Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• CITY OF THE DEAD - LA MORTE VIENE DALLO SPAZIO

All'interno del forum, per questo film:
• City of the dead - La morte viene dallo spazio
Titolo originale:Last rites
Dati:Anno: 2006Genere: horror (colore)
Regia:Duane Stinnett
Cast:Enrique Almeida, Howard Alonzo, Reggie Bannister, Stephen Basilone, James C. Burns, Christine Conradt, Rocky Costanzo, Jeremy Dunn
Visite:464
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/9/08 DAL BENEMERITO ZENDER POI DAVINOTTATO IL GIORNO 14/4/09
Pochi soldi, poche idee, scarsa tecnica. Questo LAST RITES appartiene a quella schiera di horror che, usciti direttamente in DVD, evidenziano immediatamente i propri limiti (aggravati in Italia dal solito doppiaggio inascoltabile con azzeramento o quasi dei rumori di fondo). A partire dalla fotografia, naturalmente, che appiattisce i toni dando subito l'impressione del prodotto amatoriale senza alcuna ambizione. L'apertura è con un meteorite che si schianta sulla Terra esplodendo sulle teste di una setta di fanatici riunita sotto un ponte: si trasformeranno tutti in zombi, ovvio, ma l'azione è concentrata su un gruppo di giovani spacciatori, che incontrandosi con loro simili e due sbirri si ritroveranno per una casualità chiusi in un capannone pronti a replicare la classica resistenza all'assedio dei morti viventi. Il regista tenta la carta dell'action: continui stacchi, luci intermittenti che squarciano il buio, musiche sincopate, dialoghi da noir di serie Z, personaggi rudi e volgari (quando non semideficienti). Cosa tutto ciò abbia a che fare con l’horror, che resta inevitabilmente il genere di riferimento, non è dato sapere. Ovviamente di tensione nemmeno a parlarne. C'è qualche discreto momento splatter (squarciamento del volto tramite apertura esagerata della bocca, effetto ultimamente gettonatissimo) ma l'insieme è desolante: sti zombi verdi presi a legnate fanno pena...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Undying 14/2/09 13:00 - 3875 commenti

Un meteorite si schianta in una città, durante la predica del solito "profeta di sventura": poco dopo i morti si rianimano. In altro luogo la polizia stana e circoscrive due bande criminali, bloccandole all'interno di un capannone industriale durante un losco incontro. Inutile pseudo horror in stile blackspoitation, caratterizzato da dialoghi sboccati. Via di mezzo tra Tarantino e Romero, insomma, con risultati davvero mediocri. Reggie Bannister se ne va fuori di scena in maniera esilarante, le parolacce si susseguono a ritmo infinito e gli zombi, ridicolissimi, non si vedono mai. Schifezza.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)