Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA SEDIA DEL DIAVOLO

All'interno del forum, per questo film:
La sedia del Diavolo
Titolo originale:The devil's chair
Dati:Anno: 2006Genere: horror (colore)
Regia:Adam Mason
Cast:Olivia Hill, Eric M. Breiman, Gary Mackay, Pollyanna Rose, Louise Griffiths, Elize du Toit, Matt Berry, Nadja Brand, David Gant, Andrew Howard, Graham Riddell
Visite:576
Il film ricorda: Hellraiser (a Undying), Alta tensione (a Undying)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/9/08 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 26/1/09 0:33 - 3875 commenti

Sospettato dell'omicidio d'una ragazza, durante un amplesso in un manicomio abbandonato, Nick (Andrew Howard) si ritrova rinchiuso in una clinica per alienati mentali. Grazie al dott. Willard (David Gant) viene rilasciato, a patto di recarsi al seguito di apposita equipe medica, sul luogo dell'omicidio per approfondire le eccentriche teorie di un ex-psichiatra radiato dall'albo poiché convinto, tramite una "elaborata" sedia, di poter separare l'anima dal corpo. Eccezionale prova di regia per l'autore di Broken, sorretto da interpreti di classe. Meno riuscita la storia, con svòlta finale.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 10/1/12 23:10 - 7108 commenti

Inizia quasi bene tanto da sembrare che abbia una sua dignità come film di genere, riuscendo anche un pò ad interessare. Successivamente le cose vanno meno bene: col passare dei minuti, infatti, si passa dal già visto fino ad arrivare alla delirante parte finale che prende allegramente per i fondelli lo spettatore, col rischio di farlo adirare (per usare un eufemismo) non poco. Quasi disastroso, per cui lasciate pure perdere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il personaggio principale che dileggia lo spettatore e le sue aspettative.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ciavazzaro 13/1/10 12:02 - 4730 commenti

Sangue e violenza non mancano, ma il film perde parecchio nel finale, risultando inconcludente e senza capo né coda. Gli attori poi non sono grandissima cosa. Ha qualche momento buono, ma come già detto il colpo di scena finale (almeno a me) non soddisfa.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

G.Godardi 3/3/09 15:05 - 950 commenti

Molto più gustosa la visione del making of che il film stesso! Nel making si narra di un film nato praticamente senza sceneggiatura da girarsi in un tempo prestabilito con un budget limitato messo a disposizione da un produttore hollywoodiano. Per cui non stupisce affatto di trovarsi di fronte a un film senza capo né coda che cambia continuamente ritmo e marcia, lasciando alla voce over del protagonista il compito di saldare e salvare il tutto, non senza una certa provocazione e paraculaggine. Per nella sua discontinuità qualcosa di buono c'è.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pesten 31/10/17 20:14 - 565 commenti

Un film che mostra da subito la sua provenienza inglese, con quei connotati tipici dei film nati nella terra d'Albione, primo su tutti la lentezza. In principio la storia è sì classica ma presenta qualche dettaglio interessante; tuttavia scelte stilistiche forse troppo frettolose e, mi si passi il gioco di parole, eccessivamente eccessive, non fanno bene alla pellicola che nella seconda metà inizia un'inesorabile declino fino al discutibile finale.
I gusti di Pesten (Horror - Poliziesco - Thriller)

Jofielias 4/12/11 9:57 - 170 commenti

Al 51° minuto Adam Mason fa dire a uno dei suoi personaggi: "Questa storia è una puttanata!". Tuttavia la sua autoconsapevolezza - e una metalettura in presa diretta da parte del cinico narratore - non basta a restituire agli spettatori l'attenzione perduta. E la rivelazione finale - come in Shadow di Zampaglione - non può nobilitare un'ora e mezza di noia da cui si salva solo l'inquietante apparizione del mostro avvolto dalle mosche.
I gusti di Jofielias (Fantascienza - Horror - Thriller)