Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FEBBRE DA CAVALLO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 65
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Non è tuttora chiarissimo il motivo per cui un film in fondo modesto come FEBBRE DA CAVALLO, pervaso da un umorismo scontato e basato in gran parte sull'accentuazione quasi parossistica del dialetto romano (gran parte del cast è composto da romani doc) abbia suscitato l'interesse di molti cultori della commedia all'italiana. Passi per i romani, per gli appassionati di cavalli (che non hanno in verità termini di confronto, vista la scarsità di film girati sull'argomento), ma gli altri? Il trio composto da Gigi Proietti (“Mandrake”), Enrico Montesano (“Er Pomata”) e il defilato Francesco De Rosa (Felice), tre scommettitori incalliti, non fa certo gridare al miracolo, tra gag di terz’ordine e sproloqui infiniti persi in un avvilente susseguirsi di luoghi comuni. Pensiamo a Proietti che giustifica le sue scarse prestazioni sessuali con la splendida Catherine Spaak parlando per minuti interi con frasi senza senso: non è forse una pallida ripresa dell'impagabile “supercazzola” recitata divinamente da Tognazzi/Conte Mascetti in AMICI MIEI (uscito appena l’anno prima)? Purtroppo Steno non è Monicelli, né suo figlio Enrico Vanzina (che lo aiuta nella sceneggiatura) può essere paragonato a Germi. Si percepisce tuttavia un’euforia di fondo che rivitalizza il film, rendendolo perlomeno scorrevole e a tratti indubbiamente piacevole; merito anche di caratteristi di rango come Mario Carotenuto, Adolfo Celi, Gigi Ballista (il ricco Dall’Ara) e il super-rozzo Ennio Antonelli (è “Manzotin”). La monomania dei protagonisti è iperbolica e supera la caricatura spingendola a livelli incredibili. Premiamo l'originalità delle intenzioni, la buona regia di Steno, la fondamentale colonna sonora di Bixio-Frizzi-Tempera, ma nel complesso l'umorismo appare davvero di bassa lega.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 19/7/07 13:22 - 4274 commenti

La sua ascesa al rango di culto è in gran parte inspiegabile. Certo: non è un brutto film, qualche risata (certo non molte) la strappa, ma da qui a rappresentare una pietra miliare della commedia all'italiana ci sono di mezzo un paio di oceani. Non a caso andò non bene al botteghino. Fu riscoperto grazie ai reiterati passaggi televisivi. Ecco: un buon telefilm. Nulla di più.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Montesano che risponde al telefono a mo' di segreteria.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 18/2/08 15:33 - 10671 commenti

Diventato un vero e proprio cult movie, tanto da avere generato anni dopo la sua realizzazione l'inevitabile sequel, questo film è una piacevole commedia diretta da quell'ottimo mestierante (detto in senso positivo) che è stato Steno. Buona sceneggiatura, ricca di spunti divertenti e simpatiche gag, buon ritmo impresso dalla regia e sopratutto la presenza davanti alla macchina da presa di interpreti (non solo i principali) in grande forma. Molto gradevole.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Il Gobbo 2/7/07 20:14 - 3008 commenti

Nelle dotte disquisizioni sui motivi di un culto così vasto e tenace si tende a dimenticare il più semplice: "Febbre da cavallo" è una commedia che fa schiantare dal ridere. Bella idea, caratterizzazioni azzeccate, ottime prove di tutti fino all'infimo generico, tempi comici perfetti, uno stato di grazia generale. Non una battuta a vuoto, non un'idea sprecata, non un orpello inutile. Perfetto e tributario di un consenso nazionale raro, se non unico, per un film di così marcata (e orgliosamente esibita) romanità. Pietra miliare.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 1/7/13 17:12 - 5737 commenti

Titolo la cui fama è superiore al reale valore cinematografico, sebbene in mezzo alla comicità caciarona che accompagna la “mandrakata” dei trasformisti morti di fame Proietti e Montesano si recuperi il genuino spirito dell’arte di arrangiarsi all’italiana e si incontrino singole situazioni di sicuro effetto divertente. In ogni fila gli interpreti sono ottimi e la storica colonna sonora è ormai più celebre del film stesso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le pose di Proietti con la Gentile; lo spot del VAT 69; la segreteria telefonica di Montesano; il viaggio in treno senza biglietto.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 29/6/07 23:18 - 1495 commenti

Immortale, uno di quei film che mi sarò rivisto 40, 50 volte, non lo so più nemmeno io. Non c'è un momento di pausa, una scena che sia una che avrebbero anche potuto tagliare, un personaggio sbagliato, niente. Solo battute memorabili e risate pazze per 90 minuti. Che belli i tempi quando potevi girare un film a basso budget e chiamare per i ruoli secondari gente come Carotenuto, Celi, la Montagnani...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Soldatino mio tu sei la mia rovina, ti abbuffi e non vinci mai.. Guarda qua: due mijoni e passa di biada! Ma che c'hai, un silos ar posto della panza?".
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 12/4/09 23:42 - 6773 commenti

Divertentissima commedia che gode ormai della fama di cult (specie negli ambienti ippici) e che sforna tante situazioni e battute molto esilaranti che si imprimono sin da subito nella mente dello spettatore. Merito della sceneggiatura, di un inossidabile Steno alla regia e di un cast ben assortito e in grande forma nel quale spicca un Gigi Proietti mattatore assoluto.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 27/11/08 13:59 - 1536 commenti

