Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• [1.02] FEAR ITSELF: FANTASMI

All'interno del forum, per questo film:
• [1.02] Fear itself: Fantasmi
Titolo originale:Fear itself: Spooked
Dati:Anno: 2008Genere: horror (colore)
Regia:Brad Anderson
Cast:Eric Roberts, Cynthia Watros, Jack Noseworthy, Larry Gilliard Jr., Liam James, Jake Church, Tom Edwards, Matt Kloster, Pete Seadon
Visite:400
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/7/08 DAL BENEMERITO SCHRAMM

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 15/8/09 16:18 - 3875 commenti

Poliziotto dalle maniere forti viene radiato dall'incarico, scoprendosi investigatore (non troppo corretto) privato. I rumori, i lamenti, le grida: i suoni come percezione a ricordo d'un passato indelebile; la coscienza sollecitata tramite sussurri e gemiti diretti alle orecchie. Già in uno dei migliori episodi dei Masters of Horror (Sounds Like) Anderson dimostrava una netta predisposizione alla tematica, qua ripresa e sviluppata malamente solo nel finale, forzatamente troncato dalle necessità d'un mediometraggio. Efficaci i momenti di visioni alterate dalla fredda luce di un visore notturno.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Schramm 22/7/08 23:33 - 2345 commenti

In balia del suo solito coté (la perdita di una persona cara frammista a rimorso ipnoinducente) Anderson fa un vergognoso collage di Session 9 e Sounds like servendosi di colla scadente, ritagli frastagliati e figure sbiadite. Una partenza grintosa con un ben ritrovato Roberts -che amor di injoke e di contrappasso vogliono investigatore di infedeltà dopo essere stato stalker geloso e cornuto in Star 80- sconfina precipitevolissimevolmente nel telegrafato e nel malmostoso. Sufficiente, e anche qualcosa di meno.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 29/3/09 10:17 - 8153 commenti

La sequenza prima dei titoli di testa è di quelle che fanno rizzare le antenne: Eric Roberts, violent cop, pesta a sangue e sforacchia con un coltello un ragazzo ammanettato per costringerlo a confessare. Peccato che il resto dell'episodio, pur contenendo alcuni momenti suggestivi (i murales animati nella casa in rovina), non sia all'altezza del prologo, compresa la spiegazione della bastardaggine del protagonista, ossia il solito trauma familiare. Finale in calando. Pallinaggio discreto per quell'unica bella scena.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Brainiac 4/4/09 14:02 - 1081 commenti

Migliore di Sounds like, secondo me. Se nell'episodio dei Masters of horror il talentuoso regista dell'ottimo Session 9 si sbizzarriva con ripetizioni della medesima situazione, questo Spooked è molto più calibrato. La serie Fear iself mi sembra andare alla ricerca di una maggiore coesione degli episodi, mi sembra ricercare con più insistenza l'atmosfera, omaggiando così le vecchie serie televisive (Outer limits). Ottime le scene di tensione che sono, d'accordo, derivative, ma funzionano alla grande. Se fossi Anderson, ripartirei da qui e non da Sounds Like.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Pinhead80 21/10/15 15:24 - 3487 commenti

Un poliziotto dai metodi brutali si ritroverà a dover fare i conti con i demoni del proprio passato. Bellissimo l'incipit che mostra la personalità cruenta e spietata del protagonista, così come sono belli i flashback che analizzano ciò che lo ha portato a essere così violento. Le storie "a ritroso" sembrano essere la specialità di Brad Anderson, che ama costruire i film a mo' di puzzle da ricomporre. La parte che mi è piaciuta meno è quella girata nella casa maledetta, anche se i disegni sul muro appaiono inquietanti.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 23/12/16 23:52 - 2040 commenti

Episodio andersoniano fino al midollo, dove il regista di Madison ripercorre le tappe delle sue ossessioni (e del suo cinema). I sensi di colpa come ne L'uomo senza sonno, i decrepiti e inquietanti interni di edifici dove si nasconde il male (Session 9) e le orecchie come ricettori di morte e agonie (Sound Likes). Notevole il gioco a scatole cinesi delle stanze, così come il flashback dolorosissimo sul trauma di Roberts. Inizio tosto da poliziesco friedkiniano, agghiaccianti murales che mi hanno ricordato il disegno infantile sul muro di Profondo rosso. Più angoscia che vero orrore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il padre di Harry che si strappa i denti e al loro posto si infila dei proiettili; I ragazzini minacciati che in tv guardano "Puppet Playhouse".
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 15/2/17 17:57 - 1996 commenti

Discreta storia di fantasmi piuttosto riuscita poiché riesce a concentrare in meno di un’ora tutte le fasi chiave del racconto senza incappare in punti morti. L’utilizzo di flashback non è esasperato e si propone come la parte più interessante e suggestiva dell’episodio insieme all’invenzione dei murales nella vecchia casa. Equilibrata la commistione tra sovrannaturale e thriller senza mai arrivare a esacerbare una o l’altra componente. Eric Roberts appare appesantito non poco e sembra faticare a stare sul pezzo. Non male, dopotutto.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)