Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• NON DI QUESTO MONDO

All'interno del forum, per questo film:
• Non di questo mondo
Titolo originale:Not of This World
Dati:Anno: 1991Genere: fantascienza (colore)
Regia:Jon Hess
Cast:Lisa Hartman, A Martinez, Pat Hingle, Luke Edwards, Michael Greene, Tracey Walter, Cary-Hiroyuki Tagawa, Tim Choate, Ivory Ocean, Ian Patrick Williams, Xander Berkeley, Richard Grove, Stephen Prutting, Richard Epcar, Greg Natale
Note:Aka "Space killers".
Visite:1620
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/1/09 DAL DAVINOTTI
Elettrotecnico e ingegnere, gran testa e biondona single un po' in età, Linda (Hartman) torna con il figlio a Liberty, proprio paese d'origine, per seguire la costruzione di una grande centrale elettrica di proprietà giapponese. Sfortuna vuole che dal cielo precipiti sulla Terra - giusto lì - una minaccia aliena sotto forma di misteriosa entità che si ciba di elettricità: come essere nel posto sbagliato al momento sbagliato, insomma. E dire che le cose erano cominciate bene, con il romantico avvicinamento dello sceriffo mascellone (Martinez, direttamente dalla soap SANTA BARBARA), il capoccia giapponese che le dimostra grande stima... Macché: l'alieno prende ad apparire tra scariche elettriche maldisegnate sulla pellicola e col tempo cresce a dismisura, trasformandosi in un incrocio tra un formichiere e un aspirapolvere, destinato a mostrarsi in tutta la sua ridicolaggine nel rumorosissimo finale, dove a un'ingombrante colonna sonora si assommano suoni e scariche di ogni genere. Come in ogni tv movie a basso budget i dialoghi abbondano, i personaggi secondari anche (il nonno, lo scemo del villaggio, il ragazzino...) e le spiegazioni tecniche si sprecano, col figlio di Linda che scopre il punto debole del mostro grazie a un metal detector. Gli effetti sono "speciali" per modo di dire e l'unica scena di un certo rilievo è quella che vede un uomo esplodere all'interno della propria auto dopo una serie di deformazioni cutanee tipiche degli horror legati al decennio precedente. Si sa insomma a cosa si va incontro, con tv movie del genere, buoni giusto per riempire un po' di tempo con qualche fantabanalità condita da protagonisti tendenzialmente eroici (chi più chi meno) che dimostrano intelligenza e senso pratico di gran lunga superiori alla media. Persino il boss giapponese, per sua stessa ammissione non certo abituato a farsi comandare da una donna, non può che abbozzare di fronte a una simile tuttofare. La coppia nonno/nipote si dimostra più intraprendente del previsto, con l'anziano che in una "drammatica" scena centra clamorosamente il mostro con la sua doppietta mettendolo fuori combattimento. Azione a buon mercato, coinvolgimento basso, pathos inesistente. Se non altro ci si sforza di illustrare le proprietà del mostro e come controbatterlo con cognizione di causa...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Minitina80 23/6/16 22:00 - 1968 commenti

Fantascienza ardimentosa, almeno nelle intenzioni, che si rivela assolutamente innocua e priva della forza necessaria per restare impressa. La forma di vita aliena si annovera tra le meno riuscite nel genere a causa di un aspetto indecifrabile e grossolano. Il doppiaggio, poi, non aiuta di certo a rendere le cose migliori. Singolare che uno scritto del genere sia stato prodotto per la televisione, anche se con scarsi risultati. Evitabile, anche perché la trama nel complesso è una brutta copia di quanto visto altrove con migliori risultati.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)