Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• CREEPSHOW 3

All'interno del forum, per questo film:
• Creepshow 3
Titolo originale:Creepshow III
Dati:Anno: 2006Genere: horror (colore)
Regia:[5e] Ana Clavell, James Glenn Dudelson
Cast:AJ Bowen, Kris Allen, Stephanie Pettee, Emmett McGuire, Ryan Carty, Camille Lacey, Michael Madrid, Ben Pronsky, Bo Kresic, Roy Abramsohn, Ed Dyer
Note:Episodi: "Alice", "The Radio", "Call Girl", "The Professor's Wife", "Haunted Dog".
Visite:728
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 16
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/2/09 DAL BENEMERITO BRAINIAC POI DAVINOTTATO IL GIORNO 6/1/16
Arrivata al terzo film la serie si sfascia; anche perché perde ogni contatto coi due capitoli precedenti tratti da Stephen King in favore di cinque storielle di rara inconsistenza, che poco o niente hanno a che vedere col terrore (effetti speciali dozzinali a parte) e molto di più con un umorismo demenziale che negli originali filtrava con ben altra ricercatezza e sempre o quasi inserito in contesti comunque orrorifici. Si comincia subito male con un'animazione a computer che fa ripensare con enorme nostalgia al più semplice e simpatico effetto fumetto cui eravamo abituati, ma non è certo questo il problema del film... In ALICE una ragazzetta (Petteee) cambia più volte famiglia per colpa di un telecomando tv pazzerello: ad ogni clic si ritrova a rivivere la stessa scena nel salotto di casa ma con genitori e parenti diversi (che la individuano come loro figlia). Pareva quasi un'idea divertente, ma evolve in modo talmente insulso e privo di senso da farci capire già da subito quali saranno le difficoltà del film, a cominciare da sceneggiature aberranti. THE RADIO infatti conferma tutto: di nuovo un'idea vagamente brillante (una suadente voce femminile che impartisce ordini attraverso la radio ipnotizzando di fatto il suo possessore e spingendolo a uccidere) sprecata pedestremente per una storia che non porta da nessuna parte proponendo un prosieguo che potrebbe inventare chiunque senza alcuno sforzo. CALL GIRL è carente pure alla base, invece: una squillo in pelle nera aderente e dal fisico non così filante (Lacey) viene contattata via internet da un verginello (Carty) e, una volta a casa di questi, accetta di ammanettarlo per poi esibire un'inattesa furia sanguinaria. Il bello dovrebbe teoricamente arrivare col colpo di scena finale, ma è tutto da dimenticare (a cominciare dal make-up quasi cartoonesco). THE PROFESSOR'S WIFE ruota attorno a un'unica sorpresa ma che almeno fa sorridere: due giovani raggiungono a casa il loro ex insegnante/inventore, che presenta la sua fresca moglie. I due sono convinti che sia un automa meravigliosamente realistico e decidono di scoprire la verità... a modo loro. Tutto ciò che fa da riempimento prima e dopo la "verifica" è penoso (finale compreso), ma quei due o tre minuti qualcosa salvano. Ultimo della lista HAUNTED DOG, con una sorta di Dr. House in versione sadica e annoiata: diagnosi spietate e il rifiuto di aiutare per strada un poveraccio soffocato da un hot dog, cosa che porterà alla vendetta del fantasma del poveraccio. Anche qui qualche sparuto sorriso per la ferocia politicamente scorretta del medico e niente più. Fastidioso da quanto è buttato lì l'espediente di far tornar nei diversi episodi alcuni personaggi: un giochino giutificato da nulla a conferma di un'operazione miserrima nata solo con l'intento di sfruttare il celebre titolo; dal momento che il regista Jim Duselson (scarso quanto gli attori) detiene i diritti può farlo, purtroppo... Musiche fuori luogo, come tutto il resto.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 26/3/09 13:52 - 3875 commenti

Una serie di avvenimenti, spesso scatenati da oggetti, sospesi tra il tragico ed il grottesco riguardano la giovane Alice (un telecomando), lo spiantato Jerry (una radio), la killer-prostituta Rachael (un vampiro), un eccentrico professore sulla via del matrimonio con una giovane fanciulla ed un cinico dottore, misantropo e poco generoso. Benché il budget sia modesto, ed il segmento animato iniziale gridi vendetta, Creepshow 3 riesce a tenere dèsta l'attenzione, grazie al sistema di raccordo in stile Tarantino utilizzato per legare gli episodi, tenuti assieme dai protagonisti interscambiabili.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Schramm 28/12/09 14:16 - 2250 commenti