Nel genere, un film perfetto: nulla da togliere, nulla da aggiungere, nulla da cambiare. Si ride tantissimo, alcuni personaggi irresistibili e figure di contorno azzeccate (es. Spartaco Er Ventresca). Ritmo della sceneggiatura e simpatia degli attori suppliscono ampiamente alla "semplicità" dell'intreccio. Proietti e Montesano in gran forma. Menzione speciale per il Rajah bianco di Sarawak, Adolfo Celi, che sentenzia "Fulmine è figlio di Tempesta e Apocalisse. E basta".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Il vischio maschio senza fischio". "King-Soldatino-D'Artagnan: la tris più cretina da quando che l'uomo ha inventato er cavallo".
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Vstringer 23/8/10 10:50 - 349 commenti

Proietti e Montesano sono un'ottima coppia, comprimari come Celi e Carotenuto sono un lusso, senza contare una batteria di caratteristi come Antonelli e Ballista: insieme ad una certa verve nei dialoghi, qualche gag azzeccata e un ritmo sostenuto (l'apporto delle musiche è fondamentale), giustificano il buon gradimento di un film divenuto di culto a Roma e dintorni, oltre che nell'ambiente ippico. Certo più cura nella confezione, una sceneggiatura più fine e qualche attore diverso (De Rosa non incide, la Spaak è fuori ruolo) avrebbero giovato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il carosello del Vat69.
I gusti di Vstringer (Commedia - Drammatico - Musicale)

Ciavazzaro 10/5/09 13:01 - 4682 commenti

Per molti un cult, ma alla fine non l'ho trovato troppo divertente. Ottimo Ennio Antonelli in uno dei ruoli più importanti della sua carriera e meglio Proietti che Montesano. Si ricordano gli scherzi, ma talvolta il ritmo rallenta. Un pochino sopravvalutato.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Markus 30/11/12 8:58 - 2642 commenti

Esilarante commedia dotata di ottimi spunti comici resi ancor più efficaci dalla vivacità degli attori e da una regia svelta che ha saputo render grazia alla sceneggiatura. Il film è anche fotografia di una certa romanità d'antan oggi quasi in disuso così come il mondo delle scommesse ai cavalli all'ippodromo (oggi fortemente in crisi per via di internet e altri modi di gioco d'azzardo). Geniali intuizioni e continui passaggi nelle televisioni private negli anni '90 hanno reso tardivamente la pellicola, un culto rispetto all'anno del girato.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 13/2/08 9:42 - 3462 commenti

Forse non è un cult, ma ci sono validi motivi per vederlo almento una volta. Innanzitutto un motivo musicale immortale. Poi la prova dei caratteristi, soprattutto Proietti e Carotenuto. Sempre professionale e beffardo il primo, perfettamente calato nella parte il secondo. Montesano fa il suo. Le battute sono abbastanze scontate ma recitate benissimo, con la sbruffoneria tipica dell'ambiente.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Cangaceiro 5/10/08 12:31 - 982 commenti

Perchè questo film ormai è considerato un cult? Per il semplice fatto che tutti gli ingredienti presenti sono di prima qualità: Steno dirige con mano ferma e sicura, l'ambiente delle corse dei cavalli era molto popolare, quindi terreno fertile su cui muoversi, la colonna sonora è orecchiabilissima e gli attori non sbagliano una virgola. Proietti fa il mattatore come meglio non potrebbe e Montesano gli tiene la ruota con una prova perfetta, forse la sua migliore in assoluto. Molto bravi anche De Rosa e Carotenuto. Divertimento e svago assicurati!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sòla a Manzotin (strepitoso Montesano al telefono) e l'arringa finale del Mandrake.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Brainiac 7/1/09 20:22 - 1081 commenti

Commedia ad orologeria: ogni azione è collegata all'altra, ogni momento comico è in crescendo. Nel corso degli anni credo di aver totalizzato più di cinquanta visioni ed ogni volta mi fa ridere. Certo, l'originalità non è la punta di diamante di questo film e molte gag sono già state visitate dalla commedia all'italiana, ma personaggi principali e comprimari sono ben delineati e la sceneggiatura fila liscia come l'olio. Preferisco la commedia all'italiana che affonda le sue radici nella socialità, ma nel genere spensierato "Febbre Da Cavallo" è un Must.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La pettinatura di Montesano.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Daidae 7/6/10 23:53 - 2448 commenti

La fama di cult che si ritrova è a mio avviso immeritata. Intendiamoci, il tocco di Steno (altro che i figli!) c'è e si sente, strappa diverse risate e tutto sommato diverte. Ma questo regista ha fatto di meglio; ottimo il cast, tutti bravi compreso Montesano, attore che non sempre ho apprezzato. Non male comunque.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Montesano per evitare il pestaggio usa il trucco del paziente del dentista e la seconda volta lo fa fare a un suo amico... che però ne prende.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Gugly 29/12/07 15:25 - 951 commenti

