Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL MAI NATO

All'interno del forum, per questo film:
Il mai nato
Titolo originale:The Unborn
Dati:Anno: 2009Genere: horror (colore)
Regia:David S. Goyer
Cast:Odette Annable, Gary Oldman, Jane Alexander, Meagan Good, Idris Elba, Cam Gigandet, James Remar, Carla Gugino, Rhys Coiro
Visite:1357
Il film ricorda: Ju-On - Rancore (a Metuant), The possession (a Gestarsh99)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 27
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/1/09 DAL BENEMERITO CAPANNELLE POI DAVINOTTATO IL GIORNO 28/2/09
Come da copione Michael Bay propone un horror modernista in cui si riesce a trasformare persino un esorcismo ebraico in una scena di action sfrenata (e del tutto agli antipodi rispetto a qualcosa che possa spaventare). L’incipit in una Chicago innevata e indubbiamente ben ripresa prometteva molto di più, ma si fa presto a capire quanto sia la solita patina che nasconde come da tradizione il vuoto pneumatico. La storia del gemello morto nell’utero con la bella sorellina perseguitata ad anni di distanza dal temibile spettro di Jumby (già il soprannome...) è condita da effetti horror d’ordinanza che saccheggiano ampiamente THE RING (il video amatoriale, la ricerca sui libri, i volti allungati...) e sfruttando l’abituale pretesto dell’incubo dove vale tutto infilano bocche deformate, insettacci ripugnanti e altre amenità. Poi c’è lo specchio dell’armadietto del bagno, già aperto e richiuso in mille horror precedenti e dal quale prima o poi qualcosa salta sempre fuori. Insomma, se a questo aggiungete una sceneggiatura (e conseguenti dialoghi) che se ne infischia della verosimiglianza arrivando a toccare vette trash non da poco (Oldman che si traduce un libro di duemila pagine come niente fosse in quattro e quattr’otto, un padre che svela alla figlia del gemello morto in una pausa di una riunione di lavoro, un esorcismo affollatissimo con telecamere, barella pronta e demonietto che salta di anima in anima...), un ritmo sfibrante che incita ad uscire dalla sala quanto prima, avrete il quadro deprimente di ciò che vi aspetta. Odette Yustman, la bella e sensuale protagonista, viene inquadrata in mutande, in tutina, sotto la doccia... il divo Oldman si affaccia dopo tre quarti d’ora, dice una manciata di cretinaggini e risparisce per un altro po’. Se per Bay (e per il regista Goyer, intendiamoci) fare un horror significa individuare uno spunto ancora non troppo consunto e ricamarci sopra qualche spaventino a buon mercato ottenuto con le solite apparizioni improvvise sottolineate da esplosioni sonore che ti fan saltare per forza sulla sedia (almeno al cinema), allora dovrà abituarsi a ricevere quei pareri negativi che ormai buona parte degli appassionati del genere non mancano di tributargli alla sola lettura del suo nome in locandina. Zero sangue e deludenti anche gli effetti in CGI: il cane con la testa rovesciata sembra proprio stare in piedi per miracolo! Patetica la spider-walking del nonnino col pannolone in cui si tenta di mescolare L’ESORCISTA e THE GRUDGE per poi trasformare il poveretto in una specie di cenobita ciccione e impacciato.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 13/5/11 5:57 - 10786 commenti

Horror sgangherato che si dimentica subito dopo la visione non tanto perchè sia fatto male (anzi presenta una discreta "confezione" frutto della professionalità del regista, anche sceneggiatore di qualità), quanto perchè riproposizione di film e di idee già viste e sentite riproposte senza alcun accenno di personalità e riecheggiando apertamente temi lungamente sfruttati dal genere. Sufficiente la prova del cast.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 19/3/09 22:18 - 3875 commenti

Quintessenza del remake a sfondo satanico demoniaco. Il mai nato (titolo da camicia di forza) raschia il fondo del barile, nel senso che non si pone sul piano dell'innovazione ma anzi saccheggia pellicole più note riproponendo scene e situazioni viste e riviste (sottolineato: ispirarsi a titoli più noti con intelligenza non significa copiare, e basterà ricordare l'eccellente rivisitazione de Le colline hanno gli occhi, operata da Aja). Purtroppo, a discapito d'un cast interessante e d'un buon budget, quello che proprio infastidisce del film è la presente e noiosa sensazione di "già visto".
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 14/1/10 19:15 - 5737 commenti

Sprofondato irrimediabilmente nel vuoto creativo, l’horror moderno si presenta come forsennata citazione di modelli passati - da orrendi bambini con il volto di Damien alle riprese aeree di Shining – cui i riferimenti all’antica sapienza ebraica e ai mostruosi esperimenti genetici di Mendele cercano di applicare una pretestuosa vernice storico-intellettuale. Patetici i tentativi di incutere paura con apparizioni improvvise e sviolinate, ridicolo l’esorcismo praticato da un Gary Oldman ridotto ai minimi termini. Ma Goyer, per coerenza al titolo, non avresti potuto abortire??
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 14/3/09 21:02 - 6869 commenti

