Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NEW YORK ORE TRE: L'ORA DEI VIGLIACCHI

All'interno del forum, per questo film:
® New York ore tre: l'ora dei vigliacchi
Titolo originale:The Incident
Dati:Anno: 1967Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Larry Peerce
Cast:Tony Musante, Martin Sheen, Victor Arnold, Robert Bannard, Beau Bridges, Ruby Dee, Robert Fields, Jack Gilford, Mike Kellin, Ed McMahon, Gary Merrill, Donna Mills, Brock Peters, Thelma Ritter, Jan Sterling
Note:Remake di "Ride With Therror" (tv movie del 1963). Aka "New York ore 3: l'ora dei vigliacchi".
Visite:1585
Il film ricorda:I guerrieri della notte (a Brainiac), Un giorno di terrore (a Buiomega71)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/12/08 DAL BENEMERITO BRAINIAC POI DAVINOTTATO IL GIORNO 20/5/14


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 18/8/14 7:51 - 5737 commenti

Pamphlet sull'atomismo metropolitano e la codardia umana che alla valenza sociale - i prepotenti con i deboli si fanno vigliacchi tollerando impassibili i soprusi subiti dagli altri - sa coniugare quella prettamente cinematografica: l'accumulo parossistico di tensione che deflagra nel finale liberatorio, la realistica raffigurazione di una città notturna malata, lurida e violenta, personaggi tipizzanti (spiccano i due balordi di Musante e Sheen) e una colonna sonora che intensifica il clima claustrofobico. In Italia vanta un brutto tentativo di imitazione, La ragazza del vagone letto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il nero antibianco: prima fa il prepotente con l'innocuo bigliettaio, poi piagnucola quando i due teppisti lo insultano e gli insidiano la moglie.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 31/8/09 22:43 - 7085 commenti

Interessante ma diseguale. Dopo un notevole inizio segue una parte in cui vengono presentati i personaggi: un campionario di varia umanità caratterizzata però dal denominatore comune della vigliaccheria. Ed è proprio nella rappresentazione dei "tipi" che, nonostante sia statto girato più di quarant'anni fa, fa spesso capolino la convenzionalità. L'ultima parte è quella ambientata in metro: anche qui non tutto funziona alla perfezione. In particolare un po' troppa inverosimiglianza ed una certa discontinuità.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Capannelle 31/8/09 10:22 - 3584 commenti

Piccolo gioiellino che sfrutta la classica rappresentazione dei differenti microcosmo umani messi a stretto confronto in una situazione di comune pericolo. Non è originalissimo nello sviluppo ma la messa in scena è rigorosa e convincente, con accenti degni di Lumet (penso a la Parola ai giurati). Preziosi per la riuscita del tutto il montaggio serrato e alcune inquadrature azzeccate del vagone della metropolitana.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 3/4/15 18:53 - 1360 commenti

Uno dei primi film di cui conservo ricordo, rivisto due giorni fa. Fotografia livida, tensione costante, un po' di teatralità inevitabile. Il limite sta a mio avviso nella non soddisfacente analisi dei caratteri, che restano più simbolici che umani. Sheen al suo esordio e Musante (quasi), sono in parte e odiosi quanto basta. Un piccolo film memorabile di quelli che si ricordano anche più degli (indubbi meriti) per la fascinazione della semplificazione psicologica. Ottime musiche di Terry Knight.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Cangaceiro 9/3/14 1:17 - 982 commenti

Sconvolgente nel far toccare con mano la violenza psicologica più cattiva e realistica che mai. Lo spazio chiuso e la codardia sono benzina per la perfidia di un Musante in estasi, scatenato nelle sue angherie assieme a un ghignante e odioso Sheen. La coinvolgente presentazione uno alla volta dei vari malcapitati ci suggerisce una metropoli lacerata, ridotta a facile preda della delinquenza, la salita sulla carrozza è per ciascuno un benvenuto all'inferno. La tensione cresce drammaticamente col passare dei minuti, lo spannung è da storia del cinema!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Peters (il nero) in lacrime per le astute vessazioni subite dai due; Musante inizia a molestare la bambina e Bridges si alza... (momento da antologia!).
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Brainiac 30/12/08 18:58 - 1081 commenti

