Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BORDELLA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 16
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 28/4/07 0:58 - 4426 commenti

Malfunzionante. Ricorda Tutti defunti…: dev’essere stato un divertimento girarlo, ma poco ne va allo spettatore. Idea graziosa, con trovate carine (il doppiaggio a Kissinger), alcune telefonate (il lancio del coltello), alcune velate (De Sica è il conte Ugolino), altre incomprensibili ai più (il richiamo alla sigla di "Ivanohe", telefilm degli Anni ’60). Una cosa mi colpisce di Gardenia: affascina anche quando, come stavolta, è eccessivo. Mi pare che, delle tre segretarie che gli dedicano un balletto, la nera sia Ajita Wilson (non accreditata).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Vincent Gardenia che canta "Comme facette mammeta".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 19/8/10 9:14 - 7277 commenti

La creazione di un bordello per donne manovrato dagli yankee prende di mira l'imperialismo (e le mode) made in Usa e il virilismo italiano. Un'idea potenzialmente intrigante, con alcune trovate azzeccate (tra cui i siparietti da musical), con una regia che sa essere talvolta abrasiva, e con un cast frizzante (da De Sica a Cavina). Ma la satira non si addice ad Avati. Manca non solo una buona sceneggiatura, ma soprattutto la cattiveria vera, perché non basta una comicità para-goliardica per mettere alla berlina le storture del mondo.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 20/5/07 8:54 - 5737 commenti

Eclettica e stramba commedia con spunti di satira politica, musical, cabaret, surrealismo e atmosfere fantastico-grottesche, tipicamente avatiane. Il regista ribadisce la sua perizia nel dirigere un variopinto cast internazionale e le scenette divertenti sono numerose, ma nel complesso sembra che al film manchi qualcosa, sia troppo frammentario e non riesca a trovare una sua strada, perdendosi in un eccessivo macchiettismo che spesso ricade nel cattivo gusto; un film di transizione, forse.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Caesars 4/5/09 8:58 - 2456 commenti

Film curioso ed originale ma decisamente non riuscito, questo di Pupi Avati. Alcune trovate sono anche carine ma alla lunga la pellicola stufa per il fatto di essere troppo "sgangherata". Gli interpreti sono simpatici ed efficaci, su tutti Al Lettieri cui il film è dedicato, ma il prodotto non riesce ad essere così divertente come sarebbe nelle sue intenzioni. Probabilmente è anche invecchiato male in quanto a suo tempo mi parve leggermente migliore di quanto mi sia sembrato ora. Sicuramente non più di due pallini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I continui riferimenti ai fratelli Bundy (già campioni del mondo).
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 22/8/17 15:47 - 3562 commenti

Il cast c'era e anche qualche parvenza di critica sociale dietro all'idea di fondo del film che delle potenzialità ne possedeva. Però strada facendo lo stile si fa sempre più grezzo e prendono troppo spazio battutine trite e musichette da avanspettacolo. Comunque nella parte sia Lettieri che Gardenia, che sanno padroneggiare ogni dialogo semiserio; De Sica così così, sprecato Proietti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gardenia alla sexy segretaria: "Sì cara, faccia un telegramma, quella cosa gialla con le scritte nere sopra, che non si imposta".
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 13/11/08 17:49 - 1352 commenti

Pasticcio invecchiato male di satira politica con un bel cast e un protagonista efficace, l'Al Lettieri di Peckinpahiana memoria. Se lo sviluppo della satira è scricchiolante e pasticciato, però si ricordano con piacere i protagonisti, tra i quali un Cavina in perenne impotenza e un Proietti balbuziente, allegro stupratore poco avvezzo all'alcool. Un reperto archeologico, più che altro.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Daidae 8/6/10 14:38 - 2584 commenti

Ho sempre apprezzato Avati e il suo cinema complicato e poco superficiale. Ma questo Bordella mi è parso davvero brutto, non mi ha divertito e anzi... ci si annoia parecchio. La satira politica ci sta bene, il cast in parte si salva (bene Gardenia e Lettieri, inguardabile De sica, non male il resto), ma il film è noioso e deludente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La colonna sonora.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Hackett 29/7/09 18:31 - 1597 commenti

Poco riuscito e assolutamente poco divertente. Nonostante il coraggio e gli ottimi buoni spunti, resta un film pretenzioso, con troppe intenzioni, troppi rimandi e poco sano divertimento. L'eclettismo dei protagonisti non basta a farne il film che forse voleva essere. Resta da applaudire ovviamente l'audacia, ma siamo anni luce dalla precedente Mazurka e da molti altri ottimi film avatiani a venire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli incontri di boxe consecutivi di Cavina.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Saintgifts 3/6/16 18:49 - 4099 commenti

