Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MAD CITY - ASSALTO ALLA NOTIZIA

All'interno del forum, per questo film:
Mad city - Assalto alla notizia
Titolo originale:Mad City
Dati:Anno: 1997Genere: drammatico (colore)
Regia:Costa-Gavras
Cast:Dustin Hoffman, John Travolta, Alan Alda, Mia Kirshner, Bill Nunn, Raymond J. Barry, Robert Prosky, Blythe Danner, William Atherton, Ted Levine
Visite:346
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/9/08 DAL BENEMERITO PIGRO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 3/1/15


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 7/10/08 15:20 - 10782 commenti

Dedicato al potere (manipolatore) dei mezzi di informazione, Mad city non dice a questo proposito nulla che non si sia già visto al cinema (storia compresa). Il film è tuttavia ben realizzato, con un'attenta e sensibile regia di Costa-Gavras che dirige una storia la cui sceneggiatura è plausibile e ben congegnata (evitando peraltro il ricorso ad effetti facili). Discreto il cast, con Hoffman più efficace di Travolta.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 2/9/08 12:28 - 7185 commenti

Guardiano licenziato sequestra una scolaresca nel museo in cui lavorava, e con essa un giornalista tv in cerca di scoop. Film bello per la lucida determinazione con cui un grande regista della denuncia politica affonda il coltello nelle piaghe della società moderna: la paura della disoccupazione e il cinismo dell’informazione. Costa Gavras evita effettacci e melodrammi, puntando all’esposizione illuminista di questa “folle città” che è il nostro mondo, racchiuso in un museo di storia naturale.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 30/7/12 10:48 - 6862 commenti

Temi e sviluppi narrativi della storia sono noti e altrove sono stati svolti decisamente meglio. Eppure il film di Gravas ha il merito di non annoiare e di farsi comunque seguire senza affanni. Meritevole l'aver evitato i facili sensazionilismi e le scene-madre. Cast interessante ed in buona forma. E' proprio il caso di dire: non male, dopotutto.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Vstringer 20/1/10 12:10 - 349 commenti

Costa-Gavras rifa Wilder (L'asso nella manica) nell'epoca del sensazionalismo televisivo: protagonisti lo sbandato armato ed il reporter d'assalto assetato di scoop e riscatto, tradito dal suo ego smisurato, ma protagonista soprattutto la follia qualunquista di una città (e una nazione) impazzita, la cui complessità viene snaturata e opportunamente manipolata nel furgone della regia. Hoffman meglio di Travolta; brava la Kirshner, figlia di un giornalista nella vita reale, nel ruolo della giovane arrivista.
I gusti di Vstringer (Commedia - Drammatico - Musicale)

Ciavazzaro 9/12/08 14:26 - 4709 commenti

Non male. Il regista Gavras crea una buona tensione e il film si caratterizza per le buone interpretazioni dei protagonisti: il reporter d'assalto Hoffman e Travolta nel ruolo dell'uomo che tiene in ostaggio gli scolari nel museo. Segnalo anche la radiosa Blythe Danner. Si fa vedere piacevolmente, questa critica al mondo dell'informazione. Pollice su.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 29/4/13 12:46 - 3075 commenti

La critica al sistema mediatico statunitense è fin troppo gridata (il troppo talvolta stroppia,) ma il film regge bene dall'inizio alla fine grazie a due protagonisti di indubbio carisma, a una regia ben calibrata e a una sceneggiatura fluida e senza sbavature. Mezzo punto in più per il bel finale non scontato. Da riscoprire.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Nicola81 9/9/16 15:23 - 1593 commenti

Non certo il film più scottante di Costa-Gavras, ha comunque il merito di trattare con efficacia il tema (non nuovissimo) del cinismo e del potere manipolatore dei mezzi di informazione, allargando la critica all'intera società americana. Qualche lungaggine affiora, ma l'obiettivo può considerarsi raggiunto, grazie soprattutto a un finale (amaro e non scontato) in grado di colpire nel segno. Travolta è credibile nei panni del sempliciotto finito suo malgrado in un gioco più grande di lui, ma Hoffman, ovviamente, è ancora più bravo.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)