Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MISSOURI

All'interno del forum, per questo film:
Missouri
Titolo originale:The Missouri Breaks
Dati:Anno: 1976Genere: western (colore)
Regia:Arthur Penn
Cast:Jack Nicholson, Marlon Brando, Kathleen Lloyd, Randy Quaid, Frederic Forrest, Harry Dean Stanton, John McLiam, John P. Ryan, Sam Gilman, Steve Franken, Richard Bradford, James Greene
Visite:654
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/1/09 DAL BENEMERITO MR.SPALM

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 11/1/12 18:26 - 10859 commenti

Non il più memorabile dei film diretti da Penn ma comunque un western piuttosto godibile il cui limite principale è la presenza di qualche pausa di troppo e di un ritmo non irresistibile. Il pregio è ovviamente la presenza di due attori "colossali" che forniscono una prova strepitosa, che da sola vale la visione. Molto suggestiva la fotografia.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 22/8/10 17:40 - 5737 commenti

Il manicheismo semplicistico del western viene corretto secondo un’ottica revisionista e crepuscolare, che degrada gli allevatori da laboriosi pionieri ad amorali arricchiti ed eleva invece i ladri di bestiame da farabutti ad emarginati in cerca di riscatto; il sovvertimento (o l’aggiornamento) delle regole del genere si verifica anche stilisticamente con i dialoghi vivaci, una gustosa ironia e l’assenza di duelli e sparatorie. Eccentrico, subdolo e carognesco bounty-killer, Brando è dominatore assoluto, seguito dal romantico ribaldo di Nicholson. Antieroico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutti i faccia a faccia tra Brando e Nicholson; Brando al suo cavallo: «Hai le labbra di Salomè e gli occhi di Cleopatra».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Matalo! 7/1/09 20:32 - 1339 commenti

Forse non del tutto entusiasmante ma indimenticabile per chi lo conosce, questo piccolo western revisionista di Penn, certo al di sotto di Piccolo Grande Uomo, ha negli attori il grande punto di forza. E nulla può la bravura di Nicholson di fronte al multiforme, schizofrenico, ironico bounty killer di Brando, sempre fasciato nel velluto, profumato come una checca, che escogita omicidi complessi e paradossali, perfino uno vestito da nonnetta e ama il suo cavallo come se stesso. Una chicca, ironica e cinica sul "buon vecchio west". Splendida fotografia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Brando vestito da vecchietta con tanto di cuffia; la sua folle orazione funebre; il bacio al cavallo.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Enzus79 7/1/09 15:24 - 1540 commenti

Non capisco come questo western non sia considerato molto nel genere. Qui c'è tutto: una grande regia e due grandi interpreti, che fanno a gara su chi è il migliore. E non dimentichiamo il resto del cast, da un giovane Randy Quaid all'esordiente Lloyd. Davvero un bel film.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 6/1/09 18:44 - 635 commenti

Western all’americana. Un gruppo di ladri di cavalli crea problemi al padrone di una fattoria, il quale per farsi rispettare assolve un regolatore, un essere vigliacco che spiando le mosse dei balordi li colpisce alle spalle. Ottimo duetto quello di Nicholson e Brando. Quest’ultimo anche se con il pancione soddisfa pienamente lasciando un’impronta sul personaggio antagonista, così come Nicholson che è molto espressivo.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Saintgifts 17/7/10 23:03 - 4099 commenti

Ennesima dimostrazione che non bastano buoni interpreti, tanti mezzi e anche una storia discreta per fare un buon film. La regia di Arthur Penn ha il solo pregio di tenere a bada un Nicholson che offre una buona interpretazione, per il resto ammazza il film con una lentezza esasperante nemmeno giustificata da intenzioni moralistiche o psicologiche. È un western d'azione e come tale doveva essere condotto, non solo in poche scene ben riuscite. Ottime locations e ben fotografate, il personaggio di Brando è originale, ma manca il giusto ritmo.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Almicione 24/9/15 5:04 - 765 commenti

Non si può certo definire l'Ottocento del Far West un placido paradiso, considerando l'alta percentuale di fuorilegge e l'immoralità dei tempi e dei luoghi. Qui non ci sono eroi: si tratta di un coacervo di banditi di cui non importa se avranno la meglio o la peggio (come se fossimo in un libro di McCarthy, tsk!). Ma ci si dimentica che il genere western è mito: è l'eroe che salva la principessa dai cattivi in una semplice e chiara divisone a cui lo spettatore può legarsi. Il personaggio di Brando, inoltre, è insopportabile (e mi ricorda Kurtz).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incendio del casolare.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Smoker85 18/9/16 21:54 - 351 commenti

L'occasione era ghiotta: il grande maestro (Brando) e l'astro nascente (Nicholson) insieme promettevano scintille. Invece il risultato è modesto. Nicholson offre un'interpretazione dignitosa ma eccessivamente ingessata, mentre Brando gigioneggia e diverte, ma sulla scena si vede troppo poco. La trama di per sé aveva potenziale, ma si sviluppa in modo troppo lento e finisce coll'annoiare. Lo scontro finale tra i due big si conclude in modo deludente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ingresso in scena di Brando.
I gusti di Smoker85 (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Max renn 21/3/12 22:58 - 80 commenti

Western anticonvenzionale più unico che raro, è sorretto dall'istrionica recitazione di Brando il quale, nei panni di un bounty killer sui generis, irradia eccentricità a 360° rubando costantemente la scena a Nicholson. Come di consueto il cinema di Penn tende a valorizzare la figura del ribelle, esplicitandone gli aspetti più meritevoli; per contro, il tutore dell'ordine appare quale abietto opportunista o freddo burocrate. L'assenza di un vero e proprio duello finale rappresenta un'ulteriore provocazione alle regole del genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'entrata in scenda di Brando, disteso lungo il fianco del cavallo; La giaculatoria di Brando nella camera ardente.
I gusti di Max renn (Fantascienza - Horror - Western)