Vergognoso ed insulso pasticciaccio in salsa horror (di stampo demoniaco) che scopiazza senza pudore da tanti suoi predecessori non risparmiando assolutamente nulla allo spettatore. Tuttavia la cosa che lascia maggiormente sconcertati sono gli inutili e pretestuosi rimandi ad Aushwitz. C'era davvero bisogno di scomodare una tragedia così grande in nome di una porcheria del genere? Finale usuale e ridicolo. Che tristezza vedere Gary Oldman coinvolto in una pellicola del genere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 16/4/15 9:43 - 2073 commenti

Ne hanno scritto peste e corna, eppure il film di Goyer batte almeno due traguardi: è il primo horror (ci risulta) a mettere in scena l'esorcismo ebraico - che è ridicolo, certo, ma riesce a insinuare un sospetto: forse che Pazuzu non era un satanasso ma un Dibbuk? - ed è graziato dalla presenza di Ethan Cutkosky, il bambino più terrificante mai visto al mondo. Fintanto che accumula premesse, tra colpi bassi e cupe reminiscenze naziste, il film funziona; poi si sfalda nell'ovvietà e il "classicismo" narrativo si rivela insufficiente a sostanziarlo. Disfunzionale la bonanza di Odette Yustman.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 4/3/09 14:23 - 3519 commenti

Il film ha un indiscutibile pregio: rivela da subito la sua pochezza e il fatto di essere un collage disordinato di idee altrui reinventate un po' alla moda (un po' come l'onorevole Gasparri). In questo, è onesto con lo spettatore che può dedicarsi ad altre cose. Cose migliori che non guardare una sequela di eventi disturbanti solo per finta, di abuso di sogni e facce deformate, di tensione che non viene mai costruita. Oltre a quelli già citati, l'autore saccheggia anche Allucinazione perversa, I ragazzi venuti dal Brasile, l'Aldilà fulciano e Shining.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Minuto 52: il vecchino-ragno con roteazione della testa. Minuto 68: inizia l'esorcismo versione 2. 0 dove manca solo la firma sul modulo della Privacy.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Brainiac 6/3/09 19:31 - 1081 commenti

Non proverò a convincervi di non vederlo, nel genere si è fatto anche di peggio. Mi limiterò a far notare la mancanza di cura dei particolari, pecca che il regista superficiale non si fa mai mancare e che denota scarsa dedizione al sacro fuoco dell'horror. Scena in disco (affollata): il bagno è deserto e ciò non è realistico. E' un wc pubblico ma lei se lo abbraccia come fosse l'orsetto Balù. Quando vomita, la musica non si sente, neanche ovattata. Un ritaglio non può conservarsi intatto dopo decenni. Biblioteca: la cazziano su come leggere il mastodontico tomo, ma lei lo ruba senza sforzo.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Hackett 5/5/09 15:09 - 1588 commenti

C'è un po' di tutto in questo horror: dalle teorie gemellari di La metà oscura alla fobia per gli specchi di Mirror, passando per l'Esorcista con un demone che cambia corpo come in L'alieno. Troppa carne al fuoco, poca personalità, qualche buona immagine (il cane con la maschera da bambino), spaventi facili e indemoniati che si muovono come zombi da videogame. Aggiungiamo un Gary Oldman fuori parte e rimane poco più che il bel fondoschiena della protagonista che campeggia in locandina. Godibile se non ci si aspetta nulla di nuovo.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Fabbiu 2/5/09 3:42 - 1873 commenti

Omaggiare talvolta fa la gioia del cinefilo, ma è ben diverso costruire un film con idee altrui e là nei brevi margini di storia abbondare con gli stereotipi o infarcire con idee vecchie e patetiche. Qui ci si butta sui clichè dell'esorcismo, con le teste che girano e gli impossessati che fanno i ragni, ma il film non riesce nemmeno a far paura. Difetta anche nell'impostazione di un genere che a volte tenta il sofismo e poi si concede all'action-slasher. Dispiace che una buona fotografia ed effetti convincenti siano usati così.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Enzus79 14/11/10 21:14 - 1540 commenti

Mediocre horror prodotto da quel mediocre che è Michael Bay e diretto da un regista che ho apprezzato nella saga di Blade (sceneggiatore e regista nel terzo). Le uniche cose che salvo sono gli effetti e le scene in cui la Yustman è in mutandine. Oldman merita altri "palcoscenici".
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 17/7/10 16:52 - 635 commenti