Gioiello misconosciuto. Lo vidi una notte su Rai Tre e dopo molto anni sono riuscito a ritrovarlo. Due sbandati prendono d'assedio un vagone della metropolitana. All'interno un campionario umano eterogeneo (due militari in licenza, una coppia in crisi, un bullo, un anziano). Tutti loro verranno fatti oggetto di sberleffi ed aggressioni, ma nessuno di loro reagirà alle angherie. Thriller psicologico che dopo una parte iniziale preparativa viaggia verso un finale non consolatorio. Trovatelo! Vedetelo!
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Mco 18/7/09 17:16 - 2097 commenti

"E tu amico dov'eri?" dice Beau Bridges ferito ma vincente all'amico codardo dopo una battaglia senza fine col perfido Musante. Questo valga già per tutto il film, carico e iperbolico nei valori assoluti e nella visione sociale americana del tempo. Un percorso filmico terrorizzante, con momenti di clou maximo (sfida al nero che poi scoppia a piangere) e down da pausa riflessiva (il barbone ignaro di tutto). Immensi Musante e Bridges (nel suo film più riuscito). Straordinario!
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Rufus68 11/9/16 17:50 - 2694 commenti

Bel dramma a porte (della metro) chiuse. I vari tipi umani, racchiusi in uno spazio claustrofobico, son pronti a rivelarsi nella loro intima menzogna se messi a confronto con uno specifico reagente sociale (l'ottima coppia di teppisti Sheen-Musante). E tuttavia le psicologie di alcuni personaggi costituiscono il punto debole della pellicola poiché troppo schematiche e da manuale. Anche il finale, col suo (forzato) rientro all'ordine, tradisce tale semplificazione consolatoria eliminando dalla tavolozza i delicati grigi dell'ambiguità.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Giùan 29/3/13 10:28 - 2667 commenti

Mantiene intatto tutto il suo potenziale di spaccato parossistico sulla violenza metropolitana. Se il plot (pur cronometricamente congegnato) rischia talora qualche scivolone manicheo, in realtà il livido b/n, la sostanziale unità di tempo e luogo, la stringente regia di Peerce e la teatrale galleria di personaggi socialmente “esemplari” ne fan un capolavoro tesissimo, frustrante e incombente, il cui carico perturbante smaschera ipocrisie e scardina cattive coscienze. Musante e Bridges (mai più tanto bravi) son due inquiete facce della medaglia americana.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il nero Arnold impotente in lacrime; Musante che strappa la veletta a Jan Sterling; Bridges e Musante occhi negli occhi; "Tu dov'eri amico?".
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 11/5/19 8:07 - 2336 commenti

Tesissimo come una corda di violino dall'inizio alla fine, più che un thriller è un film di "costume" ambientato in una NY atemporale e senza via di scampo. Le diversità umane sono bersaglio di due delinquenti senza scrupoli, uno dei quali è interpretato da un Tony Musante, mai così "terribilmente" incisivo. Vi terrà desti fino all'epilogo finale, andando a scavare nel profondo della vostra psiche. Classico misconosciuto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le espressioni facciali diaboliche di Tony Musante.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Buiomega71 6/10/11 19:35 - 2055 commenti

Assoluto e disturbante progenitore del cinema "nero metropolitano" settantesco e ottantesco. Un viaggio nell'inferno della notte metropolitana, un vagone del metrò usato come "bunker", la claustrofobia, la tensione, la varia umanità vigliacca e meschina (non meno peggio dei due bulletti di Musante e Sheen), il razzismo, le umiliazioni, il finale catartico e violento. Opera seminale e piccolo gioiello misconosciuto, dove Ferrara e Hill (ma anche il primo Carpenter) attingeranno a piene mani. Unica nota dolente, la mancata promessa di Peerce.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le vessazioni dei due delinquenti al passeggero di colore; La coppietta; Gli isterismi psicotici di Sheen; La reazione di Bridges alle angherie.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Jena 29/7/18 16:23 - 1049 commenti

