Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ASSALTO AL TRENO

All'interno del forum, per questo film:
L'assalto al treno
Titolo originale:The great train robbery
Dati:Anno: 1903Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia:Edwin S. Porter (n.c.)
Cast:George Barnes (n.c.), Max 'Broncho Billy' Anderson (n.c.), A.C. Abadie (n.c.), Marie Murray (n.c.), Frank Hanaway (n.c.), Walter Cameron (n.c.), John Manus Dougherty Sr. (n.c.)
Note:Aka "La grande rapina al treno".
Visite:324
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/10/08 DAL BENEMERITO DEEPRED89

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 24/9/09 19:07 - 7174 commenti

Caposaldo della storia del cinema in quanto primo film con una precisa sceneggiatura e regia a pi¨ quadri, racconta una feroce rapina ai passeggeri di un treno. Da segnalare, al di lÓ degli aspetti storici e tecnici, la notevole cura visiva con cui viene costruita l'immagine (belle le prospettive dei vagoni, di tre quarti al bordo dell'inquadratura); e il mezzo busto del bandito, avulso da ogni contesto narrativo, che spara agli spettatori a mo' di monito e provocazione.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 19/4/12 0:53 - 6849 commenti

E' uno dei primi "film" ad aver un "vero andamento narrativo": a raccontare cioŔ una storia. Porter giÓ usa i trasparenti e mostra una tecnica giÓ avanti per i tempi: si veda il modo in cui disponde gli attori sulla scena, usando innovativamente lo spazio. Eppure il valore del film Ŕ intrinseco e non dipende esclusivamente dall'indiscusso valore storico dell'opera. La celeberrima scena finale non fa parte della storia e veniva proiettata all'inizio o alla fine del film, secondo il gusto e la voglia del proiezionista.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 28/10/08 21:15 - 3070 commenti

Celeberrimo film muto storicamente molto importante e all'epoca di grande successo, tra i primi ad avere una regia minimamente studiata, ad utilizzare con sapienza il montaggio e a sfruttare una storia discretamente elaborata. Il cinema a cui siamo abituati Ŕ ancora lontanissimo (e infatti lo spettatore medio faticherÓ ad arrivare in fondo nonostante la brevissima durata) ma per l'epoca era giÓ tantissimo.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Harrys 9/6/09 16:36 - 679 commenti

Considerato come padre del genere western, nato dalla commistione tra due generi preesistenti (come accade sempre nel processo di generificazione): railroad e crime. Mostra le fasi di questa famosa rapina molto dettagliatamente, divenendo quasi prolisso; Ŕ incredibile constatare quanti progressi siano stati fatti da allora.
I gusti di Harrys (Comico - Fantastico - Horror)

Saintgifts 5/10/10 18:44 - 4099 commenti

Considerato il primo western della storia del cinema. In effetti Ŕ un film vero e proprio con una sceneggiatura studiata e una storia ben equilibrata immettendo tra le fasi della rapina, una bella scena di ballo con l'esibizione di un solista e un violinista che impugna il violino a mo di violoncello. La rapina Ŕ da manuale e cruenta con tanto di revolverata a un viaggiatore. Piccolo errore di un bandito che butta dal treno un macchinista "manichino" troppo facilmente senza dare la sensazione del peso del corpo. Buona la sparatoria finale.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Paulaster 29/4/16 10:11 - 2106 commenti

Nella sua breve durata la vicenda riesce a esaurirsi in un svolgimento narrativo lineare: antefatto, rapina, fuga e conclusione. Bene inquadrato centralmente negli interni e dando invece profonditÓ grazie alle rotaie con un senso anche dinamico della velocitÓ. Effetti visivi col fumo delle pallottole e chiusura con significato a livello visivo lo rendono interessante e senza fronzoli interpretativi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il ballo nel locale; Il manichino gettato dal treno; Lĺultima scena.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Ryo 7/3/13 15:50 - 1820 commenti

Veramente meraviglioso. Un bel montaggio fatto da lunghe sequenze di camera fissa in campo lungo, con inquadrature dalla costruzione ottimamente congegnata, resa dinamica dalla messa in movimento di quasi tutti i 9 quadranti della griglia, dando la possibilitÓ allo spettatore cosa guardare e quando. La rapina viene raccontata in tutte le fasi senza escludere nulla. Un racconto realistico e drammatico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'uomo che tenta di fuggire e viene sparato alla schiena.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Faggi 21/12/18 17:38 - 1344 commenti

Il primo western della storia Ŕ una perla della celluloide dei primordi (non solo come gesto fondativo di un genere, ma di fatto come cinema tout court: per la tecnica e per l'intensitÓ narrativa); un condensatore e un condensato di materia emotiva e visiva molto dinamica, realistica pur nell'apparenza fantasmatica: i criminali sembrano spettri agiti da forze linguistiche turbinanti e al contempo nitide, secche (notevole il montaggio). In nuce si vedranno elementi formali che nei decenni successivi saranno codificati nei capolavori dei maestri.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Ultimo 13/2/15 19:14 - 1185 commenti

Cortometraggio dei primi del Novecento che, a suo modo, riveste un'importanza epocale nella storia del cinema in quanto prima pellicola di sempre ad avere una trama completa con andamento lineare, senza stacchi. Nonostante duri solo 10 minuti Ŕ un film a tutti gli effetti, con lo svolgimento di una rapina e della lotta tra banditi e poliziotti (si pu˛ considerare un antesignano del genere western). Famosissima la scena finale.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Lupoprezzo 26/1/11 16:22 - 635 commenti

Viene considerato il primo western della storia del cinema. All'uscita ebbe un grande successo di pubblico e contribuý a lanciare la carriera cinematografica di Gilbert M. "Broncho Billy" Anderson. Ma dove il film di Edwin S. Porter fa la differenza Ŕ nell'impianto narrativo, che presenta una certa ricercatezza nello svolgimento e nel conseguente uso del montaggio. La scena pi¨ famosa (il rapinatore che spara verso il pubblico) Ŕ estranea alla storia, ma sicuramente di forte impatto per i pionieristici spettatori dell'epoca.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Gaussiana 13/4/12 3:31 - 121 commenti

Il western comincia tutto qui, con una storia dalla sceneggiatura lineare e un montaggio impeccabile per l'epoca. Ci sono giÓ i banditi, le pistole, le sparatorie, gli inseguimenti, i cavalli, il bottino da spartire, il treno da assaltare. Molti degli elementi del western a noi noto sono in questo corto che Porter, pioniere del cinema statunitense, gira e monta con sapienza. La continuitÓ del montaggio e l'uso dell'inquadratura al posto delle scene fisse ne fanno una pietra miliare del cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Indubbiamente la scena fuori contesto in cui il bandito spara verso la macchina da presa.
I gusti di Gaussiana (Fantascienza - Horror - Western)