Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LE STAGIONI DEL NOSTRO AMORE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/9/08 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Fauno
  • Davvero notevole! a detta di:
    Lucius, Kozincev
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Homesick, Nando
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Dusso


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 5/9/08 17:50 - 5737 commenti

Gioventù ed età adulta a confronto in occasione del ritorno ai luoghi natii: fede ed entusiasmi della prima contro cambiamenti radicali e disillusioni della seconda. Argomenti senz’altro ritriti (per non parlare dei datatissimi spazi sentimentali con la Sassard) che acquisiscono tuttavia un rimarchevole fascino poetico grazie all’interpretazione di Salerno, sapiente nel consueto dosaggio di eccessi e pacatezza, specialmente nell’intenso quarto d’ora finale. Bella prova anche di Tordi, il vecchio padre battagliero e marxista.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Nando 1/3/11 18:15 - 3389 commenti

I tormenti sentimental-esistenzialisti di un giornalista quarantenne di chiara estrazione comunista. Il suo ritorno nei luoghi della giovinezza ed un continuo peregrinare tra incontri e flashback ambientati durante l'ultimo conflitto mondiale. Cast di buon livello con un Salerno in buona forma.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Lucius  9/4/15 1:01 - 2774 commenti

Molto interessanti l'incipit e l'epilogo, meno il corpo dell'opera, pregno di connotazioni politiche che quasi stempera l'attenzione su quello che è il punto focale del film: una crisi sentimentale, catarsi emotiva di una riflessione esistenziale su quelli che sono stati gli anni migliori della vita del protagonista. L'ambientazione mantovana risulta particolarmente indovinata, cornice immobile di un tempo passato. Comunque sempre degno di nota, con interpretazioni e regia di alto livello.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Fauno 16/1/15 0:33 - 1860 commenti

Uno dei gioielli cinematografici italiani di quel decennio. Solo le musiche di Rustichelli e gli scorci notturni di Mantova in uno splendido b/n la direbbero tutta, ma è lo smarrimento totale del protagonista per la fine di una relazione extraconiugale a coinvolgere e sconvolgere contemporaneamente poiché, attraverso tutte le sue analisi, flashback e constatazioni negative, arriverà a una cupa disperazione che però sarà anche l'accettazione di un declino inevitabile e soprattutto la consapevolezza di avere seguito le sue inclinazioni fino in fondo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I due sbottamenti del padre, specialmente quello finale alla fermata del treno.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Dusso 25/2/11 11:02 - 1533 commenti

Salerno torna nella sua città natale (Mantova) e ritrova i vecchi amici e i propri ricordi. Vancini non ha in mano nulla (parlo della sceneggiatura), ma realizza comunque un discreto film con un adorabile Salerno. Deliziosi gli scorci della Mantova notturna; qualche parlata emiliana (siamo in Lombardia...) di troppo (più che altro all'inizio). Il finale l'ho trovato piuttosto inconcludente.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Kozincev 4/10/18 20:50 - 33 commenti

Film molto ambizioso, a tratti un po' prolisso ma di innegabile fascino. Più che la disillusione politica, è quella sentimentale ad albergare nell'animo di Vittorio. Ottimi la Aimée e Volonté, decorativa la Sassard, ruvidamente efficace Moschin. Protagonista assorto e malinconico il grande Salerno, tra i migliori attori di sempre a rendere la pensosità. Belli i flashback e alcuni commenti musicali, amarissimo e indimenticabile il finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena in macchina in cui un Vittorio disilluso rievoca il passato per poi scagliarsi contro la donna che un tempo aveva amato.
I gusti di Kozincev (Poliziesco - Thriller - Western)