Incuriosita dalla fama di cult l'ho visto, ma devo confessare che ho trovato più divertente il sequel (o remake che diri si voglia); certo le scene più famose (la reclame del wiskhy Vat 69, la segreteria, il giudice) sono divertenti, ma non riesco a trovare tutta questa aura di cult; sì, gli attori sono bravissimi, ma il ritmo non mi sembra così indiavolato, pur con tutto l'impegno profuso dalla colonna sonora (mitica). Datatissimo.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

124c 25/8/09 12:06 - 2582 commenti

C'era una volta la prima Retequattro, la quale trasmetteva, almeno una volta al mese, questa commedia sugli scommettori ippici. Erano i primi Anni Ottanta ed io, allora bambino, non potevo non notarla in tv. Steno aveva messo su un cast notevole, da Montesano a Proietti, non dimenticando De Rosa, Carotenuto, la Montagnani, la Spaak, Ballista e Celi. Non so se, da un punto di vista critico, questa sia una commedia bella, ma per essere un film di culto, lo è di certo. Mandrakata!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo spot dell'amaro, dove Gigi Proietti alias Mandrake inventa lo scioglilingua: "È whisky fischio, senza maschio!".
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Redeyes 14/2/08 13:46 - 1969 commenti

Questo film è un gioiellino: Montesano e Proietti incantano e soprattutto ci subissano di battute su battute che rendono il film iper-piacevole. Di contorno c'è una storia che fa sorridere ed è molto meno idiota di tante altre. Alcune scene non possono non esser ricordate (whisky maschio, ma pure la gag con vittima il macellaio). Di contorno ci aggiungiamo un grande Carotenuto (evergreen della commedia 70/80), Adolfo Celi più l'incantevole Spaak: il risultato è una gran bella commedia.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Don Masino 26/12/08 0:41 - 63 commenti

Indubbiamente uno spunto originale in grado di focalizzare bene un mondo ai più poco conosciuto come quello delle corse dei cavalli. Sostenuto da un cast affiatato, da caratteristi fondamentali per la riuscita (primo fra tutti Mario Carotenuto), il film sa essere brioso e spumeggiante, anche se in fondo evidenzia fin da subito i limiti di una sceneggiatiura molto modesta. Cult a sorpresa e abbastanza inspiegabilmente, lascia comunque un buon sapore in bocca grazie a un finale (in tribunale) in cui la febbre da cavallo monta a dismisura, coinvolgendo tutti.
I gusti di Don Masino (Commedia - Horror - Poliziesco)

Lovejoy 16/2/08 13:36 - 1825 commenti

Memorabile commedia firmata da uno Steno in splendida forma e interpretata in maniera sublime da un cast irrepetibile. Proietti è uno strepitoso mattatore, magistrale nella scena del Whisky Maschio, Montesano nel ruolo chiave della sua carriera, Carotenuto per sempre nella leggenda, adolfo Celi un giudice impagabile e il sempre grande Antonelli (Manzotin) leggendario. Due o tre scene da antologia. Con un seguito ben riuscito, anche se inferiore all'originale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Whisky maschio senza ghiaccio...
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Fabbiu 13/4/07 14:05 - 1852 commenti

Una grandissima squadra di caratteristi tra cui un Proietti che, se pur bravissimo, "scopiazza" Amici Miei e un Montesano in ottima forma. Nella sua semplicità basata su luoghi comuni e comicità facile, l'umorismo in bilico tra trash e commedia è molto efficace e diretto, così il film lo si segue bene e senza imbattersi in sostanziali ricadute. Accompagnato da ritmi sempre allegri (merito anche del simpatico motivetto musicale) il film (di gran lunga più bello del remake), è senza dubbio una delle commedie italiana (di genere) più simpatiche.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Mco 7/11/12 17:24 - 1989 commenti

Quando penso a questo film mi rinvengono i promo-spot che la benemerita Odeon Tv mandava per reclamizzarne il passaggio. La pellicola è una chiara denuncia, condita da quella sottile ironia utilizzata dal genere di casa nostra, di quella che da sempre è al contempo passione e dolore per buona parte degli italiani: il gioco. Nel caso di specie Mandrake, Pomata e Felice si ingegnano, ancor prima che a vincere, a trovare i danari per scommettere sui cavalli. Spassosi comunque alcuni momenti, soprattutto grazie alla verve di Proietti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scherzo telefonico a Manzotin.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Enzus79 17/12/08 16:02 - 1540 commenti

Cult del genere commedia, forse un po' troppo sottovalutato. Certo, non è un capolavoro ma riesce a trasmettere quella ilarità che c'era nel cinema italiano di quei tempi (altro che Ficarra e Picone o Ale e Franz!). Gigi Proietti ed Enrico Montesano formano una coppia affiatata. Da vedere.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 17/12/08 15:59 - 635 commenti

Tipico film all'italiana con un cast d'eccellenza per quello che offriva il mondo cabarettistico. Il migliore però è (inutile dirlo, ma lo diciamo) Gigi Proietti, che anche nelle scene meno interessanti del film (quali quelle con la Spaak) riesce a tenere svegli. Bravo anche Mario Carotenuto, di cui sono sempre stato ammiratore. Comunque film ad unico senso e quindi non rimane molto altro al di là di alcune scene comiche da incorniciare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: !! VINCENTE!!
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Cif 24/2/09 16:32 - 272 commenti

