Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL GOBBO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/4/09 DAL BENEMERITO PIGRO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 8/5/09 8:55 - 7332 commenti

Vicende di un bandito delle borgate romane nei primi anni 40, nemico prima dei tedeschi e poi dei carabinieri dopo la Liberazione. Ispirato a una storia vera, il film offre una bella ricostruzione dell'ambiente storico e sociale, nel quale cala un personaggio a metÓ tra un Robin Hood e un sanguinario criminale, romantico e maledetto. Da segnalare l'eccellente interpretazione asciutta e nervosa di Pasolini, in mezzo a un cast nel complesso buono e generoso. Da vedere.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Renato 5/4/10 10:36 - 1495 commenti

Nonostante un certo schematismo di fondo, dovuto almeno in parte ai tagli censori, Ŕ un bel film ritmato e piacevole da seguire. Lizzani tiene un occhio al sociale ed un altro al lato pi¨ puramente exploitation della storia, come del resto ha fatto spesso nella sua onorata carriera: peccato solo per il doppiaggio, operato da degli ottimi attori ma molti dei quali fingono un accento romanesco davvero farlocco.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 10/7/16 1:09 - 7038 commenti

Ispirandosi a fatti realmente accaduti, Lizzani ricostruisce bene l'ambiente storico sociale dell'epoca e sa coniugare sapientemente solido intrattenimento e riflessioni non banali sul periodo che ritrae. Molto interessante il personaggio del gobbo che presenta diverse sfaccettature e risvolti intriganti. Stupisce un po' vedere Pasolini che qui fa l'attore. Un buon prodotto come se ne facevano una volta e come ormai, purtroppo, ne mancano sempre di pi¨ al cinema italiano.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 26/7/17 10:22 - 8134 commenti

Giovanissimo partigiano nella Roma occupata dai tedeschi, dopo l'arrivo degli Alleati diventa un bandito, mentre continua il travagliato rapporto con la ragazza di cui si Ŕ innamorato dopo averla stuprata per vendetta contro il padre di lei, un capo fascista... Liberamente ispirato alla controversa figura del Gobbo del Quarticciolo, un film vigoroso per quanto riguarda la ricostruzione storica, disperatamente romantico nel versante sentimentale. Intenso il francese Blain, bravi Ferrero e Garrani, Pasolini assai credibile come borgataro. Bellissimo il finale tragico.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Nicola81 31/10/16 13:15 - 1695 commenti

Partigiano e moderno Robin Hood, o volgare fuorilegge? In un periodo in cui il confine tra Resistenza e banditismo era assai labile, Giuseppe Albano (qui Alvaro Cosenza) alias il Gobbo del Quarticciolo, fu entrambe le cose. Lizzani ricostruisce bene il clima dell'epoca, facendo coesistere le ragioni del cinema di impegno civile (tra gli autori del copione anche Elio Petri e Ugo Pirro) con le concessioni al dramma popolare. Bravi Blain e i comprimari maschili, bravissima la Ferrero. Funzionali le musiche di Piccioni.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)