Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DAVANTI AGLI OCCHI

All'interno del forum, per questo film:
Davanti agli occhi
Titolo originale:The Life Before Her Eyes
Dati:Anno: 2007Genere: drammatico (colore)
Regia:Vadim Perelman
Cast:Uma Thurman, Evan Rachel Wood, Eva Amurri, Emily Rose Branigan, Gabrielle Brennan, Brett Cullen, Oscar Isaac, Jack Gilpin, Molly Price, Isabel Keating, Jessica Carlson, Adam Chanler-Berat, Peter Conboy, Aldous Davidson
Visite:434
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/1/09 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 31/1/11 5:54 - 10979 commenti

Scorre tra continui flashback la storia di Diane, il cui passato è stato irrimediabilmente segnato da una violenta tragedia. Uma Thurman che la interpreta è brava è affascinante, ma non basta da sola a risollevare le sorti di un film davvero poco originale che presenta più di una parentela con il cinema del regista Night Shyamalan, ma senza averne il talento visivo. Persino l’escamotage finale è in qualche modo ampiamente prevedibile. Si vede ma si dimentica in fretta.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 3/1/09 0:24 - 4354 commenti

Dramma piuttosto lento, con un regista emulo di Shyamalan (con meno talento; e non che l'altro sia un genio assoluto della celluloide), che inserisce rallenty, natura (fiori, api, uccelli, bruchi) e riduce lo spettatore quasi al mal di mare con i ping pong avanti e indietro nel tempo. La protagonista (una Thurman doppiata maluccio) vive una vita che, in un certo senso, non è sua (si capirà alla fine e farà rivalutare la pellicola). Le due giovani attrici se la cavano dignitosamente, ma ciò non toglie che ci sia un po' troppa aria fritta. Bello il rapporto spigoloso con la figlia. Non male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il colpo di coda finale (la frase detta in precedenza dalla Thurman: "Tu non sei mio marito" avrà così un senso. Tenerla presente). .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 28/1/09 23:08 - 7075 commenti

Film piuttosto innocuo ed incolore sul cui giudizio pesa un finale assolutamente gratuito e micidiale che ribalta, non si sa a quale fine, tutta la prospettiva. Ma adesso anche nei film drammatici dobbiamo sorbirci "cose" del genere? Per il resto nulla di eclatante ma nemmeno di particolarmente ragguardevole.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 8/1/09 10:13 - 8220 commenti

Lascia perplessi: la confezione è accurata e può contare su un'ottima attrice come Uma Thurman, il finale - anche se non imprevedibile - costringe comunque a ripercorrere la vicenda e si può dire che i conti tornino, ma i continui salti temporali risultino stancanti, per l'inconsistenza dei dialoghi delle due ragazze, la cui amicizia al di là della diversità caratteriale dovrebbe costituire il pernio ossessivo su cui ruota la storia, almeno prima di scoprire cosa è successo in quell'attimo congelato per sempre dal ricordo e dall'immaginazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cimitero dei bambini non nati davanti alla chiesa.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Mascherato 3/1/09 10:03 - 583 commenti

L'escamotage bierciano non è originalissimo (già visto, ad esempio, nel miglior Adrian Lyne e taccio il titolo per evitare lo spoiler) e la mano registica di Perelman, salda quando si tratta di raccontare drammi familiari (come nel precedente La casa di sabbia e nebbia), trema di fronte alla necessità di mettere in immagini l'inconscio e ricorre, per sicurezza, a soluzioni tranquille. Fortuna (per lui) che ad aiutarlo sopraggiungono sempre attori strepitosi: nel suddetto esordio la Connelly e Kingsley, qui "una" anzi Uma Thurman strepitosa.
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

Capannelle 27/7/10 14:34 - 3581 commenti

A tratti Perelman sembra giocare a fare il Shyamalan evocando il mistero con suggestive inquadrature. Alla resa dei conti, però, l'andirivieni temporale stordisce, la fluidità di ripresa diventa stucchevole e il twist finale appare più gratuito che rivelatore. A quel punto vorresti rinchiudere il regista nel bagno della scuola e, dopo averlo complimentato per l'eleganza delle riprese (di cui beneficia soprattutto la Wood), fargli chiudere il discorso col nerd impazzito.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Stefania 14/6/09 18:25 - 1600 commenti

Dramma lento, nebbioso e acquoso, un po' melò, un po' parapsicologico (purtroppo!), che si trascina stanco tra memorie del passato e proiezioni nel futuro, tra realtà e immaginazione. Se il tema voleva essere il complesso di colpa di chi è sopravvissuto ad una tragedia, poteva essere più lineare senza perdere di interesse, anzi. Ma il colpo di scena finale intorbida inutilmente le acque (!) e, mi pare, banalizza il tutto.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)