È un film divenuto cult per la commedia all'italiana, anche se in realtà i momenti di vera ilarità sono pochini. Ciò che resta, dopo trent'anni, è la costruzione di bozzetti di romanità assolutamente credibili e divertenti. Uno sfoggio di caratteristi impressionanti sullo sfondo del Campidoglio e di altri scorci noti della capitale. Numerosissime le battute entrate nel repertorio di tutti gli italiani, di ogni generazione, così come i personaggi. Una spanna sopra tutti la performance di Proietti. Nell'immaginario collettivo:**½

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I monologhi di Proietti al malcapitato guidatore e alla fidanzata (questi ultimi simil-marxisti).
I gusti di Cif (Drammatico - Fantascienza - Giallo)

Rambo90 17/10/10 14:11 - 5365 commenti

Uno dei capisaldi del cinema comico italiano anni '70; una storia abbastanza banale che si fonda sul vizio del gioco dei cavalli viene ampiamente riscattata dalle battute, dalla professionale regia del grande Steno e da un cast davvero eccezionale. Proietti e Montesano sono una coppia perfetta e spassosissima, Carotenuto una spalla di lusso; e poi c'è la partecipazione dell'immortale Adolfo Celi... Un vero e proprio cult!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "È na mandrakata!".
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 29/4/14 11:25 - 4099 commenti

Parte un po' in sordina poi via via si arricchisce di spunti che danno la possibilità agli interpreti (tanti e ben assortiti) di esprimersi al loro meglio. La sceneggiatura non lascia perdere nessuna occasione di creare piccoli film all'interno del film, tutti legati perfettamente al tema principale. Se non era Steno stesso appassionato di corse, senz'altro si è avvalso di specialisti in materia, tanto è ben descritto quel mondo ormai scomparso. Le gag e le battute non si contano, inserite ad arte si ride anche con quelle risapute e telefonate.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 19/4/10 3:29 - 3188 commenti

Geniale! Nonostante il mancato successo al botteghino, è diventato un vero cult per tutti coloro che amano il genere commedia. Proietti, monumentale nella parte di Mandrake, regala sprazzi di pura comicità, Montesano risponde per le rime. Poi emergono tutti quei caratteristi che creano ironia. Certo, un plaso va a Carotenuto che il cinema l'ha conosciuto bene. Certo i non romani non lo capiranno, ma qui si ride sul serio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Un Whisky maschio senza raschio, col fischio.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 23/2/11 15:59 - 3115 commenti

Questo film racconta le avventure di tre amici appassionati di corse di cavalli e malati di gioco. Montesano, Proietti e De Rosa dimostrano di essere un trio molto affiatato. Il film strappa in più di un'occasione la risata ma, a differenza di altre pellicole del genere, riesce anche a inquadrare quelli che sono i classici comportamenti degli scommettitori incalliti, per cui nulla è più importante che trovare i soldi da giocare. Questo dà un valore aggiunto.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Belfagor 20/7/15 23:48 - 2559 commenti

Uno dei film migliori di Steno, non tanto per il soggetto non molto originale del gruppo di perdigiorno con un piano per fare soldi (la "mandrakata") quanto per la verve degli interpreti: Proietti è scatenato tra sorrisi falsi ed eloquio torrenziale, Montesano inguaiato e impomatato, Carotenuto e Celi roboanti e istrionici. Il ritmo ben sostenuto garantisce una successione pressoché ininterrotta di scene comiche. Ogni tanto ci viene ricordato che il vizio del titolo è tutt'altro che divertente, ma siamo lontani dal riso amaro di Amici miei.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La pubblicità del whisky; Il giudice si rivela essere un appassionato di corse.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Piero68 23/8/17 10:56 - 2461 commenti

A torto o a ragione è una di quelle commedie entrate nell'immaginario collettivo, un po' come L'allenatore nel pallone, oggi considerato un cult. Perché come nel film con Banfi la regia ha saputo ricreare alla perfezione il mondo e i retroscena, in questo caso dell'ippica. A me personalmente, pur riconoscendogli la buona fattura, non ha mai entusiasmato. Vuoi per un Montesano a volte sottotono, vuoi perché i tempi comici non sempre entusiasmano ma soprattutto perché il trio protagonista non è mai veramente affiatato. Sequel inutile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La pubblicità del Whisky; La sfilata di Mandrake.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Didda23 22/4/11 23:15 - 1966 commenti

Esilarante, "Febbre da cavallo" si gusta per la totale assenza di tempi morti dovuta ad una sceneggiatura briosa e frizzante. Tutti i personaggi sono godibilissimi e recitati divinamente bene da un cast in forma strepitosa. Visto innumerevoli volte, neanche alla ennesima visione riesce a stancare. Numerose le trovate divertenti, tali da rendere il film estremamente godibile. Per me imperdibile.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Paulaster 23/2/15 9:59 - 1948 commenti

Largo Arenula 2, Manzotin, fidamose, sotto spirito, vincente!... oltre a una sequela di battute che lasciarono un marchio sul mondo delle scommesse equine, il tutto a base di una cialtronesca romanità. Proietti ha il carisma fisico, Montesano i tempi giusti e un gruppo di caratteristi dà ognuno linfa. Steno ha la qualità del mestiere (il trasloco dei mobili del bar, il calessino in pista) che senza grandi sforzi riesce sempre a far immedesimare nel quadro ippico. La forza è il ritmo e ogni visione lascia soddisfatti.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Minitina80 1/5/15 8:19 - 1778 commenti