Horror fiacco e inutile che gioca su di una scarsa sceneggiatura e qualche scopiazzatura dal cinema da paura asiatico. La trama trova molte contraddizioni e il cast è pessimo. È brutto vedere che film come questi facciano sempre botteghino. Dispiace per Oldman.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Pinhead80 1/8/12 19:36 - 3311 commenti

Tremendo filmetto che cerca di spaventare lo spettatore con qualche effetto speciale (la cosa migliore del film) e un sacco di mezze idee copiate da altri film e cacciate dentro alla rinfusa. La sensazione è che l'essere partiti sin da subito con il piede sull'acceleratore si sia rivelata una scelta controproducente. Il film infatti nel suo incedere si ammoscia su se stesso sino all'orribile scena dell'esorcismo (orribile perché girata davvero malissimo). Se potete evitatelo.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  10/5/11 18:24 - 2700 commenti

Clichè del cinema horror già visti, per non dire copiati, effetti speciali troppo moderni tanto da sembrare freddi, una storia che non interessa più di tanto e già raccontata mille volte. L'inizio sul ponte resta suggestivo e faceva ben sperare, poi... La visione di un mondo, quello dei morti, estremamente terrificante, tanto da non coinvincere né coinvolgere. Anonimo.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Belfagor 18/6/11 10:32 - 2582 commenti

Data la sostanziale banalità della pellicola, invece della recensione preferirei scrivere l'elenco dei film dai quali scopiazza... pardon, trae ispirazione. Si tratta infatti di una sagra del già visto e già fatto. Gli elementi, poi, sono mal amalgamati, il senso d'orrore latita (quello del ridicolo purtroppo no) e si salva giusto la buona fotografia. Quando poi nella storia s'infilano spiriti cabalistici e gli esperimenti di Mengele, diventa chiaro che il titolo sarebbe dovuto essere il destino del film stesso. Perché, Oldman? Perché?
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Ryo 16/2/15 16:12 - 1832 commenti

Un horror di ottima qualità... solamente in apparenza. Le creature/fantasmi che popolano le paure dei personaggi (ognuno ha la sua personalizzata) sono brillanti e spaventose. Il ritmo e la sceneggiatura del film nei primi 2/3 del film sono ottimi, poi tutto si riduce al solito esorcismo anti-demone, qualche personaggio da sacrificio, applausi, baci e abbracci.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bambino nell'armadietto sopra il lavandino; Le creature con la testa al contrario.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Luchi78 22/1/14 15:39 - 1521 commenti

Lo si guarda solo per qualche effetto horror ben riuscito e la Yustman in mutande (anche perché in quanto a recitazione meglio lasciar perdere). Inspiegabilmente superficiale, sembra davvero Goyer non avesse voglia di farlo. La linea narrativa inciampa in insulse banalità, Oldman rabbino esorcista ci sta come i cavoli a merenda, il finale sembra un concilio ecumenico in eurovisione. Da dimenticatoio.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Greymouser 24/3/10 12:27 - 1441 commenti

Superficiale e sciatto come pochi, questo film tanto annunciato ci ammazza non per lo spavento ma per la noia e l'irritazione di essere presi per i fondelli da un regista signor nessuno e da un produttore già avvezzo ad operazioni di bassa lega. La scena dell'esorcismo finale si merita di entrare nel "pantheon" degli episodi più ridicoli e patetici della storia del cinema horror. Il resto è trascurabile.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Rigoletto 9/2/19 19:40 - 1360 commenti

Discreto horror di matrice demoniaca che scarroccia qua e là tra buone idee (l'inquitante figura del bambino) e banalità (il richiamo al nazismo come male assoluto che in questo contesto non ha senso). La bella protagonista si impegna e nel cast troviamo gente come Oldman e Remar (seppure in un cameo), che danno una certa visibilità. Atmosfere cupe e mind-games completano un quadro che avrebbe potuto essere ben più disastroso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'esorcismo ebraico.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Gestarsh99 27/5/14 17:12 - 1086 commenti

Pur nel suo lustro impiantamento a la page, un horror fantasmatico/psicologico di efficace e angosciata spaventevolezza, che gioca molto bene su apparizioni improvvise e cupi sbalzi di tensione orrorosa. Goyer riesuma dai biblici anfratti l'infestante entità spiritica del Dibbuk, ammannendole una mise en abyme di rifrazioni che richiamano ipnagogicamente in causa misticismo ebraico, cabala esorcistica e memorie mengeliane in suppurazione. Odette Yustman torreggia nell'incubo in tutta la sua longilinea statuarietà, sfilando flessuosamente tra sonno e veglia come una diafana testimonial Martini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutta la splendida, angosciante sequenza d'apertura, con l'apparizione del cane mascherato e il ritrovamento dell'orrido feto sepolto...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lythops 8/2/16 17:38 - 972 commenti

