Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA GABBIA

All'interno del forum, per questo film:
La gabbia
Dati:Anno: 1985Genere: erotico (colore)
Regia:Giuseppe Patroni Griffi
Cast:Laura Antonelli, Tony Musante, Florinda Bolkan, Blanca Marsillach, Cristina Marsillach, Laura Troschel, José Maria Bastos, Achille Brugnini, Manuel Tienda
Note:Aka: "Collector's Item "; "Dead Fright"; "The Trap"; "La Jaula"; "L'Enchainé"; "Der Käfig". Da un soggetto di Francesco Barilli, sceneggiato anche da Lucio Fulci (che avrebbe dovuto dirigerlo e ne darà una versione pressoché identica con Il Miele del Diavolo).
Visite:2723
Il film ricorda:Ecco l'impero dei sensi (a Buiomega71), Légami! (a Lucius), Misery non deve morire (a Buiomega71)
Filmati:
Approfondimenti:1) INTERVISTA A ROBERTO LEONI
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/10/08 DAL BENEMERITO LOVEJOY

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 25/3/11 19:10 - 5737 commenti

L’estrinsecazione del malessere esistenziale e della paura della solitudine, accennata nel clima natalizio della prima mezz’ora, si ritrae nella pomposa messa in scena di un malsano rapporto vittima-carnefice e della rivalità tra madre e figlia che ingombrano tutta la seconda parte, tingendosi di un flebile giallo all’approssimarsi dell’epilogo, improvviso e aperto. Un dramma erotico rappresentato da buoni attori, ma che si strascica per la ripetitività delle situazioni e tautologici flashbacks. Musiche di Morricone, con poderoso giro di basso post-punk nel brano dei titoli di testa.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daidae 19/3/13 15:33 - 2500 commenti

Noioso e banalissimo dramma erotico che vorrebbe essere morboso. La confusione regna sovrana, alcune scene sono prevedibili e nonostante l'ottimo cast siamo a livelli di cinema davvero bassi. Non ho mai apprezzato i lavori di questo regista e questa è una delle sue pellicole meno riuscite. Alfin mediocre.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Lovejoy 23/10/08 14:30 - 1825 commenti

Mediocre dramma erotico che tiene desta l'attenzione per la prima mezz'ora ma che poi scade nella noia. Iperdialogato, con una regia anonima di Griffi. Gli interpreti, almeno Musante e la Antonelli, se la cavano con indubbio mestiere. Ma è una pellicola che si fa veramente fatica a seguire fino ai titoli di coda.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Pinhead80 31/3/17 18:00 - 3199 commenti

Il passato torna fragorosamente nel presente di un dongiovanni senza scrupoli per intrappolarlo in una morsa mortale. L'essere umano viene schiacciato dal peso delle proprie pulsioni e condannato all'impossibilità di tenere a sé anche solo il ricordo di quello che fu. Non c'è amore, non c'è sesso; solo rabbia, gelosia, frustrazione che si mescolano insieme creando un cocktail di fiele. La fine di tutto senza un nuovo inizio.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  6/5/14 14:57 - 2669 commenti

A distanza di diversi anni da Metti una sera a cena Patroni Griffi riesce ancora a sorprendere con un altro grande film, musicato egregiamente dal maestro Morricone. Il Légami nostrano si intitola La gabbia. Ambientato per lo più all'interno di un appartamento borghese mette inscena la follia di una madre e una figlia pazze per lo stesso uomo: un legame indissolubile che traghetta lo spettatore fino al finale spiazzante, che si abbatte come un'accetta a spezzare le catene di un'incubo. Pregno di senso di pericolo, sorprendente quanto a coraggio. Cult.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Buiomega71 23/12/11 11:04 - 1879 commenti

Patroni Griffi firma il più morboso e tetragono degli erotici italiani degli anni 80. Cadenze da horror, atmosfere e situazioni polanskiane, musica incalzante di mastro Morricone, una Antonelli sensualissima e completamente folle. Kammerspiel spietato e sanguigno, con flashback che ricordano le tracce argentiane di Tenebre, situazioni che echeggiano L'impero dei sensi e anticipazioni del kinghiano Misery. Più un thriller della follia che un erotico vero e proprio, tra rasoiate, claustrofobia e angoscia. Un piccolo gioiellino sottovalutato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Antonelli ricopre di uova e salmone la faccia del povero Musante; Il finale aperto che ricorda quello della Casa dalle finestre che ridono.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Furetto60 5/7/13 18:49 - 1129 commenti

Film drammatico erotico condotto quasi del tutto in interni con Musante in forma che purtroppo predica nel deserto in quanto non lo seguono né la Antonelli (e questo non sorprende) né la Bolkan, che appare poco convinta. La vicenda è morbosa e paranoica, tirata troppo per le lunghe e con forzature e incongruenze. Anche il maestro Morricone non offre una prova memorabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Musante incatenato al letto, permette di essere incatenato ancora (ma allora...).
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Gabrius79 27/10/14 0:00 - 1076 commenti

Giuseppe Patroni Griffi è il regista di questo film parzialmente riuscito, a metà fra l'erotico e il drammatico. Il cast nasconde relativamente alcune pecche di sceneggiatura e il migliore risulta essere Tony Musante. Il reparto femminile (Bolkan, Antonelli e Marsillach), infatti, pare che reciti svogliatamente.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Beffardo57 4/10/13 22:03 - 206 commenti

Tutto sommato si rivela meno orrendo delle previsioni, pessime. L'ultimo film di Patroni Griffi è quello con minori velleità autoriali e il mestiere del regista (prevalentemente dedito al teatro) si avverte. La coppia Bolkan-Musante è una reminiscenza di Metti una sera a cena, di cui è citata per un attimo la famosa colonna sonora. Laura Antonelli recita male, ma al crepuscolo della sua bellezza oscura comunque l'inguardabile Blanca Marsillach, in seguito protagonista del letale (quello sì) Miele del diavolo di Lucio Fulci.
I gusti di Beffardo57 (Commedia - Drammatico - Thriller)