Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• IL FAUNO DI MARMO (3 EPISODI)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/3/09 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 23/3/09 7:46 - 5737 commenti

Sfrondato il romanzo di Hawthorne dai suoi assunti su peccato e redenzione umana e sulla decadenza della Roma ottocentesca, Blasi ne potenzia gli elementi ambigui e fantastici - mesmerismo, spiritismo, maledizioni, reincarnazioni cicliche - in evidente continuità con i fortunati Il segno del comando e Ritratto di donna velata. Piuttosto audace come prodotto televisivo anni Settanta, mostra un paio di sequenze sanguinolente e lascia intravedere un nudo di Consuelo Ferrara sotto la doccia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lotta sulla rupe Tarpea. La seduta di mesmerismo. Guerrini che rivive il ciclo di uccisioni.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 10/12/11 16:56 - 7045 commenti

Tratto da un romanzo di Hawtorne, è un discreto sceneggiato fantastico (ci sono fantasmi e reincarnazioni) che punta molto sulle atmosfere e sulle suggestioni. Ritmi (lenti) e stile sono quelli di una volta, ma il tempo trascorso non gli ha tolto un’aura fascinosa ed intrigante che lo rende migliore di tanti altri prodotti del genere. Bello e coraggioso anche il finale che riapre tutto gettando una luce inquietante e ben poco rassicurante (cosa da non poco per l’epoca) su quanto accaduto.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Mco 13/10/16 18:12 - 2086 commenti

Da Hawthorne un viaggio in tre puntate a bordo della carrozza di Mamma Rai, conduce Silverio Blasi. Un'esperienza quasi mistica, un percorso lungo, spesso difficoltoso, talvolta addirittura tedioso. Ma che arricchisce l'animo, immergendoci nelle leggende, negli arcani più irrangiungibili attraverso quattro personaggi in cerca... del persecutore. Tutto si ripete, i gesti più comuni come quelli inconsulti, alla stregua di un piano già disegnato. Perfetta la sincronia tra Guerrini e i suoi ospiti, buone le musiche di Cipriani, irrisolto il finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il circolo di mesmeristi; Il nudo della Ferrara.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 6/2/15 10:29 - 1417 commenti

Una storia interessante, esplicitata con tutti gli strumenti tecnici del suo tempo. I quattro personaggi del presente parlano quasi come le figure speculari dell'800 e questo evidentemente, visto oggi, lascia un po' perplessi. Il tempo è scandito da un orologio che si muove lentamente, dilatando i tempi e lasciando assopire l'attenzione. Ma la formalità dei costumi degli anni 70 va in parallelo con quella dei dialoghi di molti prodotti di quel tempo e non bisogna lasciarsi impressionare troppo dall'enfasi di discorsi comuni espressi come se si fosse a teatro.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Myvincent 21/5/19 8:58 - 2316 commenti

Praticamente sembra di vedere Il segno del comando in sedicesimo, con le solite usurate storie di reincarnazioni, coincidenze strabilianti, viaggi nel passato di 100-200 anni. Il tutto però troppo "chiuso" dentro gli ambiti di quello che capita a un gruppetto di quattro persone, senza che la storia trovi sviluppi interessanti. Il finale, poi, corona l'ultima puntata che già di per sé non aveva molto da dire.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Buiomega71 8/1/12 21:56 - 2038 commenti

Narcolettico e verboso sceneggiatone che di marmo ha solo il ritmo. Il lato "fantastico" è quanto di più ridicolo ci si possa immaginare e si dipana terribilmente sulle passioni sentimentali dei quattro protagonisti. Oltre all'andamento catatonico c'è pure il persecutore menagramo (ridicolissimo e patetico) che sbuca dovunque, (anche nei dipinti) ed è davvero insopportabile. Resta qualche scorcio di una Roma spettrale e notturna e il non disprezzabile score di Cipriani. Datato, soporifero e da romanzo d'appendice. Non male, comunque, la Malfatti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La seduta massonica/mesmerica con un professore tedesco alla Giucas Casella; Il figuro sciancato che insegue la Malfatti bambina nel bosco.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Nicola81 22/9/13 18:29 - 1695 commenti

