Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FACTORY GIRL

All'interno del forum, per questo film:
Factory girl
Titolo originale:Factory Girl
Dati:Anno: 2006Genere: biografico (colore)
Regia:George Hickenlooper
Cast:Sienna Miller, Guy Pearce, Hayden Christensen, Jimmy Fallon, Jack Huston, Armin Amiri, Tara Summers, Mena Suvari, Shawn Hatosy, Mary Elizabeth Winstead, Meredith Ostrom
Note:Basato sulla vita di Edie Sedgwick.
Visite:257
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/3/09 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 2/3/10 17:40 - 5737 commenti

Parabola discendente e autodistruttiva di Edie Sedgwick, giovane musa “maledetta” alla corte di Andy Warhol in un biopic laccatissimo e manierato che sorvola sul reboante contesto artistico-culturale del tempo e nulla concede all’approfondimento psicologico, limitandosi ad accennare all’infanzia abusata e a compiacersi con festini di sesso e speed. Tra entusiasmi, lacrime, nudi, marcati maquillage e cambi di look, La Miller aggredisce fieramente il suo personaggio e se ne impossessa, ma Pearce si degrada in una caricatura di artista gay dozzinale e anonima. Vuoto.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Herrkinski 31/3/09 12:16 - 4167 commenti

Ispirato alla vita di Edie Sedgwick, sorta di "musa" e stretta collaboratrice/amica di Andy Warhol e della sua "Factory" per una manciata di anni a cavallo tra i '60/'70. Ottimi la Miller e Pearce, ma il film più che una biografia è un'interpretazione del regista: infatti non rappresenta esattamente come andarono le cose, per chi conosce il personaggio reale (basti pensare alla relazione con Bob Dylan). Compaiono pure i Velvet Underground ma non suonano alcun brano proprio (sic). Formalmente bello, ma storicamente inaccurato. Occasione mancata.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Flazich 18/2/10 17:40 - 658 commenti

Il ritratto che il regista fa di Andy Warhol è implacabile e si avvicina di molto alla realtà. Ma la vera storia che racconta è quella della ragazza ricca annoiata (Edie Sedgwick) che vede nel regista-artista qualcosa che probabilmente non c'era e che la porterà alla distruzione della sua persona (sia fisica sia morale). L'aspetto più interessante che ho trovato di questa pellicola è stato l'uso sapiente delle immagini sgranate. Il resto invece non lascia il segno.
I gusti di Flazich (Fantascienza - Poliziesco - Thriller)

Lucius  30/12/10 1:44 - 2690 commenti

Decisamente migliore di Ho sparato a Andy Warhol, che rappresentava la factory in maniera denigratoria, dimenticando di citare perfino i grandi nomi che ne hanno avuto a che fare. Trattasi di una pellicola dal taglio convenzionale, ma che riesce a focalizzare bene il mondo e l'estetica di Warhol, artista e uomo, concentrandosi maggiormente sull'entourage dell'artista, vissuto dall'ottica di Edie Sedgwick, sua musa. Troppo poco lo spazio dedicato alla grande mela per un film conoscitivo, ma non didattico e didascalico nel suo insieme.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Paulaster 8/3/19 10:18 - 2114 commenti

Tributo alla Sedgwick, musa di Warhol e diventata per breve tempo un'autentica icona. Narrazione come in una fiction dove ogni tanto si cerca di dare un tocco d'arte, ma gli split screen lasciano il tempo che trovano e gli sguardi strafatti han poco appeal. Forse utile per far vedere gli ambienti artistici newyorchesi e le opere di pop art più conosciute. La Miller fa qualche mossetta e il resto del cast è al limite della macchietta (Dylan non viene citato causa azioni legali).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I balli in calzamaglia; Le iniezioni di speed.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Luchi78 21/6/12 16:40 - 1521 commenti

Racconto di una delle vittime più illustri della Factory di Warhol, in realtà non cerca lo scandalo negli eccessi e nelle perversioni di quello stranissimo entourage di artisti-esibizionisti, ma bensì inquadra al meglio il personaggio di Edie Sedgwick portando sullo schermo il suo drammatico passaggio di vita tra le mani di Warhol. Hickenlooper, difatti, fa una scelta precisa e sembra puntare il dito sull'incoscienza artistica di Warhol che crea una factory (fabbrica) a tutti gli effetti, con oggetti-artisti pronti al consumo uso e getta.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Ira72 7/10/16 20:26 - 656 commenti

Che spreco. Avere per le mani due biografie pazzesche come quelle di Andy Warhol e Edie Sedgwick e riuscire a raccontarne nulla, se non la caricaturizzazione. Ho letto tutto il possibile su entrambi, essendo appassionata di pop art e di Warhol in particolare, per cui sono rimasta davvero delusa dalla soporifera interpretazione di Guy Pearce (non ci azzecca nulla) e dalla sciocchina, banale Miller. Un film che riesce a ridurre una colonna portante dell'arte a festini improvvisati e a sbronze adolescenziali. Sarebbe stato meglio astenersi del tutto.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)