Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL MIO AMICO MAC

All'interno del forum, per questo film:
Il mio amico Mac
Titolo originale:Mac and me
Dati:Anno: 1988Genere: fantastico (colore)
Regia:Stewart Raffill
Cast:Jade Calegory, Christine Ebersole, Jonathan Ward, Katrina Caspary, Johnathan Ward, Lauren Stanley
Visite:277
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/10/08 DAL BENEMERITO FLAGRANZA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 16/6/15
Curiosa replica dell'ET spielberghiano a sei anni di distanza, finanziata dalla McDonald che riesce a far lavorare la troupe in modo che metà dei loro stipendi vada all'ente benefico Mcdonald House Charities. Non ci si stupisca quindi se una delle amiche del protagonista lavora in un McDonald e che la festa di compleanno sia celebrata in un fast food con tanto di Ronald McDonald a folleggiare. Il nuovo ET si chiama Mac (tanto per essere subito chiari) ed è prelevato per errore dal suo pianeta assieme alla propria famiglia (madre, padre e sorellina), finiti insieme nel tubo aspiratore di una sonda statunitense e con lei tradotti sulla Terra. Riapparsi davanti agli scienziati, i quattro vengono subito inseguiti senza che si sappia cosa succeda loro tranne al piccolo, che si rifugia nell'auto di un'allegra famigliola nascondendoglisi poi in casa. Deputato a fare presto amicizia con lui è il più giovane Eric (Calegory), un bimbo paraplegico che Mac salverà da morte certa dopo un volo solitario di questi nel lago con l'intera carrozzina. E' un continuo “ma esiste, ve lo giuro!” in contrapposizione ai sorrisi bonari della madre portati avanti per metà film, anche quando a conoscere Mac saranno il fratello di Eric e un'amichetta. Da qui cominceranno le avventure del buffo alieno, il cui make-up lascia alquanto a desiderare: Rambaldi è lontano e il grosso faccione tondo con bocca perennemente aperta in una ooh di stupore, le orecchie a punta, i giganteschi occhi azzurri e le guanciotte non ne fanno un alieno “accettabile”: troppo artificioso il trucco per salvare la famigliola aliena da un effetto “carri di Viareggio” decisamente fastidioso. L'unico "effetto speciale" di cui lo si dota è la capacità di allungarsi e stirarsi a piacimento, ma ne farà un uso parsimonioso... Quanto alla storia è chiaramente elementare, anche perché è ovvio che il target è adolescenziale nella migliore delle ipotesi, con un bel carico di prodotti pubblicizzati (dagli Skittles alla Coca Cola, utilizzata per far rinvenire gli alieni, che sembra ne vadano matti), un mare di buoni sentimenti e qualche citazione al modello (Mac portato in giro dopo averlo travestito da orsetto di peluche, o la fuga in strada di Eric in carrozzella con l'alieno seduto a fianco, ispirata a quella in bici di ET). Anche qui gli alieni non parlano (nemmeno “telefono casa”, stavolta), ma comunicano tra loro alzando le mani a V verso il cielo e, nel delirante epilogo, si presteranno alla più assurda cerimonia di integrazione razziale che il cinema di fantascienza ricordi. Un film per famiglie a dir poco insomma, girato da Raffill senza troppa cura e che tenta di muovere insistentemente alla tenerezza il suo pubblico attraverso le buone musiche di Alan Silvestri associate ai primi piani sul volto buffo di Mac, com'è ovvio alla muta ricerca della famiglia perduta. Un minimo di professionalità tutta americana garantisce se non altro la scorrevolezza...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Flagranza 16/11/09 18:53 - 73 commenti

Trash puro! Palese plagio di ET e finanziato da una nota catena di hamburger il cui nome si intuisce, a dir poco, dal titolo, è una variazione sul tema dell'alieno brutto ma buono e del suo incontro con un ragazzino col quale intraprenderà una storia di amicizia. Ruffiano e da querela; Mac viene salvato dal terrestre che gli fa bere un cicchetto di Coca Cola!
I gusti di Flagranza (Fantascienza - Horror - Thriller)