Una commedia a dir poco eccezionale dove tutti sono straordinari, dai protagonisti principali ai caratteristi fino, ovviamente, alla regia. Montesano e Proietti vivono un’alchimia perfetta e sono diretti stupendamente da Steno, capace di valorizzare il loro carisma e i loro personaggi. Tuttavia è anche tutto il contorno che funziona stupendamente, ed è cosa assai rara trovare una combinazione del genere. Addirittura la colonna sonora si è ritagliata un posto al sole.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Stefania 24/9/11 1:22 - 1600 commenti

La mandrakata è la parente povera ma bella della zingarata; la zingarata è gratuita, oziosa, la mandrakata è un lavoro a tempo pieno, finalizzato al più nobile degli scopi: sopravvivere senza lavorare. La zingarata è una fuga dalla Noia, la mandrakata è un inseguimento a perdifiato della Fortuna che, come ogni mignotta, non si lascia acchiappare dai morti di fame. Eppure... la zingarata è malinconica, la mandrakata è allegra. La malattia del gioco è un tema tragico: declinarlo in commedia è una scommessa vincente. Eletto "cult" per acclamazione, a furor di popolo. Acclamo anch'io.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La nonna e la sorella di Montesano. Il rapimento del fantino francese. Le sfilate di Proietti, i dialoghi "a denti stretti" con l'indossatrice.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Luchi78 22/5/14 17:55 - 1521 commenti

Stra-cult del cinema comico italiano. È vero, il perché di tale successo pare ingiustificato, eppure anche le scenette di un Montesano spesso macchietta sono diventate pietre miliari, per non parlare di un Proietti che si cimenta in gag verbali di indubbio effetto. Il tutto è stato visto e rivisto e la cosa più incredibile è che a ogni nuova visione le risate aumentano e si apprezzano tutti i dettagli di un film che vuole far ridere senza troppe pretese. Potere della celluloide...
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Il Dandi 16/1/18 17:28 - 1348 commenti

Non ha l'importanza seminale de I soliti ignoti né il retrogusto poeticamente amaro di Amici miei, ma ha saputo guadagnarsi un culto tutto suo: cercarne le ragioni è interessante, perché trattandosi dello stravolgimento comico di un soggetto di denuncia sulla ludopatia resta l'unico documento (per quanto deformato) di un fenomeno poco esplorato e ormai troppo cambiato, nonché un perfetto paradigma di certo cinema aneddotico low-budget. L'attitudine istrionica di Mandrake rende la recitazione sopra le righe di Proietti perfetta come non mai.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ovviamente il Carosello del VAT 69.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Il ferrini 11/11/17 21:26 - 1272 commenti

I protagonisti non hanno lo spessore degli amici del Bar Necchi ma in qualche misura le vicende di Mandrake e Pomata sono altrettanto malin-comiche; notevole in tal senso l'arringa finale di Proietti, che al giudice Celi tratteggia con una certa poesia la definizione dello scommettitore. Le gag nella loro semplicità funzionano, tenera Nerina Montagnani e buona la prova della Spaak, pur se doppiata. Un po' ingenuo (nessuno può scommettere su una corsa cui partecipa) ma divertente. Avrà un tardivo sequel.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Rigoletto 25/10/11 16:37 - 1241 commenti

Film dalle notevoli affinità con Amici miei, è stato elevato al rango di film cult e incassa tuttora numerosi ascolti nei vari passaggi televisivi. Regala qualche risata di gusto. Perfetto il cast (Proietti e Carotenuto su tutti). Per una serata allegra. Simpatico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Manzotin "A Pomata, me chiamo Rinaldi Otello!" Pomata "Sì, 3 chili de trippa e 2 de budello!" Bisogna castigà er burino più burino di tutti: Manzotin.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Gabrius79 13/9/13 22:36 - 1064 commenti

Spumeggiante commedia diretta da Steno con il trio Proietti-Montesano-De Rosa da antologia. In particolare Proietti è in stato di grazia e ci regala gag memorabili. A suo agio una bella Catherine Spaak e ottimo anche il cast di contorno ossia Antonelli-Carotenuto e Celi. Si ride.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Jandileida 3/9/10 15:39 - 1062 commenti

Se qualcuno mi chiedesse come passare un ora e mezza a ridere, gli consiglierei di andare a comprare il DVD di questa magistrale commedia. Tutto funziona alla perfezione: il mondo ippico degli anni '70 (che non è cambiato poi molto anche oggi), gravido di personaggi da film (appunto), è l'ambiente ideale in cui Steno infila due personaggi unici: Mandrake ed er Pomata. Cercandolo bene un Manzotin lo si trova ancora oggi, perso tra Tor di Valle e Capannelle, a testimonianza del fatto che il film è un affresco senza tempo di un mondo in via d'estinzione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pe dormi' nun me devo mette i tappi all'orecchie, me devo mette i tappi ar naso... Ti spunta un fiore in boccaaa.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Taxius 24/8/18 11:18 - 1060 commenti