La struttura del film (con l'inserimento di spezzoni reali, i siparietti da musical) è stata usata poi da altri sceneggiatori, registi e in modo migliore. Bordella è un esperimento dove si è introdotto un po' di tutto: alcune cose pregevoli, altre piuttosto bruttine e si è voluto strafare, non raggiungendo, alla fine, nessun traguardo, se qualche traguardo si voleva raggiungere. La scelta poco felice di Christian De Sica, anche fisicamente inadatto, aggiunge demerito, specie se lo si confronta con gli altri interpreti. Dedicato ad Al Lettieri.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Myvincent 31/5/16 6:55 - 2286 commenti

Brutto film di Pupi Avati, racconta di una casa chiusa per sole donne che da NY fino al nostro Belpaese miete vittime e cambia le carte alle abitudini sessuali. La comicità gira a vuoto e i siparietti demenziali si susseguono fitti, infastidendo e annoiando, più che strappando risate. Neanche il tono goliardico-ironico-surreale convince granché. Bocciato alla grande.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il faccione da bambino di Christian De Sica con la sua dentatura "originale".
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Luchi78 7/9/10 17:34 - 1521 commenti

Idea stravagante di Avati che non lascia il segno. Interpretazioni un po' tutte sopra le righe, ma nessuna personaggio spicca sugli altri. Comicità e gag scontate, stacchetti musicali inutili, forse bisognava indirizzare il tutto su un altro tipo di ironia. Tentativo mal riuscito.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Faggi 19/4/16 13:07 - 1390 commenti

Grottesco e d'intrattenimento scanzonato. È (anche) una sorta di divertissement sul ribaltamento semantico (bordello/bordella); con ciò che ne consegue. Mi è sembrato un prodotto sincero ma poco solido. Divertente fino a un certo punto; curioso, ma che lascia il tempo che trova. Si deve riconoscere che a suo modo è curato, ha dell'estro e non è male interpretato; dunque (e comunque) può essere visto.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Pessoa 27/9/14 21:10 - 1003 commenti

Uno dei più bei film italiani del decennio. Accanto a un Lettieri immenso alla sua ultima (purtroppo) interpretazione spiccano de Sica, Cavina e Proietti. Tutto il cast performa ben oltre la sufficienza ma un soggetto originale e una sceneggiatura da applausi lo rendono un gioiellino. Avati dirige da cinefilo un piccolo capolavoro fuori genere, forse per questo (e anche per l'abbondante esposizione di corpi nudi) ignorato dalla tv per tanti anni. Da riscoprire!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sapevo che quella era la mia ultima missione, forse non avrei più rivisto la 42esima, la strada dei cinema porno, dei vecchi sexy shop, dei bordelli".
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Enricottta 17/8/10 11:57 - 507 commenti

Era forse troppo avanti allora ed è troppo retrò adesso. Mi lascia perplesso il cast, con un Christian De Sica inguardabile e un Proietti incomprensibile. Al contrario Cavina, Montefiori e gli stranieri sono bravi. La regia è discontinua come la puntina rotta di un giradischi, che sobbalza e riproduce suoni indistinti. Cazzeggio o vagheggio che sia, è un film bruttino. La sceneggiatura tra gli altri vede la presenza di Maurizio Costanzo.
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Geppo 22/4/11 18:13 - 274 commenti

Un film molto strano e abbastanza surreale. Buona e precisa la regia di Pupi Avati. Il cast è veramente eccellente: molto bravi Al Lettieri e George Eastman, deludenti invece Gigi Proietti, Christian De Sica e Gianni Cavina. Dialoghi notevoli, in più mi ha molto affascinato l'atmosfera del film. Insomma, un film forse solo discreto ma anche a suo modo geniale. L'idea della trama non è assolutamente male, anzi direi notevole, ma purtroppo manca qualcosa... manca il "colpo di scena". Ottima la colonna sonora. Brava Taryn Power, sorella di Romina.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutta la parte iniziale con Al Lettieri girata in America.
I gusti di Geppo (Commedia - Erotico - Poliziesco)

Shika70 19/5/12 9:19 - 20 commenti

Sull'eclettismo del primo Avati niente da dire... però proprio un film così non me lo aspettavo. Sarcasmo, sarcasmo allo stato quasi cristallino, bersaglio: gli Usa della presidenza Nixon (bersaglio facile, d'accordo...). E poi come pretende il sarcasmo, tutto deve essere esagerato, sopra le righe. Mission accomplished! A mio avviso un bel film. Cast folle che interpreta in modo folle un film folle (oggi un film del genere non sarebbe nemmeno immaginabile... abbiamo perso parecchio in questi anni).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: .
I gusti di Shika70 (Animazione - Gangster - Musicale)