Un remote control da twilight zone di kinghiana memoria (word processor degli dei anyone?) si interseca con suggestioni carrolliane; una radiolina sobillatrice; una hooker serial killer che trova infera nemesi, un mad doctor vittima di uno scherzo dagli esiti imprevedibili. Vi sembrano buone idee sulla carta? Se sì, sappiate che la carta Crapshow è igienica,lordata da pretese di ellissi à la Inarritu/Tarantino, da un'animazione che dire inetta è lodarla,da f/x pedestri e attori gironi sotto i minimi storici. In flagranza di pudore dinnanzi a esiti oltre l'ingiudicabile, Zio Creepy marca visita

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il simpatico twist del quarto episodio .
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 13/6/12 0:06 - 6869 commenti

Il terzo capitolo è il peggiore della serie. La colpa è in primo luogo della scarsa qualità degli episodi: brutti, risibili, spesso tirati per le lunghe e mal realizzati. Permeati non di quella ironia che era propria anche dei film precedenti ma di uno spirito quasi demenziale che mal si addice all'operazione. Anche dal punto di vista della confezione, le cose non vanno molto bene: effetti speciali e animazioni sono mal fatte ed anche il resto non brilla in modo particolare. Francamente mi è sembrato orrendo.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Brainiac 8/2/09 19:52 - 1081 commenti

Delirante, confuso, permeato da un'ironia davvero fuori luogo e scandito da una sceneggiatura scritta sotto trip. Non so come descrivervi il senso di straniamento che ha prodotto in me questo film e definendolo delirante non vorrei invogliarvi alla visione (non siamo dalle parti di Lynch, insomma). Si parte con un'animazione imbarazzante, si prosegue con episodi nonsense che in un modo o nell'altro finiscono per ricollegarsi fra loro. Telecomandi che fanno cambiare razza, radio parlanti... Di pallini non ne servono, ci vorrebbero (metaforicamente, eh!), dei pallettoni.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

124c 4/6/10 12:27 - 2628 commenti

La formula di "Creepshow" era troppo anni '80 per uscire, anche nel terzo millennio, al cinema. Il risultato è un terzo capitolo che, negli intenti, vorrebbe rifarsi addirittura allo stile di narrazione di "Pulp Fiction", dove le storie si intersecano fra loro, però alla fine, risulta tutto fin troppo televisivo, come la regia a quattro mani. Nessun zio Tibia, ma una chiromante ed un venditore di "hot-dog particolari" ci attirano in cinque storie che strappano qualche risata nera. Se ci sarà mai un capitolo 4, spero che abbia storie non da tv.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Fabbiu 29/3/12 18:04 - 1873 commenti

Proponendosi come terzo della saga è in grado di recuperare lo stile splatter-fumettistico-ironico (decisamente troppo ironico) con la particolarità narrativa di personaggi e storie che interagiscono. Irriverente per le trovate seppur molto piu debole dei precedenti film; anche perché in "Alice" come in "Rachel" la qualità della messa in scena ricorda più Piccoli brividi che altro. Riuscito "La radio", ma decisamente prolisso quanto l'inutile episodio finale. Buono "la moglie", ma sbilanciato sul versante umoristico. Confuso.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Mco 20/5/09 1:36 - 2030 commenti

Prodotto che tenta di riportare gli amanti dell'horror ai gloriosi anni ottanta e, per alcuni versi, ci riesce anche. Fosse uscito qualche anno dopo il secondo episodio ne avremmo parlato come di un onesto sequel a episodi di un ormai classico del genere. Ma nel XXI secolo ci si aspetta sempre necessariamente quel qualcosa in più e quindi pare addirittura oltraggioso che possa farsi un terzo segmento di "Creepshow" nel 2006. Invece, lo si gusti come un dessert che giunge dopo un abbondante pasto: fa digerire e mette di buon umore...
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Pinhead80 10/4/12 10:34 - 3314 commenti

Da grande appassionato di horror a episodi (e soprattutto dei precedenti Creepshow e Creepshow 2), nutrivo alcune aspettative (ma non troppe) per questo film. L'incipit fatto con un'animazione terrificante (nel senso di estremamente brutta) faceva presagire al disastro e invece alla fine dei conti il risultato è accettabile (se si escludono per l'appunto le animazioni e il debole e scarso primo episodio). Siamo lontani dai fasti dei primi Creepshow, ma il film si lascia vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'episodio con la escort assassina.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Myvincent 14/10/10 22:38 - 2228 commenti