Tra le migliori commedie italiane anni 70 non può mancare il mitico e divertentissimo Febbre da cavallo, ricco di gag e che ha come protagonisti un gruppo di squattrinati malati di corse dei cavalli. Più che la trama, a funzionare è la bravura e la simpatia di tutto il cast, dal protagonista Proietti fino ai secondari Antonelli e Celi. Tanti i momenti diventati cult, dalla truffa al macellaio alla canzone della mandrakata cantata da Proietti. Sempre un piacere rivederlo.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

R.f.e. 9/5/09 10:41 - 819 commenti

Ora, se mentre per altri film posso riuscire (cercando empaticamente di "mettermi nei panni" altrui) a capire PERCHÈ siano oggi considerati dei cult-movies - anche se magari io NON condivido lo stesso entusiasmo, ossia NON SONO MIEI CULT - mi spiace, ma per questo inqualificabile filmetto (per me noiosissimo, mi annoiano anche Proietti e Montesano) non "riesco neppure a concepire" il perché venga definto un cult. Sarà perché sono alieno alle corse dei cavalli, alle scommesse, ecc. ma proprio non lo capisco...
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Mdmaster 2/10/10 15:02 - 802 commenti

Impossibile ormai discutere lo status di cult movie di Febbre da Cavallo, è qualcosa entrato nella vita di tutti: negli uffici (dove spesso ci si chiama con gli stessi nomi), nelle case... e pensare che nessuno ormai scommette più sui cavalli! Dev'essere l'ottimo manierisimo di un cast in formissima, supportato da personaggi come il Dott. Magalini (splendido!), Manzotin, Mario Carotenuto e compagnia. Figlio dell'ottima tradizione comica italiana "tarda", a là Fantozzi, il film di Steno è indiscutibilmente divertente e da rivedere, sempre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "C'ho certi cazzi per il culo che manco te che sei pratica..."; "C'ho un cavallo che ha vintooooo!!!".
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Nancy 14/3/16 0:32 - 744 commenti

Il pretesto è poco originale (un trio di romaneschi scommettitori incalliti), la gestione dei tempi comici quasi nulla, tanto sembra che Proietti e Montesano, andando a piede sciolto, a volte ci prendano a volte (nella maggior parte dei casi, a dire il vero) no. Le uniche cose che rimangono di questa commediola sono: Adolfo Celi nel finale e il motivetto della colonna sonora, che credo mi resterà nelle orecchie per molto tempo e che alla fine è come il film: ripetitivo e un tantino banale. Culto o no, a me ha fatto sbadigliare in più di un'occasione.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Pessoa 29/1/17 22:12 - 737 commenti

Commedia invero non eccezionale di Steno, divenuta una specie di cult col tempo soprattutto negli ambienti legati all'ippica. Le trovate buone non mancano, soprattutto all'ippodromo; Montesano si impegna molto ed è forse il migliore del cast. Il mestiere di Steno e dei suoi collaboratori garantisce comunque il risultato e vale il prezzo del biglietto, ma alcuni momenti sono forse tirati per le lunghe per mascherare una sceneggiatura spesso lacunosa. Buone prove anche di Antonelli e Carotenuto mentre Proietti mi è piaciuto meno. Guardabile!
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Parsifal68 18/11/15 13:18 - 607 commenti

Avventure tragicomiche e un po' grottesche di un terzetto di amici scansafatiche ambientate nel mondo delle corse dei cavalli. Proietti-Mandrake e Montesano-Pomata sono abili e affiatati nell'affrontare le peripezie quotidiane per trovare i quattrini necessari per andarseli a giocare. Comprimari di lusso e straordinari come Celi, la Spaak e il bravissimo Carotenuto. Passato quasi inosservato alla sua uscita, è divenuto poi un cult con il passare del tempo. Ritmo incalzante e trovate geniali. Da non lasciarselo sfuggire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scherzo telefonico a Manzotin; Il "lungo" viaggio in treno di ritorno da Napoli.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Graf 2/1/13 15:18 - 603 commenti

Il sottobosco degli scommettitori all’ippodromo è un mondo, ormai, in via di estinzione e questo splendido film di Steno acquista, allora, il valore di una commossa ed affettuosa commemorazione. Qui tutto funziona alla perfezione ma la colorita e pittoresca scultura dei personaggi che abitano il mondo degli ippodromi, con le loro manie e i loro espedienti è, addirittura, superlativa. Montesano, Proietti, De Rosa, Carotenuto, Ozzano, Ballista, Celi, Antonelli, la raffinata Spaak, la bella Nicki Gentile sono superbi attori di una pagina nobile del cinema italiano.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)

Vitgar 11/4/17 8:51 - 586 commenti

Rivisto dopo parecchi anni conferma ancora di più l'impressione originale di un film scadente. Sarà che il tempo passa, sarà che ci siamo un po' stufati di questi interminabili sproloqui in romanesco. Nulla da eccepire sulla qualità degli attori, ma è proprio la trama, le battute, i "non dialoghi" che a non convincere. Se questo è un cult...
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)

Jurgen77 4/1/13 7:36 - 572 commenti

Un cult movie della comicità all'italiana. I personaggi sono ben assortiti e ognuno è sfruttato al massimo delle proprie caratteristiche. La trama funziona e ci sono un sacco di macchiette che ben descrivono le figure degli ambienti attorno al quale ruota la trama. Forse l'unica fuoriluogo è la Spaak: troppo "nordica" per il genere.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Alex75 14/7/16 9:39 - 543 commenti

