone. Perciò non basta l'amore a redimerla, ci vuole qualcosa di più... definitivo. Buon film di pessimo gusto, che valse l'Oscar a Elisabeth Taylor, foxy lady, per la maggior parte del film umbratile e astiosa, mai accorata.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Atticus85 31/7/12 1:26 - 107 commenti

Melò intenzionalmente torrido, nei fatti di un moralismo sfiancante, interpretato controvoglia da una Taylor che, a sorpresa, si portò a casa un Oscar. La bella Liz, oltretutto, pensò bene di trescare con Eddie Fisher durante le riprese, portandoselo fin anche all'altare, distruggendo così la sua amicizia e il matrimonio dell'attore con Debbie Reynolds. Ovvio che, con tutto questo gossip di contorno, il film divenne un successo epocale al box office. Testimonianza esemplare di quanto fosse bigotta Hollywood ai tempi.
I gusti di Atticus85 (Commedia - Drammatico - Giallo)