Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NON ASPETTARE DJANGO SPARA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/11/08 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Il Gobbo
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Homesick
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Tojo72


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 9/7/10 12:13 - 3011 commenti

Mulargia si conferma fra gli specialisti minori del genere, aduso a budget risicati ma capace di confezionare prodotti dignitosi, di buon ritmo e divertenti. Ivan Rassimov tutto sommato funziona. Nuoce un pochino alla credibilità del tutto l'intreccio, che evoca pericolosamente il disincantato ricordo di Franco Daddi ne L'America a Roma sullo sfruttamento dei personaggi ("Django, er fijo de Django, 'a sorella de Django... ")
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 9/11/08 8:39 - 5737 commenti

La vedetta del padre ucciso e il recupero del denaro rubatogli è il soggetto di questo western di Mulargia, regista che a questo genere ha dato ben poco. La sceneggiatura, raffazzonata e spoglia, si concentra tutta su sparatorie ed uccisioni a sangue freddo, ma evita fortunatamente i soliti luoghi comuni (saloon, pestaggi e torture). Tra gli attori, i fratelli Rassimov al loro unico lavoro insieme, Spalla come “deus ex machina” della situazione e Musolino, anche sceneggiatore.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Tojo72 4/8/16 19:03 - 53 commenti

Ricorderò questo film per come muoiono "male" gli attori. Un gradino sopra la recita scolastica. La trama è la più scontata che ci possa essere: vendetta e dollari. Ma nonostante questa elementarità ci sono buchi narrativi qua e là, decisamente incomprensibili. Salvo sicuramente i fratelli Rassimov (in particolare Ivan, la cui bellezza non sfigura davanti a quella dell'originale Franco "Django" Nero). Non sarebbero male neanche le musiche, se non fosse che il tema viene rietuto allo sfinimento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Non aspettare Django! Spara!" (detta solo per giustificare il titolo).
I gusti di Tojo72 (Erotico - Poliziesco - Western)