Film senza pretese, diventato imprevedibilmente un cult, è un brillante esempio di commedia all’italiana, con notazioni di costume (qui il mondo delle corse ippiche e la passione per il gioco d’azzardo in generale) insaporite da una serie di gustosi personaggi efficacemente interpretati da una squadra di incontenibili mattatori e validi caratteristi. Il mestiere di Steno, la sceneggiatura compatta e la considerevole messe di battute fanno il resto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scherzo a Manzotin; King, Soldatino e D’Artagnan; "A Poma’… c’hai ‘na faccia..." "Sì, se ce n’avevo due già stavo all’università, sotto spirito!".
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Enricottta 21/8/09 19:22 - 507 commenti

Steno e tutto il cast impegnati in un film che quando uscì non ottenne i grandi favori del pubblico. I motivi sono forse da ascrivere alla forte connotazione dialettale (il romanesco) che non piacque subito. Home video e passaggi televisioni private lo trasformeranno tuttavia in cult movie. Delle due una: o sto film è una boiata pazzesca, o è una "mandrakata". Io propenderei per una via di "mazzo". Comunque si ride molto ed è questo che conta... E non dite che parlo come un cavallo stampato!
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Smoker85 19/9/11 22:38 - 331 commenti

Commedia simpatica che si regge sulla bravura di Gigi Proietti ed Enrico Montesano, circondati da un buon cast di comprimari tra cui vale la pena ricordare il solito grande Carotenuto ed Adolfo Celi (seppur presente in un misura minore rispetto gli altri). I mille sotterfugi per trovare il danaro per le scommesse ricorda un po' i copioni dei film di Totò. Come ampiamente detto, forse la sua fama ed il suo successo sono eccessivi, ma resta ugualmente un lavoro gradevole e gustoso anche a tanti anni di distanza dalla sua uscita.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La truffa ai danni di Manzotin, quella del "dolente di denti", la gag del treno.
I gusti di Smoker85 (Commedia - Drammatico - Fantastico)

John trent 4/1/10 16:43 - 326 commenti

Commedia unica nel suo genere (quantomeno per l'ambientazione) divenuta, con gli anni, autentico cult. Chi non ha mai sentito parlare di Soldatino, King e D'Artagnan? Montesano e Proietti in stato di grazia danno vita a due personaggi indimenticabili, ben sorretti da gente come Carotenuto e Celi (mica pizza e fichi!). Steno dirige con entusiasmo e ritmo. Imperdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scherzo a Manzotin.
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Ilcassiere 28/12/12 15:14 - 277 commenti

Sarebbe un filmetto così così, certamente divertente ma di quelli che non lasciano un gran segno, se non fosse per un magnifico Gigi Proietti che interpreta come meglio non potrebbe un personaggio che è diventato leggendario: Mandrake. Il resto fa da contorno (in alcuni casi un ottimo contorno, come ad esempio Adolfo Celi). Il sequel, girato parecchi anni dopo, è di qualità nettamente inferiore.
I gusti di Ilcassiere (Commedia - Giallo - Thriller)

Geppo 20/11/12 21:59 - 258 commenti

Questa commedia all'italiana è un fenomeno unico per il suo successo a distanza. Uscì nell'ottobre del 76 (con un discreto successo) e fu rivalutato dopo 15 anni dall'uscita ufficiale quando praticamente cominciò a girare nelle TV private. Una pellicola non volgare e girata da un grande regista come Steno che ha cresciuto intere generazioni. Ricco di dialoghi divertenti con battute che tutti conoscono a memoria. Condito da bravissimi attori come Mario Carotenuto. Il trio Montesano, Proietti e De Rosa è strepitoso. Una pagina del cinema italiano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Piripicchio è figlio di Uragano e Apocalisse; Un Whisky maschio senza rischio; Patanè minchione; Caligola ha vinto a San Siro e c'ha du' palle così!
I gusti di Geppo (Commedia - Erotico - Poliziesco)

Supervigno 8/6/08 16:57 - 229 commenti

Più che "un" film, questo è "il" film sul mondo delle scommesse ippiche. Interpretato da attori in stato di grazia, pieno di ritmo, trovate comiche, sketches che si susseguono e si armonizzano alla trama, paradossale e insieme profondamente realistico, è un film che non ci si stanca mai di rivedere, anche solo per recitare insieme agli attori alcuni dei passaggi più celebri. Memorabile la colonna sonora, da antologia il finto spot pubblicitario girato da Proietti nelle vesti di vigile, con Steno alla regia, così come le sfilate di moda. Mitico.
I gusti di Supervigno (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Ramino 7/9/13 13:09 - 127 commenti

Oggi un cult, ma ai tempi della sua uscita non fu un vero successo. Nonostante tutto l'ho trovato divertentissimo, con i due protagonisti principali in ottima forma. Buone le trovate come la corsa in treno per evitare il controllore o il carosello girato da Proietti per racimolare i soldi necessari alle scommesse. Uno di quei film dove le battute si ricordano per molto tempo.
I gusti di Ramino (Comico - Commedia - Poliziesco)

