Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ALTA TENSIONE

All'interno del forum, per questo film:
Alta tensione
Titolo originale:High Anxiety
Dati:Anno: 1977Genere: comico (colore)
Regia:Mel Brooks
Cast:Mel Brooks, Madeline Kahn, Cloris Leachman, Harvey Korman, Ron Carey, Howard Morris, Dick Van Patten, Jack Riley, Charlie Callas, Ron Clark, Rudy De Luca, Barry Levinson, Lee Delano, Richard Stahl
Note:Parodia dei film hitchcockiani.
Visite:997
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Fiacchissimo concentrato di parodie hitchcockiane, HIGH ANXIETY va annoverato tra i peggiori risultati dello specialista Mel Brooks, che si immagina direttore di una clinica psichiatrica come Gregory Peck in IO TI SALVERO' ma soffre di vertigini come il James Stewart di LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE (nel complesso l'Hitchcock più omaggiato, con la femme fatale Madeline Kahn novella Kim Novak e il finale sul faro ripreso in pieno). Per cercare di rinverdire i fasti dei tempi migliori Brooks richiama Harvey Korman (l'indimenticato Hadley Lamarre di MEZZOGIORNO E MEZZO DI FUOCO) e Madeline Kahn, ma si affida a un soggetto e una sceneggiatura davvero mal strutturati, in cui anche le citazioni più esplicite (l'attacco degli uccelli o l'omicidio sotto la doccia) si esauriscono in gag scontate e per nulla divertenti. Un'operazione fallita in pieno, quindi, nella quale ovviamente non è sufficiente qualche gag andata a segno (lo strangolamento via telefono scambiato per una telefonata oscena della Kahn, la conferenza psichiatrica in cui, per la presenza inattesa di due bambini, Brooks è costretto a parlare di "invidia del... pimpinello" seguito nel gioco dai colleghi) per recuperare dalla bassa qualità comica. Troppo banalizzati i caratteri di chi lavora in clinica, asserviti a un'infermiera nazistoide (Cloris Leachmann), appena accennate le immancabili gag metacinematografiche (carrello indietro e il muro si sfonda, carrello avanti e il vetro si rompe...), scialbi i dialoghi per un risultato largamente inferiore alle potenzialità. Lo stesso Brooks, protagonista assoluto, non pare molto in forma. Il ragazzo del campanile è il cosceneggiatore (e futuro regista) Barry Levinson.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 22/6/07 15:41 - 4466 commenti

Pellicola che fu pesantemente massacrata da Grazzini (e altri). Si tratta per me di un film gustoso, con trovate degne del migliore Mel Brooks, magari un po' sotto quello che si suole definire come "un buon film", ma immeritevole del citato disprezzo. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La citazione dei volatili (da Gli uccelli). .
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 21/2/09 9:20 - 7331 commenti

Mel Brooks prende di mira i topoi e le scene madri del cinema di Hitchcock in una parodia che passa al frullatore i capolavori del maestro del brivido. Buona la capacità di ricreare e reinventare le scene e i personaggi, con ironia e autoironia, e sostanzialmente in forma di partecipato omaggio a Hitchcock stesso. Forse è questa riverenza che fa evitare a Brooks le esagerazioni per tenersi su un'andatura 'soft' della comicità, che comunque riserva alcuni momenti da antologia. Divertente.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 30/3/10 18:34 - 4338 commenti

Siamo al cospetto di un Brooks poco ispirato; e non deve trarre in inganno la notevole mole di gag, perchè è la qualità a scarseggiare. Si sorride qua e là (il sicario che ansima e spera di poter uccidere più gente possibile; la terapia per i matti, che consiste solo nel cambiare le tende; l'accoltellamento col giornale nella doccia stile Psyco; il trauma da seggiolone...). Ma ci sono anche molte, troppe scemenze; e persino i protagonisti, tolto Brooks e il sicario ansimante, non convincono e risultano, alla lunga, poco divertenti. Mediocre, ma comunque vedibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Brooks, mentre parla a un simposio, causa presenza di due bambine, cambia i termini: l'invidia del pimpinello, pipì, pupù, palloni e vuvu della donna.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 20/12/08 10:55 - 7036 commenti

Deludente parodia dei thriller con la quale Brooks vuole omaggiare il maestro del brivido Hitchcock (da cui il film attinge a piene mani); si trascina avanti piuttosto stancamente con pochi momenti davvero azzeccati e divertenti (la scena della doccia in stile Psyco e pochissime altre cose). Indicato, probabilmente, solo ai fan del regista. Gli altri si possono tranquillamente astenere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 28/4/09 9:52 - 1619 commenti