Sorprendente. Non solo anticipa di anni il genere notturno metropolitano settantiano/ottantiano con splendida rappresentazione della New York notturna, ma è anche un film assai coraggioso e anti politically correct. Nessuno si salva nella vigliaccheria generale, neanche il nero "ribelle" o il giovane focoso o il militare perbene. Perfetta unità di tempo e luogo, ritmo serrato, splendido bianco e nero. I due balordi Sheen e Musante dominano la scena, entrambi esordienti: il primo mai più a questi livelli, il secondo da Oscar. Qualche schematismo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La rapina iniziale; Le tesissime provocazioni al nero e all'amante focoso; Il finale amaramente "carpenteriano".
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Pessoa 28/11/16 0:09 - 1003 commenti

Gran bell'affresco di Peerce che in un vagone della metropolitana tira fuori tutto il marcio del sogno americano in cui la linea fra buoni e cattivi assume contorni sempre meno definiti. Grande Musante che ritrova il ruolo che fu suo nell'adattamento televisivo di quattro anni prima; la tensione è claustrofobica e serrata come in un noir degli anni '40, aiutata dallo splendido b/n di Hirschfeld mentre i caratteri dei personaggi sono cesellati ad arte. Un film davvero molto molto bello, che meriterebbe di essere riscoperto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena finale.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Berto88fi 3/5/19 21:47 - 160 commenti

Nottata di scorribande criminali per due teppisti, fino all'assalto a un vagone della metropolitana. Un coinvolgente dramma carico di tensione, con personaggi sgradevoli e violenza perlopiù psicologica; che mostra uno spaccato pessimistico della società: come si può essere duri e prepotenti a parole, quanto miseramente vigliacchi e indifferenti nel passare ai fatti. Buona la regia di Peerce, gradevole fotografia in b/n, strepitosa prova di un'esaltato Musante, ben spalleggiato dall'esordiente Sheen. Invecchiato molto bene, da vedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit con rapina; Il finale amaro.
I gusti di Berto88fi (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Andromeda 30/5/11 0:13 - 1 commenti

Ho scoperto questo film quasi senza conoscerlo e me ne sono innamorato. Notevole il tema musicale iniziale. Tony Musante è fantastico per tutto il film e mi sono cibato di ogni sua espressione (ma come fa?). Ho oltre 1600 film e di certo ne ho visti di estremamente più violenti ma... la ferocia psicologica alla quale ho assistito in questo è ineguagliabile! Musante e Sheen riescono a far precipitare i viaggiatori in un baratro senza fondo né speranza, umiliando, mortificando e terrorizzando. Grande!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: E tu dov'eri, amico?
I gusti di Andromeda (Fantascienza - Gangster - Guerra)

Ruggero 15/2/09 4:18 - 1 commenti

Crudo come il merluzzo e bollente come la bottiglia che si scolano, schiaffeggiato dai dialoghi e da una cinica fotografia che ti ricorda di essere seduto lì (da prendere in piccole dosi). La fortuna di averlo assaggiato (e mal digerito). Da vedere.
I gusti di Ruggero (Guerra - Teatro - Thriller)

Budolboy 26/1/09 11:33 - 1 commenti

Annch'io lo vidi una mattina su Raitre e sono riuscito a ritrovarlo in vhs a noleggio, usato, ma purtroppo la qualità è bassa dato che il nastro avrà 30 anni. Il film lascia a bocca aperta lo spettatore: la fotografia è eccezionale, il film anticonformista e all'avanguardia: da vedere!
I gusti di Budolboy (Drammatico - Fantascienza - Giallo)