Mfisk 1/10/07 11:22 - 127 commenti

"Febbre da Cavallo" è un film divertentissimo la prima volta che lo si vede; e anche la seconda. Un giorno passa in tv, uno dice "Beh, dovrei leggere "L'Alto Medioevo" di Jan Dhondt, ma stasera mi rilasso"; e invece dopo mezz'ora torna al suo compendioso mattone. Con un grande film questo non succede mai! Salviamo Proietti che è Proietti; salviamo Celi che è Celi (e compare cinque minuti cinque, per cui non fa in tempo a rovinarsi); salviamo anche la Spaak che se lo merita; ma l'insieme non merita la sua fama di cult movie.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La controarringa di Adolfo Celi.
I gusti di Mfisk (Commedia - Gangster - Guerra)

Plauto 19/1/08 1:47 - 118 commenti

Dalle tv locali ti aspetti sempre film di serie Z e, almeno dalla qualità del video, anche questo film sembrava confermare la regola. Poi c'erano gli ancora "troppo giovani" Montesano e Proietti, immaturi pensi tu. E invece il film, seppur girato in economia, ha una comicità senza un attimo di pausa. È bello vedere gli amici che si aspettano la freddura o il momento di stallo e non arriva mai. E sembra quasi che ci rimangano male...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo sai che te dico? Una stronzata così non s'era mai sentita da quando l'uomo inventò il cavallo!
I gusti di Plauto (Animali assassini - Animazione - Comico)

Bmovie 25/1/10 22:39 - 110 commenti

Un cult che negli anni ho visto e rivisto e non mi stanca mai. Riesce a strappare sempre qualche risata, dovuta soprattutto a due interpreti d'eccezione come Gigi Proietti e Enrico Montesano. Nel cast figurano anche altri ottimi mestieranti del genere che contribuiscono a dare vita ad una Roma viva e folkloristica. Ottimo esempio di commedia all'italiana.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Te so venuti i capelli bianchi... ma avessi vinto na corsa!".
I gusti di Bmovie (Azione - Fantascienza - Horror)

Pstarvaggi 27/3/08 16:14 - 80 commenti

Più che alla sua intrinseca qualità, deve lo status di cult agli infiniti passaggi sulle tv locali negli Anni Ottanta. Tutto sommato, però, si tratta di un film piacevole, in cui le gag filano via veloci e senza soste: Steno dirige con mestiere, il cast è pieno di attori e caratteristi di comprovata professionalità, il mondo degli scommettitori è dipinto con affetto e competenza. Un tipico esempio di come si possa fare un buon cinema di medio livello.
I gusti di Pstarvaggi (Comico - Commedia)

Fabiorossi 5/2/13 21:43 - 67 commenti

Questa scoppiettante commedia ha dovuto rimanere ibernata per molti hanni prima di essere scongelata e riproposta sulle varie reti private. E' stato così che solo allora le sono stati attribuiti quei meriti di opera quasi unica nel suo genere, tanto da scatenare la nascita di molti Febbre da cavallo fans club. A prima vista appare quasi azzardata l'accoppiata Montesano-Proietti, ma l'impressione si tramuta in stupore guardando la fortunata pellicola fino alla parola fine. Notevole l'interpretazione del compianto Francesco De Rosa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Si vede che nun c'hai spirito d'osservanza...
I gusti di Fabiorossi (Comico - Commedia - Teatro)

Rogerone 18/1/13 23:14 - 55 commenti

Un fenomeno unico, un film che è rimasto nell'anonimato per quasi 20 anni prima di "esplodere" nelle tv private e diventare un autentico cult. Non merita le 3 palle, troppe a mio avviso, però è in effetti un gioiellino per il genere, unico. Il mondo delle scommesse ippiche (ormai estinte) è raccontato con grande ironia; Steno dirige con mestiere, i protagonisti sono veramente irresistibili (Proietti, Montesano e Carotenuto), l'atmosfera della Roma anni '70 affascina. Godibile commedia all'italiana. 2 palle e mezzo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La colonna sonora (un simbolo assoluto); Lo spot di Proietti; La sola a Manzotin.
I gusti di Rogerone (Commedia - Gangster - Poliziesco)

Special 9/12/14 18:51 - 21 commenti

Adorabile. Ottima la regia (vedasi scene all'ippodromo), divertente e mai noioso, ricostruzione vera di un milieu vero, che da un assunto di partenza semplice riesce a cavare anche una buona sceneggiatura (favoloso il finale!). Interpreti fantastici: lasciamo stare i Proietti e i Montesano, ma i Carotenuto, i Celi, i Ballista? ne vogliamo parlare? Sana e riuscitissima commedia all'italiana. Magari ne avessimo tante di queste, oggi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le espressioni di Carotenuto e Proietti dopo la vittoria di Soldatino sono memorabili; Il finale con Adolfo Celi.
I gusti di Special (Commedia - Gangster - Poliziesco)

Alciatus 1/11/18 12:58 - 5 commenti

Quella che si dice una fortunata combinazione di fattori; non un capolavoro artisticamente parlando, ma fa morire dal ridere! Un cast che si amalgama bene, il tandem capitolino Proietti-Montesano particolarmente ispirato, una serie di caratteristi di contorno che colpiscono, lo sfondo senza tempo della Città Eterna con la sua calata e anche una trama quasi cartoonistica diviene una pellicola memorabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Un whisky maschio col laschio senza fischio.
I gusti di Alciatus (Commedia - Documentario - Guerra)