La prima sequenza, con una fotografia perfetta nel panorama gelido, con la splendida Yustman che corre, lascia ben sperare. Bastano pochi secondi per avere la terribile sensazione, poi confermata, di stare per essere catapultati in qualcosa di banalissimo, già visto, un'infarcitura di luoghi comuni dell'horror più ingenuo e becero. Si rimpiangono le bambole assassine e i vari bambini, più o meno inquetanti, che in altri film si perdono nella nebbia. E nel corso della visione sperare in qualcosa di originale è inutile. Orrendo, perfido.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Funesto 24/6/10 14:13 - 524 commenti

Citazionista da non conoscere vergogna e originale solo in apparenza, questo film si dimostra essere un eterogeneo collage di scene provenienti da film orientali (Ringu, Shutter) e americani (So cosa hai fatto, Omen, L'esorcista). Il risultato è ridicolo in più situazioni (il nonnetto che fa la spiderwalk, il cagnaccio mascherato), sebbene il film, visto al cinema, assicura qualche buon momento di paura. La protagonista ovviamente è una bonazza, poco importa se sia brava o meno, ciò che importa è che mostri chiappe e cosce. Mediocre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le uova di gallina con le vespe dentro.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Enricottta 12/10/09 15:56 - 507 commenti

Ormeggiato il cervello, in un porto traquillo, mi pongo alla visione di una porcata, che all'inizio sembra promettere bene. Indotto in errore, costretto a vedere una ragazza anoressica spacciata per superfiga, si fa strada in me lo spirito di tanti film già visti. Il cane con la maschera mi ha fatto davvero ridere, il vecchio in carrozzella peggio ancora. L'unica sequenza che salvo è quella in bianco e nero che descrive gli esperimenti sui gemelli di quello schifoso nazista di Mengele.
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Metuant 5/9/11 22:56 - 451 commenti

Nonostante le critiche quasi unanimi nello stroncarlo, non mi sento di buttare via questo film in quanto, pur essendo derivativo, ha un suo perché e non manca nemmeno qualche buona scena di paura. Inoltre la protagonista è un gran bel vedere e non guasta, anche se non è il massimo come attrice e Gary Oldman è comunque una valida garanzia. In definitiva, la vera originalità è altrove, ma resta comunque un buon film per una serata disimpegnata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La camminata del vecchio/mostro per le scale.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Kekkomereq 26/10/11 21:06 - 359 commenti

Una ragazza scopre di essere perseguitata dal suo gemello mai nato. Mentre cerca le cause di strani avvenimenti che le accadono intorno, scoprirà che si può liberare del bimbo solo con un esorcismo. Solito horror che mischia esperimenti genetici, esorcismi e brutti effetti realizzati con after effect. Qualche buon presupposto verso l'inizio c'era, ma purtroppo quando è il soggetto che difetta in partenza qualsiasi stratagemma per migliorarlo non funziona. Brutto miscuglio tra L'esorcista e The omen, "Il mai nato" non doveva nascere.
I gusti di Kekkomereq (Azione - Horror - Thriller)

Elsup 15/7/09 10:56 - 140 commenti

All'inizio sembra di essere di fronte all'ennesimo horror americano per teeneger, dove a guadagnarsi la scena c'è una bella attrice, con un bel fondoschiena, che viene improvvisamente presa di mira da un fantasma. Poi ad un certo punto la pellicola cambia, diventa interessante, cattura l'attenzione con la cabala e quant'altro. Non eccelso, ma si può guardare tranquillamente senza annoiarsi.
I gusti di Elsup (Musicale - Thriller - Western)

G.enriquez 12/5/09 4:00 - 121 commenti

Basta!!! Non se ne può davvero più di questi filmettini "horror" privi di trama! Ma come si può credere che per metter paura allo spettatore basti una sequenza di effetti speciali messi uno dopo l'altro alla rinfusa? Anzi, forse a ripensarci bene c'è una cosa di questo film che fa paura: vedere un attore del calibro di Gary Oldman svendersi così.
I gusti di G.enriquez (Comico - Poliziesco - Thriller)

Buck 13/3/09 20:56 - 32 commenti

È proprio vero signori miei... i classici non tramontano mai e hanno ancora un fascino straordinario visto che influenzano generazioni e generazioni... I classici in questo caso si chiamano L'esorcista di Friedkin e Il presagio di Donner, classici a cui si è ampiamente ispirato il regista di questo "Il mai nato" David S. Gonner; tuttavia, se i classici avevano e hanno tutt'ora un fascino e una inquietudine particolare, questo non brilla sicuramente: tutto già ampiamente visto. David Goyer rimandato.
I gusti di Buck (Horror - Poliziesco - Western)