Anche se il livello delle produzioni Rai degli anni '60 e '70 era decisamente migliore di quello attuale, ciò non significa che tutte le ciambelle riuscissero col buco. Questo ne è la dimostrazione: lento oltre ogni limite di sopportazione, scarsamente avvincente, poco felice anche nella scelta degli interpreti, tra i quali si salva il solo Guerrini. Ha dalla sua un'atmosfera suggestiva, ma non sempre sfruttata al meglio e un bel tema musicale di Cipriani. Troppo poco, dal mio punto di vista. Blasi farà molto meglio con La dama dei veleni.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Stefania 25/12/11 19:18 - 1600 commenti

La mediazione tra passato e presente è sempre un antico diario, ma ciò che ritorna dalla notte dei secoli non è l'amore, bensì l'odio: non la delicata bellezza di Lucia, ma le minacciose sembianze di un misterioso persecutore. Roma deserta e muta, cupa di ruderi e di catacombe, piuttosto che scintillante di volute barocche, è lo sfondo di una "follia a quattro", suggestione collettiva di due giovani coppie, storia di reincarnazioni semplice nell'intreccio (pochi personaggi e pochi colpi di scena), ma affascinante da seguire, a patto che si accetti di fermarsi... sulla soglia dell'ultima porta !

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo incontro di Myriam con lo sconosciuto intabarrato di nero; "Non capisco neanche più se esistiamo davvero, o se siamo noi i fantasmi...".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Dusso 21/6/14 17:29 - 1533 commenti

Vicenda che cerca di essere suggestiva ma non riesce per nulla nel suo intento poiché spesso il tutto è reso male (noioso e sfilacciato, troppe 3 puntate). Un po' meglio l'ultima puntata, ma in generale i protagonisti sembrano quattro "malati di mente"; cast risicato (pochissimi personaggi), dialoghi mediocri. Forse era meglio non girarlo. Bella la sigla finale cantata da Lando Fiorini.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Tomastich 26/6/12 13:09 - 1203 commenti

La buona qualità Rai per gli sceneggiati orrorifici e gotici si ripete in questo "tardo" Fauno di marmo. Magari il cast scelto per l'occasione non è il top, però grazie all'avvincente trama (derivata da Hawthorne) con dei piccoli accenni balzac-iani e pre-romantici si riesce ad arrivare in fondo con l'acquolina in bocca.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Motorship 26/6/14 17:55 - 567 commenti

Sceneggiato Rai piuttosto noioso, con una storia poco avvincente e diretta inaspettatamente male da Silverio Blasi (che comunque nel genere è uno dei migliori). A peggiorare ancor di più le cose è il ritmo assai lento, oltre che un cast limitato sia per quanto riguarda il numero che per la qualità recitativa: solo Orso Maria Guerrini è all'altezza, ma per il resto poco o nulla. Giusto l'ultima puntata non è male, con un finale devo dire soddisfacente, ma è troppo tardi. Bella la OST comunque.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Corinne 29/1/12 20:49 - 390 commenti

Con più di un richiamo al Segno del comando, di cui vuole evidentemente replicare il successo, una bella ambientazione che alterna interni very Seventies a vedute di Roma vecchia e musiche discrete; non riesce però ad andare oltre la sufficienza: a tratti noioso, espande in circa due ore e mezza effettive quello che poteva essere raccontato in un film di un'ora e venti.
I gusti di Corinne (Giallo - Horror - Thriller)

Claudius 8/8/14 9:27 - 317 commenti

Libero (molto in realtà) rifacimento dell'omonimo romanzo di Hawthorne, questo sceneggiato si colloca sull'onda paranormale degli sceneggiati anni 70, inserendo elementi che rimandano al cinema gotico (le visioni, il tema delle reincarnazioni cicliche) con qualche fugace scena di nudo. Discreto il cast e coraggioso il finale aperto. Bella la colonna sonora di Cipriani.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il momento in cui Guerrini plasma la statua.
I gusti di Claudius (Avventura - Horror - Sentimentale)

Samdalmas 18/9/16 16:53 - 288 commenti

Tardo sceneggiato Rai che cerca di ripetere i fasti del Segno del comando senza riuscirvi. Non bastano il romanzo di Hawthorne e l'ambientazione romana a dare credibilità. Tra i protagonisti svetta Marina Malfatti, mentre Donato Placido non è all'altezza del fratello. Fugace nudo di Consuelo Ferrara sotto la doccia, il primo in tv.
I gusti di Samdalmas (Musicale - Poliziesco - Thriller)