Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ARBITRO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 9/2/07 18:16 - 4468 commenti

Buzzanca unisce ai suoi tic quelli di Concetto Lo Bello (favoloso l'uso del pettine). Esilaranti la sua preparazione col registratore, il museo personale, il suo comportamento all'arrivo del telegramma firmato "Elena", la visita dal medico Umberto d'Orsi, il contatto fra il fido Leone e la stampa. Ma il brano indimenticabile, per chi è nato negli Anni Cinquanta, è la telecronaca che, nel finale, fa il vero Niccolò Carosio (vedi sotto).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Carosio: "Lo Cascio fugge qua e là, come una gazzella impazzita...".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 3/9/07 1:13 - 3875 commenti

Il regista di un piccolo capolavoro (I Complessi) ed il prolifico sceneggiatore Sandro Continenza non riescono a valorizzare il talento di Buzzanca, qui messo nei panni di un arbitro integerrimo e, ad onor del vero, parecchio noioso. Con Umberto D'Orsi e Daniele Vargas a fare da spalla era lecito attendersi un risultato diverso. Joan Collins sarà brava, ma manca di fascino.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 12/3/09 22:09 - 3011 commenti

D'Amico sapeva trarre da Buzzanca grandi interpretazioni. Questo non vale Il domestico, ma Lando è scatenato nella sua parodia di Lo Bello, e pur fra parecchie lungaggini regala momenti di gran divertimento e, en passant, una perorazione contro la moviola (la rovina del calcio) tuttora attualissima, anzi oggi di più. I nostalgici hanno di che commuoversi vedendo Barendson e persino Pigna, assai rimpianti rispetto ai facinorosi odierni. Agghiacciante la canzoncina dei De Angelis bisbigliata da Chinaglia.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Puppigallo 26/9/10 16:06 - 4343 commenti

Un buon Buzzanca (arbitro integerrimo, o quasi...) non è sufficiente a salvare un film che parte bene, esaltando i molteplici difetti di uno sport dove la corruzione, ma soprattutto la diffidenza sono, o sarebbero, all'ordine del giorno, per poi perdere colpi a causa dei lunghi sipari con la Collins, della moglie trascurata e di un'interminabile scena alla festa dell'industriale. In mezzo si muove, come un elefante sulle uova, il protagonista, che finirà col perdere la brocca. Peccato, perchè qua e là si sorride e alcune battute non sono poi così male. Mediocre, ma vedibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: il protagonista detto "Ducetto" a causa de padre fascista; Al figlio: "Esci dalla stanza!". E la moglie: "Non c'è". "C'è, riconosco i suoi silenzi". .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Ciavazzaro 22/4/08 14:27 - 4723 commenti

Buzzanca è protagonista di un non memorabile film sulle avventure di un arbitro (da lui interpretato). Stupisce vedere nel cast la diva Joan Collins, che però appare poco convinta (doppiata da Mirella Pace) e un cast di caratteristi che poco possono fare per risollevare il film dalla noia. Francamente evitabile.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 4/9/08 14:25 - 3112 commenti

Commedia poco convincente, appesantita da una durata un po' eccessiva e da troppe situazioni tirate per le lunghe. Non manca qualche momento divertente ma la noia è sempre dietro l'angolo e anche la regia risulta abbastanza sottotono. Ottima comunque l'interpretazione di Buzzanca e il resto del cast funziona. Colonna sonora dei fratelli De Angelis orecchiabile ma non memorabile.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 1/3/08 22:31 - 3575 commenti

Un bravo Lando Buzzanca nella parte dell'arbitro irreprensibile e devoto alla causa. Tanto devoto e insieme ingenuo, che deve passare tempo prima che si accorga che il mondo circostante adotta altri metri di giudizio. Il personaggio tiene bene mezzora, la meticolosità e il candore del protagonista sono divertenti, ma poi diventa troppo ripetitivo e la storia un tantino banale. Contorno sui generis: c'è anche una giovane Joan Collins (ma non lascia il segno) e la telecronaca del vero Nicolò Carosio.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

