Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LUCI DEL VARIETà

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/9/08 DAL BENEMERITO AMMIRAGLIO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Deepred89 26/10/08 14:10 - 3101 commenti

Simpatico e nostalgico ritratto del mondo del varietà. Molto semplice e con qualche passaggio un po' tirato via (si veda la parte che anticipa il finale) ma dotato di alcuni spunti deliziosi, come il reclutaggio dei vagabondi o l'acido finale. Ottime prove recitative di Peppino De Filippo e Giulietta Masina, un po' meno soddisfacente quella di Carla Del Poggio.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Harrys 29/3/12 18:36 - 679 commenti

Se tutti gli esordi fossero di questa caratura... Il Federico nazionale bypassa la gavetta con un prodotto che a posteriori potrebbe tranquillamente insinuarsi in un qualunque altro intermezzo della sua filmografia. Formalmente impeccabile, sciorina con disinvoltura ed indubbia genuinità alcuni dei temi cari all'autore: il microcosmo "circense" del varietà e l'inevitabile precarietà che lo caratterizza. Gustoso in quanto visibilmente "vissuto": Fellini fa dell'amarcord una vera e propria ragione di vita (non solo artistica). ***
I gusti di Harrys (Comico - Fantastico - Horror)

Saintgifts 18/10/14 1:15 - 4099 commenti

C'è un'immagine piuttosto vera all'inizio, in cui si vedono gli spettatori, nella piccola sala del paese, che assistono, divertendosi, allo spettacolo di varietà. Dai bambini, che si muovono al ritmo delle musiche, ai vecchi, assopiti sulla poltrona, ci sono tutti, c'è tutto il paese. Poi si entra all'interno del mondo delle piccole compagnie e, tolti i lustrini e ricoperte le gambe grassocce delle "ballerine", emerge tutta la povertà di una vita di illusioni e di fame vera. Nonostante tutto le luci del varietà rimangono un richiamo irresistibile.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Rufus68 24/6/18 23:22 - 2618 commenti

Notevole ricognizione nel mondo dell'avanspettacolo da apprezzare per la forza demitizzante (mai crudele, però) e certi caratteri minori (Caprioli, Valeri) abili a creare il profumo del retrobottega dell'arte popolare. Il tono medio del film è da ascrivere a Lattuada; nonostante la materia congeniale, il ghiribizzo o lo scarto felliniani mai intervengono, e questo rimane il limite del film. De Filippo forse non adatto a pieno per il ruolo, Del Poggio bellissima.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Paulaster 12/4/18 10:15 - 2270 commenti

In una compagnia di guitti un'aspirante ballerina cerca di sfondare. Ritratto d'arte di provincia, la protagonista ha l'ambizione di avere un teatro per recitare e una minestra calda la sera. Regia ibrida dove si notano alcuni caratteri del Fellini che sarà (i treni in partenza, la vita notturna) con un'amarezza di fondo e un velo di bonaria malinconia. Bravo De Filippo con la sua tristezza chapliniana, mentre la Del Poggio (vorrebbe ma) non è la Mangano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I balli ripresi dal basso; De Filippo e la Masina sul treno finale; La Valeri coreografa.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Minitina80 9/6/17 9:41 - 1972 commenti

Il film apre uno spiraglio sul dietro le quinte di una trasandata compagnia di varietà dimostrandosi in alcune dinamiche sentimentali e umane sempre attuale. Si tratta senz’altro di un prodotto ben realizzato e diretto, ma era lecito aspettarselo visto il blasone e le capacità dei registi. Fellini è agli inizi eppure si intravede qualche timido segnale di quello che verrà. È più interessante da un punto di vista storiografico che di intrattenimento, utile per conoscere la realtà di un preciso periodo storico.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Maxx g 21/8/18 15:54 - 437 commenti

Primo film di Federico Fellini (ma c'è la co-regia di Lattuada), mostra il dietro le quinte del mondo dello spettacolo che, allora come oggi, si basava anche su favori e raccomandazioni. Un capocomico che crede nel proprio lavoro, spera di far fortuna lanciando una giovane soubrette, salvo poi capire che quel mondo che tanto ama non è poi così benevolo. Si ride, ci si appassiona, forse anche ci si commuove. Validi gli interpreti, con un qualcosa in più per la dolce Giulietta Masina. Da riscoprire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I travestimenti di Giulietta Masina sul palco; La selvaggia e breve danza a piedi nudi della donna con i tamburelli durante le prove.
I gusti di Maxx g (Comico - Horror - Western)

Ammiraglio 22/9/08 13:22 - 150 commenti

Il primo film diretto da Federico Fellini. Non è certo un capolavoro ma già rivela una certa maestria nella composizione delle inquadrature e nei movimenti di camera. In definitiva si tratta sicuramente di un film godibile e con degli argomenti trattati sicuramente interessanti. In Liliana possiamo vedere le centinaia di ragazzine odierne che, abbagliate dalle luci del varietà, sono disposte a tutto per il successo. Ed in Checco vediamo il classico dell'artista in discesa che perde la testa per la ragazza giovane.
I gusti di Ammiraglio (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Gaussiana 22/4/12 17:27 - 121 commenti

Quando ho visto il trombettista nero spuntare dal nulla della notte mi son detto: Felliniano! Eppure sappiamo che questo è un esordio a metà, come co-regista con Lattuada, con cui i rapporti in seguito allo scarso succcesso del film peggiorarono. Ma il sottobosco di cabarettisti, circensi, fachiri e soubrette arriviste desiderose di mostrar le gambe in cambio del successo facile sono già il marchio del grande regista. Rivedremo Peppino de Filippo per Fellini in Boccaccio '70. Brava Giulietta Masina che si troverà spesso in ruoli simili.
I gusti di Gaussiana (Fantascienza - Horror - Western)