Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• B.T.K. KILLER

All'interno del forum, per questo film:
• B.T.K. Killer
Titolo originale:B.T.K. Killer
Dati:Anno: 2005Genere: thriller (colore)
Regia:Ulli Lommel
Cast:Gerard Griesbaum, Eric Gerleman, Victoria Ullmann, Shyla Fernandes, Danielle Petty, Michael Barbour, Nola Roeper, Erin Young, Emelle, Crystal Nelson, Christian Behm, Matt Liffreing, William Lyon, Ricky Love, Jason Bariamis
Note:Aka "BTK Killer".
Visite:483
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/10/08 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Brainiac
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Undying


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 18/10/08 2:52 - 3875 commenti

Bill Thomas Killman, così si è ribatezzato un tipo schizzato ed ossessionato dalle violenze perpetrate ai danni di innocue bestiole, destinate al macello. Nel 1974 BTK inizia la sua carriera di serial killer, uccidendo 10 signore previo tortura psicologica, bondage e supplizi di vario tipo. Dopo 30 anni il pazzoide (ammogliato e con prole a carico) commette un errore fatale, utilizzando un Personal Computer. Film in digitale targato Lommel, di una demenza (dialoghi, riprese, interpretazioni e sceneggiatura) che ha dell'incredibile. Fan capolino, qua e là, immagini tratte da un vero mattatoio.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Brainiac 24/2/09 9:14 - 1082 commenti

Che dell'"orrore della normalità" ne abbiamo tutti piene le tasche e che le agiografie dei serial killer non vendano più neanche in edicola ormai dovrebbe essere risaputo. Lommel sembra infischiarsene e descrive in lungo e in largo (con tanto di soffocamento alla camera-spettatore) le nefaste vicessitudini di un serial killer come tanti (esistito realmente, scrive patetiche minaccie alla Zodiac e si accanisce sul genere femminile più di Jack lo squartatore). Meglio la prima parte, tesa, con il sadico bigotto all'opera, crollo nel lacrimevole finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Quell'uomo mi ha davvero spaventato, sembrava godere nel farmi stare male".
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)