G.Godardi 26/9/07 19:12 - 950 commenti

Se non fosse per la buona prova di Buzzanca e per alcune notazioni di costume dell'epoca (il liquid party, il figlio sinistroide), sarebbe un film da evitare, tale è la piattezza della regia di D'Amico e la disarmante povertà di una sceneggiatura fiacca e ripetitiva. Il film dura davvero troppo; una durata minore avrebbe giovato ad una migliore resa finale. Ad ogni modo è un titolo che è entrato nell'immaginario collettivo, nonché uno dei più stracult di Lando. Da vedere almeno una volta.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lovejoy 7/9/08 14:29 - 1825 commenti

Non propriamente indimenticabile. Prima e dopo di questo film, sull'argomento calcio, è stato fatto di gran lunga meglio (Il presidente del Borgorosso Football Club prima e sopratutto L'allenatore nel pallone dopo). Comunque un buon ritmo, diverse gag discrete e un Buzzanca in buona forma lo rendono perlomeno guardabile. Da segnalare almeno le telecronache di Carosio e Pizzul.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Piero68 3/9/19 8:54 - 2665 commenti

Secondo excursus di D'Amico nel mondo del calcio. Questa volta con una commedia di costume che attraverso la figura di un arbitro ambizioso e intransigente cerca di tratteggiare i soliti vizi italici. Peccato che non sempre ci riesca e che, a tratti, la pellicola sembri scadere in una delle tante commedie pecorecce in voga in quegli anni. Probabilmente la responsabilità maggiore sta nell'aver scelto Buzzanca come interprete: proprio non riesce a rinunciare a quegli atteggiamenti maschilisti che ne hanno delineato la carriera.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il doping dell'arbitro.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Giùan 17/11/11 11:57 - 2651 commenti

Dopo il ruspante ma zoppicante Presidente, D'Amico (aiutato dallo script irridente, tra gli altri, di Raimondo) abbandona velleità sociologiche e con esse ogni freno inibitore o timore reverenziale nei riguardi del "compless(at)o" mondo pallonaro, scatenando sul rettangolo di gioco un personaggio a cui Buzzanca conferisce fantasmagorica statura grottesca. Il suo arbitro, pettinato e imbrillantinato, entra di diritto nella galleria dei Mostri della commedia italiana. Peccato le riprese sciatte di calcio giocato e l'eccessiva durata. Bella stagionata Joan.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scene erotiche con la Collins; Gli insulti in italiano ai giocatori africani per capir chi gli ha detto cornuto; Il cagotto; La partita infinita.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Paulaster 2/9/19 9:51 - 2348 commenti

Arbitro in carriera aspira a dirigere i mondiali di calcio. Discreta la mimica di Buzzanca nel suo essere fischietto sul campo dal classico atteggiamento siculo in difesa dell’onore. Lieve condanna sociale che una mano lava l’altra, ma interessante nel raccontare alcuni "usi e costumi" anni 70 tra feste hippie per borghesi annoiati, figli che comunicano coi silenzi e sesso spregiudicato (buona scelta la Collins). Finale con brusca accelerata sul doping (di per sé una novità, per i tempi).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Rivera che non riesce a far pipì; Il trenino alla festa; Le parolacce in romanesco degli africani; Il travestimento per uscire dallo stadio.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Parsifal68 1/2/16 14:18 - 607 commenti

"Vagamente" ispirato alla figura del celebre Concetto Lo Bello, severo arbitro italiano anni 60-70, questo film affronta la figura di un direttore di gara dapprima incorruttibile e ineccepibile, poi costretto, anche da una vita sessuale intensa divisa tra moglie e amante, ad assunzioni sempre più frequenti di medicinali per migliorare le prestazioni professionali fino a impazzire. Un po' pecoreccio, un po' esagerato, ma tutto sommato un discreto lavoro che gode della recitazione di un ottimo Buzzanca. Brava e bella la Collins.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)