Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• [1.10] FEAR ITSELF - IL MOSTRO NASCOSTO

All'interno del forum, per questo film:
• [1.10] Fear itself - Il mostro nascosto
Titolo originale:Fear itself - Chance
Dati:Anno: 2008Genere: horror (colore)
Regia:John Dahl
Cast:Ethan Embry, Vondie Curtis-Hall, Christine Chatelain, Sean Hoy, Ellen Ewusie, Ricardo Betancourt
Visite:296
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/2/09 DAL BENEMERITO SCHRAMM

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 2/2/09 1:14 - 2355 commenti

"Io non sono come te". Negazione che acquista una certa singolarità se la si dice alla propria immagine riflessa evasa dallo specchio. La quale, rincarando in bizzarria, risponde "Lo so. Ed è proprio questo il problema". Carroll balla il tango con Stevenson, facendo fare il caschè a Poe. E fino all'ultimo la linea di confine tra schizofrenia e sovrannaturale non viene marcata né l'ambiguità tradita. Dopo Yu, Dahl firma uno dei migliori episodi della serie. Sempre disidratato in termini di plasma, ma teso, cattivello e indubbiamente interessante.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 26/3/09 23:06 - 8225 commenti

Change e il suo riflesso sono identici come due gocce d'acqua, ma hanno un carattere molto diverso: per quanto il primo è un fallito ideale come pollo di spennare, quanto il secondo è lucido e sicuro di sé. Però, quando si tratta di ammazzare... Episodio senza infamia, ma poco interessante: il tema del doppio, sempre fascinoso, è declinato con scarsa fantasia ed anche la conclusione è molto scontata. La gradazione orrifica è da bibita analcolica.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Brainiac 4/4/09 13:51 - 1081 commenti

Fear itself batte Masters of horror, di questo sono sicuro. C'è in questa serie, secondo me, una maggiore ricerca dell'effetto sorpresa, dello spiazzamento finale. Rispetto all'omologa serie targata Garris, i registi si attengono maggiormente alla ricerca del ritmo, dell'atmosfera. Questo episodio però, pur partendo bene (Embry è davvero bravo) si adagia sull'abusatissimo tema del doppio e, pur creando una buona attesa, non regala una credibile disattesa delle aspettative. Dialoghi interessani, girato alla grande. Buono.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Pinhead80 19/10/15 17:32 - 3506 commenti

Un uomo pieno di debiti cerca di riscattare la propria vita mettendosi in affari con due loschi individui, finendo però per esserne aggirato. Il doppio al cinema è stato rappresentato un sacco di volte e spesso molto meglio di quanto viene fatto qui. Le dinamiche sono scontate e l'effetto sorpresa viene castrato sin dall'inizio non permettendo mai allo spettatore di immaginare qualcosa di diverso da quello che poi vedrà. Insomma, tutti gli elementi della suspense vengono meno e quindi il compito non viene assolto. Insufficiente.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Rufus68 11/11/19 21:11 - 2689 commenti

C'è di meglio, ma c'è anche di (molto) peggio, specie in questa serie. Il tema del doppio viene condotto con scarsissima originalità (così come risulta prevedibile il finale); la tenuta dell'insieme è migliore della media e, in alcuni punti, risalta una pur debole tensione. Nulla di nuovo. Apprezzabili alcune citazioni letterarie ("Il vaso" di Hoffmann, "Markheim" di Stevenson).
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 3/1/17 0:03 - 2050 commenti

Episodio che gioca con il "noir" (tanto caro al regista dell'Ultima seduzione) per poi sfociare nelle Metà oscure. Dahl è regista abile e intelligente, chiude in una morsa claustrofobica e angosciososa (quasi tutto il segmento si concentra nel negozio di antiquariato), sa scandire tempi e meccanismi della suspence e mette a segno un paio di colpi (il massacro a bastonate, l'arrivo della moglie di Walter e la doccia "hitchcockiana"). Però qualcosa manca: il vero twist finale e tutto si risolve nella classica storia di pazzia e doppelganger. Ottimo Embry.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le due dita tranciate; La moglie di Walter si toglie le scarpe col tacco; Guardia notturna trafitta dalla spada; Il ghigno finale di Embry.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 17/2/17 16:35 - 2020 commenti

Breve apologo sul Doppelgänger, ossia il gemello maligno che spinge il suo omologo a compiere scelte non sempre sagge. Non serba grandi sorprese per cui qualcosa di veramente importante resta impresso nella mente. Un episodio ordinario, ben interpretato e con un epilogo prevedibile e poco efficace. In lontananza si nota qualche elemento tipico del giallo, legato maggiormente al movente che a fasi diverse del racconto. Da vedere per completezza sapendo che si tratta di un episodio senza infamia né lode.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Jena 20/8/11 20:41 - 1047 commenti

La serie Fear Itself non è affatto male, pur schierando seconde linee del genere horror o addirittura quasi estranei come John Dahl. Comunque questo è uno degli episodi più fiacchi: troppo scontato il tema del doppio, del buono in cui si risveglia l'anima criminale. Certo Embry è bravino, Dahl sa girare e qualche sorpresa c'è, ma anche il finale è scontato e confuso. Si può comunque vedere per "completismo"...
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Tyus23 20/4/11 19:02 - 220 commenti

Probabilmente gli intenti erano buoni e la parte iniziale fa ben presagire; peccato però che l'ambizioso tentativo di analisi della caduta del protagonista nella pazzia sia piuttosto sterile e poco riuscito, risultando anche piuttosto irritante nella parte finale. Insomma, un altro episodio insufficiente.
I gusti di Tyus23 (Drammatico - Horror - Thriller)