Uno show pittoresco corredato da fumetti racconta di cinque storie, tutte al limite del grottesco. con una giusta venatura ironica e con lo scopo di prendere le distanze da un genere spesso affrontato con troppa serietà. Godiamocelo dunque per quello che è: un mini-festival di humour nero...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Minitina80 13/4/19 16:31 - 1902 commenti

Inizia con una serie di episodi che lasciano ben sperare per il prosieguo. D’improvviso cambia registro, optando per una sorta di comicità (in)volontaria molto puerile a cui è difficile dare una spiegazione. Sembra che il cinismo originale sia stato travisato a favore di una componente demenziale di cui si poteva fare a meno. La distanza temporale con i predecessori è tanta, ragion per cui un confronto serrato non ha molto senso. Avrebbe pure funzionato, ma la qualità non eccelsa di alcuni episodi pregiudica il valore complessivo dell’opera.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Ryo 10/7/17 23:51 - 1832 commenti

Dimenticate la natura dei primi due capitoli. Questo numero tre è talmente snaturato che non menziona minimamente il fumetto a cui erano ispirati i film precedenti né fa alcuna transizione/presentazione fra una storia e l'altra. Parlando delle storie posso solo dire che sono talmente sciocche, infantili e noiose da essere imbarazzanti. Gli effetti speciali fanno pietà e la recitazione, a cui si aggiunge il terribile doppiaggio italiano, è da dimenticare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il soggetto del primo episodio; La moglie fatta a pezzi perché creduta un robot...
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Taxius 23/3/15 17:40 - 1186 commenti

Creepshow 3 cerca di essere un film horror ironico e grottesco, ma non ci riesce proprio. Si capisce a cosa andiamo incontro già dall'animazione iniziale, pessima. I cinque episodi sono uno peggio dell'altro; soprattutto il primo che non ha alcun senso. L'unico accettabile è il secondo, "la radio", che ha almeno una storia e un finale sensati. Se avete amato i primi due Creepshow lasciate perdere questo, non ne vale la pena.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Jena 22/4/12 10:49 - 966 commenti

Il primo episodio é di un'idiozia tale che solo guardandolo ci si può credere. Poi migliora un po', anche se resta sempre quasi sotto il limite del guardabile. Per il resto poco da dire: attori inesistenti, low low budget, storielle insignificanti e tirate per le lunghe... insomma: tempo perso!
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Anthonyvm 26/3/18 23:20 - 734 commenti

Nemmeno lontanamente paragonabile ai capitoli ufficiali della saga. Probabilmente se si fosse intitolato in un altro modo avrebbe avuto qualche giudizio positivo in più, perché al di là del sottofondo molto puerile qualche idea azzeccata c'è. Il primo episodio è sciocchino ma ha qualche make-up gore discreto; il secondo è il migliore, tanto che pare fuori contesto; il terzo è il più "creepshowiano" del lotto; il quarto è demenziale e non in senso buono; il quinto è banalissima vendetta ultraterrena. Nel complesso vedibile, ma trascurabilissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale a sorpresa di "The Radio"; Il twist di "Call girl".
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Metuant 10/9/10 11:20 - 451 commenti

Ben lontano dai fasti dei primi due capitoli (ma ahimè, anche qui i tempi sono cambiati), di questo film si apprezza la struttura a episodi che si intersecano e i personaggi in ruoli multipli, oltre a qualche scena splatter ben riuscita; per il resto le storie viaggiano tra l'accettabile e il terribilmente banale e, cosa peggiore, l'atmosfera è quella di un film tv (e di quella originale ne è rimasto solamente il pallido e sbiadito ricordo). Così come rimane quello di zio Creepy, qui assente.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Manowar79 15/6/10 13:26 - 309 commenti

L'orribile incipit animato lasciava presagire un disastro. Invece, questo sentito omaggio al primo Creepshow si rivela capace di recuperarne lo spirito, accentuando la nota ironica e mantenendo lo stile fumettistico. Gli episodi sono tutti godibili e forti di colpi di scena ben architettati: forse l'unico leggermente sottotono è "The Radio", carino ma tirato troppo per le lunghe. Interessante ed efficace la struttura "interlacciata", che in qualche modo rinfresca l'archetipo romeriano. Il migliore tra i tributi al cinema horror degli anni 80.
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)