Saccheggiando i classici di Hitchcock, Mel Brooks e la sua compagnia di giro mettono su una maxiparodia del thriller, ambientato in una clinica psichiatrica la cui caposala è nientemeno che Frau Blucher (alias Cloris Leachman). L'operazione mirava forse a un risultato più raffinato (stile Frankenstein), ma il materiale di partenza è di per sè troppo intellettualistico e mal si presta alle trasformazioni brooksiane. Tra gag pseudocinefile e barzellette da scuola elementare, il film naufraga.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 9/11/16 17:31 - 8131 commenti

Il nuovo direttore dell "Istituto neurologico per pazienti molto, molto nervosi" ci mette poco a capire che c'è qualcosa di sospetto nella gestione... Brooks tenta di replicare la formula del capolavoro comico ispirato al cinema dell'orrore parodiando le più famose pellicole di zio Alfred, ma il risultato è un insipido minestrone, imbarazzante per la scarsa qualità delle gags dato che quelle appena discrete si contano sulle dita di una mano. Brooks non ha spalle sufficienti per reggere il ruolo di protagonista e le sue partners femminili, pur impegnandosi, girano a vuoto. Mediocre senza appello
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 4/5/09 11:54 - 2470 commenti

Sufficiente ma ben lontano dalle migliori pellicole di Mel Brooks. L'idea di partenza (parodiare tutto Hitchcock) era più che buona, ma la sua realizzazione è inferiore alle aspettative scadendo spesso in effetti comici troppo grossolani. I fan sfegatati del regista possono anche gradire, ma il magico tocco che aleggiava su Frankenstein junior era tutt'altra cosa.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Matalo! 17/11/08 11:41 - 1359 commenti

In questo film manca il divertimento di pancia e quindi alla fine si risolve in un abilissimo ripercorso di situazioni hichcockiane riviste con perizia. Brooks conosce bene il regista, anche più di De Palma. Però la convivenza tra cinefilia epidermica e divertimento va a svantaggio del secondo. Peccato: comunque da qui la carriera di Brooks sarà in discesa.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Lovejoy 18/11/08 17:32 - 1825 commenti

Parodia dei film gialli (quelli di Hitchcock in particolare). Ben fatta, con alcuni momenti indimenticabili (su tutti, da ricordare almeno la parodia degli Uccelli e la doccia di Psyco). Buon ritmo e ottimo comparto attori. Menzione particolare per il sempre bravo Korman.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Pol 23/4/08 10:48 - 589 commenti

Per sopperire ad una mancanza di ispirazione e di vere gag, Brooks si gioca tutto nelle caratterizzazioni "esagerate" (vedi l'assistente nazistoide), sfiorando il dramma. Ovviamente qualche spunto divertente quà e là si trova, ma nel complesso il film è noioso e a tratti imbarazzante. Peccato, perché il materiale di partenza è buono (una parodia dell'abbondante produzione di Hitchcock), ma tutto sommato viene sfruttato pochissimo. Evitabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La conferenza psichiatrica con i bambini.
I gusti di Pol (Comico - Gangster - Thriller)

Rambo90 18/7/12 17:18 - 5874 commenti

Non male, anche se non all'altezza della fama di Mel Brooks nel genere. La storia ovviamente è poca cosa, un pretesto per citazioni hitchcockiane a non finire in cui alcune gag vanno a segno e molte altre invece no. Brooks protagonista è meno scatenato del solito, ma il cast di contorno è eccellente (in particolare Ron Carey e Cloris Leachmann). Vedibile.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Ryo 9/1/16 0:37 - 1908 commenti

Un divertentissimo e geniale Mel Brooks omaggia, parodiandoli, La donna che visse due volte in primis, ma poi anche (attraverso ricostruzioni anche forzate) famose scene da Psyco, Gli uccelli, Io ti salverò e tanti altri film di Alfred Hitchcock, emulandone lo stile registico, musicale e la scelta della fotografia. L'operazione si può dire pienamente riuscita: riesce a far ridere con gag tutte azzeccate e memorabili. Come succede per tutti i film di questo tipo, la conoscenza dei film citati rende più gradevole la visione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'orchestra che suona sul bus; L'ingrandimento della foto; L'attacco degli uccelli; L'aggressione sotto la doccia in stile Psyco.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Il ferrini 27/5/17 1:51 - 1491 commenti

Impossibile non riconoscere in Fratella Diesel la governante di Rebecca o non cogliere nel fattorino che consegna il giornale sotto la doccia il riferimento a Norman Bates. Ci sono l'aeroporto di Intrigo internazionale, le cacche de Gli uccelli, tante e palesi le citazioni alla Donna che visse due volte e inequivocabile la carrellata indietro alla Frenzy, il tutto girato parodiando la psicanalisi di Io ti salverò. Bella e brava Madeline Kahn, suoi i momenti più divertenti del film, che fino alla sua comparsa infatti è piuttosto noioso. Non è il miglior Brooks.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)