Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CAMPAGNOLA BELLA

All'interno del forum, per questo film:
Campagnola bella
Dati:Anno: 1976Genere: erotico (colore)
Regia:Mario Siciliano
Cast:Franca Gonella, Gianni Dei, Femi Benussi, Filippo Torriero, Carla Cal˛, Riccardo Garrone, Aldo Alori, Magda Konopka, Paola Corazzi, Enzo Andronico, Giovanni Sabbatini, Elga Pellegri, Bruno Tocci, Alessandra Palladino, Antonello Baranta
Note:Aka "La campagnola bella". Musiche di Carlo Savina; scritto da Piero Regnoli.
Visite:1324
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/10/10 DAL BENEMERITO RONAX

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Ronax
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Marcolino1


ORDINA COMMENTI PER:

Ronax 12/10/10 0:23 - 884 commenti

La bella campagnola Ŕ la biondissima Franca Gonella, ai tempi prezzemolina della produzione erotica italiana di serie z, attorniata da altre pi¨ o meno procaci bellezze agresti fra cui primeggia per indiscusso charme Femi Benussi. Firmata da Siciliano con uno dei pi¨ deliziosi reperti del suo parco pseudonimi (l'aspetto incontestabilmente pi¨ creativo di questo autore), la scollacciata favoletta si dipana in modo sconclusionato ma in fondo meno becero di tante pellicole concorrenti del periodo. Gianni Dei Ŕ incredibilmente quasi sopportabile.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Marcolino1 24/6/17 14:21 - 485 commenti

Molte perplessitÓ ha lo spettatore nel giudicare vergine il personaggio interpretato dalla Gonella coinvolta in questa serie di gag disordinate dove si sorride qua e lÓ, senza troppe pretese e dove l'eros si limita a un teasing di scollature, slip intravisti dal di sotto e spogliarelli nel bar del paesino. I luoghi comuni si ripetono anche nelle parlate dialettali e regionali e nella parodia dei militari, tutto visto e stravisto. Almeno un messaggio del regista c'Ŕ: la critica nei confronti dell'industrializzazione che cancella la civiltÓ agricola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il furgoncino che fa le pernacchie.
I gusti di Marcolino1 (Documentario - Fantascienza - Musicale)